Home Igiene Ridurre il limite del tasso alcolico alla guida non fa ridurre gli...

Ridurre il limite del tasso alcolico alla guida non fa ridurre gli incidenti stradali

712
0

Ridurre il limite di concentrazione di alcol nel sangue per la guida non era associato a una riduzione degli incidenti stradali in Scozia. È questa la sconfortante conclusione di uno studio osservazionale pubblicato su The Lancet. Nell’analisi sono stati confrontati i tassi di incidenti stradali in Scozia e in Inghilterra e Galles prima e dopo l’introduzione del nuovo limite di alcolemia.

Un tasso alcolemico sempre più basso

Il limite ridotto è stato introdotto in Scozia il 5 dicembre 2014. I ricercatori hanno scoperto che, sebbene vi fossero sostanziali investimenti iniziali del governo scozzese in materiali e campagne per sensibilizzare l’opinione pubblica sui cambiamenti limite, ciò non ha prodotto risultati utili nel 2015 e nel 2016.

Lo studio ha misurato i tassi di tutti gli incidenti stradali, non solo gli incidenti legati all’alcol. “I nostri risultati negativi per gli incidenti stradali sono inaspettati dato che gli studi precedenti generalmente dimostrano una riduzione degli incidenti dopo aver ridotto i limiti di alcolemia per i conducenti. La spiegazione più plausibile della nostra scoperta è che il nuovo limite di alcolemia non è stato sufficientemente applicato, pubblicizzato o entrambi”, afferma il professor Jim Lewsey, Università di Glasgow, Regno Unito.

Aggiunge: “La ricerca precedente sostiene un’associazione tra maggiore applicazione e riduzione degli incidenti stradali. Per applicare correttamente la legislazione sulla guida in stato di ebbrezza, sono necessari test di respiro casuali frequenti e sistematici, educazione pubblica, pubblicità e campagne di sensibilizzazione.”

Incidenti stradali e guida in stato di ebrezza

Gli incidenti stradali rappresentano un grave problema di salute pubblica, con 1,25 milioni di morti per incidenti stradali nel 2013.

Nel Regno Unito, negli ultimi decenni si sono registrate forti riduzioni degli incidenti stradali. Tuttavia, ci sono stati ancora 170.993 incidenti da incidenti stradali segnalati nel 2017. Nel 2016 nel Regno Unito, ci sono stati almeno 6.070 incidenti stradali che hanno coinvolto un guidatore che aveva bevuto.

Guidare sotto l’influenza dell’alcool è un importante fattore di rischio per gli incidenti stradali e si osserva una relazione dose-risposta tra concentrazione di alcol nel sangue e incidenti. Inoltre, studi precedenti in diversi paesi (tra cui Australia, Francia, Austria e Serbia) hanno dimostrato che la riduzione dei limiti di concentrazione di alcol nel sangue in generale è efficace nel ridurre gli incidenti stradali.

In Europa, solo Inghilterra, Galles e Malta hanno un limite di alcol nel sangue di 0,08 g/dL per i conducenti. Questo limite è nella norma in molte altre regioni, tra cui molti stati negli Stati Uniti, nonostante le richieste di lunga data di riduzione del limite di alcol nel sangue per i conducenti. In Italia la legge stabilisce attualmente il limite di 0,5 grammi/litro di alcol nel sangue.

Una legislazione più severa

Il 5 dicembre 2014, la Scozia ha introdotto una nuova legislazione che riduce la concentrazione di alcol nel sangue per i conducenti da 0,08 grammi di alcol per decilitro di sangue a 0,05 g/dl.

Inghilterra e Galles hanno mantenuto un livello di 0,08 g/dl, ma stanno valutando il cambiamento insieme a molti altri paesi in tutto il mondo, e in precedenza è stato stimato che la riduzione dei limiti a 0,05 g/dl in Inghilterra potrebbe salvare circa 25 vite e prevenire 100 infortuni gravi all’anno.

Lo studio

Il nuovo studio ha confrontato i tassi settimanali di tutti gli incidenti stradali in Scozia e in Inghilterra e in Galles dai registri sugli incidenti della polizia tra gennaio 2013 e dicembre 2016 – prima e dopo l’introduzione del nuovo limite di concentrazione di alcol nel sangue in Scozia.

Lo studio comprendeva anche le vendite di alcolici da bar e ristoranti (vendite on-trade) e supermercati e minimarket (vendite fuori commercio) per determinare se i nuovi limiti riducevano il consumo di alcol.

Gli autori hanno scoperto che non vi era alcun cambiamento significativo nel totale degli incidenti stradali in Scozia dopo che il nuovo limite era stato introdotto, rispetto a prima che fosse introdotto. Inoltre, non si sono verificati effetti sugli incidenti stradali notturni gravi, fatali o di veicoli singoli.

Rispetto all’Inghilterra e al Galles, hanno evidenziato un aumento del 7% dei tassi di incidenti stradali settimanali in Scozia dopo che è stato introdotto il limite inferiore di alcol nel sangue per i conducenti.

Meno alcol stessi incidenti

Spiegando perché i risultati non erano quello che si aspettavano, gli autori osservano che le persone che hanno ignorato il precedente limite di alcol nel sangue potrebbero continuare a ignorare il nuovo limite, specialmente se pensano che il loro rischio di essere scoperti non sia cambiato.

Notano che storicamente sono stati osservati grandi cambiamenti con limiti di alcolemia nel sangue ridotti e che riduzioni simili possono essere più difficili da raggiungere quando la sicurezza stradale migliora e la guida in stato di ebbrezza è sempre più considerata socialmente inaccettabile.

La modifica della legislazione scozzese non ha comportato alcun cambiamento significativo delle vendite fuori mercato pro-capite, ma una diminuzione dello 0,7% delle vendite pro-capite a livello locale.

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui