Home Medicina Interna Gli effetti del calore sulla salute, un problema molto complesso: i consigli...

Gli effetti del calore sulla salute, un problema molto complesso: i consigli dell’OMS

10
0

Le temperature globali e la frequenza e l’intensità delle ondate di calore aumenteranno nel 21 ° secolo a causa dei cambiamenti climatici. Periodi prolungati di alte temperature durante le ore diurne e notturne, creano uno stress fisiologico cumulativo sul corpo umano che fa esacerbare le principali cause di morte a livello globale, comprese le malattie respiratorie e cardiovascolari, il diabete mellito e le malattie renali.

Le ondate di caldo possono avere un forte impatto su grandi popolazioni per brevi periodi di tempo e spesso innescano emergenze sanitarie pubbliche, provocano un eccesso di mortalità e impatti socioeconomici a cascata (ad esempio perdita di capacità lavorativa e produttività del lavoro). Possono anche causare la perdita della capacità di erogazione del servizio sanitario, a causa di carenza di energia elettrica che spesso accompagnano ondate di calore, interrompendo le attività delle strutture sanitarie, i trasporti e le infrastrutture idriche.

La consapevolezza dei rischi che le ondate di calore e l’esposizione prolungata a temperature elevate pongono rimane insufficiente. I professionisti della salute devono adeguare la pianificazione e gli interventi per tener conto dell’aumento delle temperature e delle ondate di calore. Gli interventi pratici, fattibili e spesso a basso costo a livello individuale, comunitario, organizzativo, governativo e sociale possono salvare vite.

Chi è interessato?

L’aumento delle temperature ambientali globali interessa tutte le popolazioni. Tuttavia, alcune popolazioni sono più esposte o fisiologicamente o socio-economicamente vulnerabili allo stress fisiologico, a malattie esacerbate e ad un aumentato rischio di morte per esposizione a calore eccessivo. Questi includono anziani, neonati e bambini, donne incinte, lavoratori esterni e manuali, atleti e poveri. Il genere può svolgere un ruolo importante nell’esposizione al calore.

In che modo il calore influisce sulla salute?

L’aumento di calore nel corpo umano può essere una combinazione di calore esterno proveniente dall’ambiente e calore corporeo interno generato dai processi metabolici. Il rapido aumento del guadagno di calore dovuto all’esposizione a condizioni più calde della media compromette la capacità del corpo di regolare la temperatura e può provocare una cascata di malattie, tra cui crampi termici, esaurimento da calore, colpo di calore e ipertermia. Le morti e le ospedalizzazioni a causa del caldo possono verificarsi rapidamente (lo stesso giorno) o avere un effetto ritardato (alcuni giorni dopo) e provocare un’accelerazione della morte o della malattia nei soggetti fragili. Anche piccole differenze rispetto alle temperature medie stagionali sono associate a un aumento della malattia e alla morte. Temperature estreme possono anche peggiorare le condizioni croniche, comprese le malattie cardiovascolari, respiratorie e cerebrovascolari e le condizioni correlate al diabete.

Il calore ha anche importanti effetti indiretti sulla salute. Le condizioni di calore possono alterare il comportamento umano, la trasmissione di malattie, l’erogazione di servizi sanitari, la qualità dell’aria e infrastrutture sociali critiche come energia, trasporti e acqua. La portata e la natura degli impatti sulla salute del calore dipendono dal tempo, dall’intensità e dalla durata di un evento termico, dal livello di acclimatazione e dall’adattabilità della popolazione locale, delle infrastrutture e delle istituzioni al clima prevalente. La soglia precisa alla quale la temperatura rappresenta una condizione pericolosa varia in base alla regione, ad altri fattori come l’umidità e il vento, ai livelli locali di acclimatazione umana e alla preparazione per le condizioni di calore.

Quali azioni dovrebbe intraprendere il pubblico?

Ecco alcuni consigli schematici forniti dall’Organizzazione Mondiale della Sanità.

Mantieni la tua casa fresca
  • Mira a mantenere fresco il tuo spazio vitale. Controllare la temperatura della stanza tra le 08:00 e le 10:00, alle 13:00 e la notte dopo le 22:00. Idealmente, la temperatura della stanza dovrebbe essere mantenuta sotto i 32 ° C durante il giorno e 24 ° C durante la notte. Questo è particolarmente importante per i bambini o le persone che hanno più di 60 anni o hanno condizioni di salute croniche.
  • Usa l’aria della notte per rinfrescare la tua casa. Aprire tutte le finestre e le persiane durante la notte e al mattino presto, quando la temperatura esterna è inferiore (se è sicuro farlo).
  • Ridurre il carico di calore all’interno dell’appartamento o della casa. Chiudi finestre e persiane (se disponibili) in particolare quelle rivolte verso il sole durante il giorno. Spegni l’illuminazione artificiale e il maggior numero possibile di dispositivi elettrici.
  • Appendi ombre, tendaggi, tende da sole o persiane su finestre che ricevono il sole del mattino o del pomeriggio.
  • Appendi gli asciugamani bagnati per rinfrescare l’aria della stanza. Si noti che l’umidità dell’aria aumenta allo stesso tempo.
  • Se la tua residenza è climatizzata, chiudi le porte e le finestre e risparmia energia elettrica non necessaria per mantenerti fresco, per garantire che l’energia rimanga disponibile e ridurre le possibilità di un’interruzione della comunità.
  • I ventilatori elettrici possono fornire sollievo, ma quando la temperatura è superiore a 35 ° C, non possono prevenire malattie legate al calore. È importante bere liquidi.
State lontani dal calore
  • Spostati nella stanza più bella della casa, specialmente di notte.
  • Se non è possibile mantenere la casa fresca, trascorri 2-3 ore al giorno in un luogo fresco (come un edificio pubblico con aria condizionata).
  • Evita di uscire all’aperto durante l’orario più caldo della giornata.
  • Evita un’attività fisica intensa se puoi. Se devi fare attività faticose, fallo durante la parte più bella della giornata, che di solito è la mattina tra le 4:00 e le 7:00.
  • Stai all’ombra.
  • Non lasciare bambini o animali nei veicoli parcheggiati.
Mantenere il corpo fresco e idratato
  • Fai docce o bagni rinfrescanti. Le alternative includono impacchi freddi e impacchi, asciugamani, spugnature, pediluvi, ecc.
  • Indossare abiti leggeri e larghi con materiali naturali. Se esci, indossa un cappello a tesa larga o berretto e occhiali da sole.
  • Utilizzare lenzuola e lenzuola leggere, senza cuscini, per evitare l’accumulo di calore.
  • Bevi regolarmente, ma evita l’alcol e troppa caffeina e zucchero.
  • Mangi i piccoli pasti e mangi più spesso. Evita cibi ad alto contenuto di proteine.
Aiutare gli altri
  • Pianifica di controllare familiari, amici e vicini che trascorrono molto del loro tempo da soli. Le persone vulnerabili potrebbero aver bisogno di assistenza nei giorni caldi.
  • Discutete le ondate di calore estreme con la vostra famiglia. Tutti dovrebbero sapere cosa fare nei luoghi in cui trascorrono del tempo.
  • Se qualcuno che conosci è a rischio, aiutalo a ricevere consigli e supporto. Le persone anziane o malate che vivono da sole dovrebbero essere visitate almeno ogni giorno.
  • Se una persona sta assumendo farmaci, chiedi al medico curante come può influenzare la termoregolazione e l’equilibrio dei liquidi.
  • Fai un corso di primo soccorso per imparare come trattare le emergenze termiche e altre emergenze. Tutti dovrebbero sapere come rispondere.

Se hai problemi di salute

  • Conservare i medicinali al di sotto dei 25 ° C o nel frigorifero (leggere le istruzioni di conservazione sulla confezione).
  • Consultare un medico se si soffre di una condizione medica cronica o se si assumono più farmaci.

Se voi o gli altri non vi sentite bene

  • Cerca di ottenere aiuto in caso di vertigini, debolezza, ansia o sete e mal di testa intensi; spostati in un luogo fresco il più presto possibile e misura la temperatura corporea.
  • Bere acqua o succo di frutta per reidratare.
  • Riposare immediatamente in un luogo fresco se si hanno dolorosi spasmi muscolari (in particolare nelle gambe, nelle braccia o nell’addome, in molti casi dopo un esercizio prolungato durante un clima molto caldo) e bere soluzioni di reidratazione orale contenenti elettroliti. L’attenzione medica è necessaria se i crampi termici durano più di un’ora.
  • Consultare il proprio medico se si avvertono sintomi insoliti o se i sintomi persistono.

 

Se uno dei membri della sua famiglia o le persone che assistite presentano pelle calda e delirio, convulsioni e / o stato di incoscienza, chiamare immediatamente un medico / ambulanza. In attesa di aiuto, sposta la persona in un luogo fresco, mettila in posizione orizzontale e solleva gambe e fianchi, rimuovi gli indumenti e inizia il raffreddamento esterno, ad esempio posizionando impacchi freddi sul collo, sulle ascelle e sull’inguine, ventaglio continuamente e spruzzando la pelle con acqua a 25-30 ° C. Misura la temperatura corporea. Non somministrare acido acetilsalicilico o paracetamolo. Posizionare una persona incosciente sul fianco.

 

 

Articolo precedentePronto al lancio il satellite che analizzerà i venti della Terra: Aeolus
Articolo successivoEmergenza epatite: dalla Mongolia un efficace modello di intervento sanitario
La redazione di Newence è composta prevalentemente da collaboratori con competenze maturate in ambito medico, scientifico e tecnologico. Rivedono e discutono in modo critico e analitico i più importanti lavori scientifici pubblicati sulle più autorevoli riviste scientifiche internazionali, fornendo utili spunti di riflessione e aggiornamento per i professionisti della sanità e informazioni affidabili e verificate dedicate al pubblico più vasto.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

tre × 4 =