Home Medicina Interna Ecografia renale avanzata: una review

Ecografia renale avanzata: una review

960
0
Ecografia renale/Wikipedia commons

In molte aree della medicina l’indagine ultrasonografica si è evoluta sostanzialmente negli ultimi anni, grazie ad innovazioni tecnologiche che consentono una sofisticata elaborazione delle immagini, migliorando in modo critico il potere diagnostico dell’esame.

Una recente review di libero accesso, pubblicata sul numero di dicembre di Kidney International, propone una completa rassegna delle più recenti applicazioni di ecocardiografia avanzata nella diagnostica nefrologica.

adv

Si inizia affrontando il tema dell’elastografia, nelle sue differenti applicazioni, per passare poi al Doppler ultrasensibile, che permette una più accurata valutazione del flusso sanguigno. quest’ultimo può essere utilizzato da solo oppure essere associato alla somministrazione di mezzi di contrasto, tipo microbolle, ben tollerato e che può essere utilizzato anche in caso di insufficienza renale.

L’articolo conclude con l’ecocontrastografia dinamica, basata sulla quantificazione dell’intensità del segnale medio di una zona di interesse, che può essere situata sulla corteccia, nel midollo, in un vaso afferente o in una massa renale. Questa tecnica permette di ottenere accurate mappe parametrico funzionali, con la simultanea quantificazione di parametri correlati alla perfusione. Si apprezzano così in modo incruento le modificazioni vascolari del parenchima renale e dei tumori, fornendo informazioni seriate di grande utilità per valutare l’efficacia di un trattamento terapeutico.

 

Kidney International Home

Correas JM, et al. Ultrasound-based imaging methods of the kidney—recent developments. Kidney International (2016) 90, 1199–1210. LIBERO ACCESSO

 

 

 

Articolo precedenteAlterazioni dell’epitelio intestinale anche nei non-celiaci sensibili al grano
Articolo successivoGli effetti dell’inibizione del PCSK9 sulle dimensioni della placca aterosclerotica
franco.folino
Franco Folino è un medico chirurgo, specialista in cardiologia, e un giornalista. Ha iniziato a lavorare come cronista alla fine degli anni settanta, scrivendo articoli per diverse riviste italiane di sport motoristici, e in seguito anche in media televisivi privati, estendendo il suo interesse in altri campi dell’informazione. Ha pubblicato differenti articoli scientifici ed editoriali su prestigiose riviste internazionali. Ha contribuito alla nascita di Newence, diventandone il direttore responsabile dal marzo del 2017.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui