Tecnologia e potenza per il nuovo Audi SQ2

Audi presenta SQ2, il nuovo modello di punta della famiglia Q2 che si inserisce nel segmento dei SUV compatti. Il suo motore eroga 221 kW (300 CV), sufficienti per scattare da 0 a 100 km / h in 4,8 secondi e una velocità massima di 250 km / h. La trazione integrale quattro e le sospensioni sportive S applicano la potenza senza problemi alla strada.

Audi SQ2: il motore

Il cuore di qualsiasi modello Audi S è il motore. Distribuisce 221 kW (300 CV) e una coppia costante di 400 Nm (295,0 lb-ft) tra i 2.000 ei 5.200 giri / min.

Il quattro cilindri TFSI di Audi SQ2 è un motore da 1.984 cc ad alte prestazioni. Risponde istantaneamente fino alla linea rossa a 6.500 giri / min. Nella modalità dinamica del drive Audi seleziona il sistema di movimentazione dinamica, risponde ancora più direttamente, con una breve doppia frizione che accompagna i cambi di marcia del S tronic. Il motore pesa solo circa 150 chilogrammi.

Gli alberi a camme di aspirazione e scarico sono regolabili per ottimizzare il riempimento e lo scambio di gas. Sul lato scarico, il sistema Audi valvelift (AVS) regola il sollevamento della valvola in due fasi in base alla richiesta. Ciò riduce le perdite di lavaggio nella camera di combustione e garantisce un flusso ottimale dei gas di scarico al turbocompressore, in particolare nella gamma dei bassi regimi.

Il turbocompressore sviluppa la sua spinta massima di 1,4 bar (relativa) in modo molto dinamico. Questo sistema di gestione del motore aumenta l’efficienza e riduce il consumo di carburante durante il funzionamento a carico parziale.

Due valvole rotative azionate elettricamente, consolidate in un modulo, regolano i flussi di refrigerante. Un altro componente importante del sistema di gestione termica è il collettore di scarico integrato nella testa del cilindro.

Trazione, stabilità e maneggevolezza

Un S tronic a sette rapporti con uno spread elevato di 8.7 tra il primo e l’ultimo cambio trasferisce la potenza del 2.0 TFSI. Il conducente può utilizzare la trasmissione a doppia frizione velocissima nelle modalità automatiche D o S. Da una velocità residua di 7 km / h, il motore passa già al funzionamento Start-Stop.

Le due frizioni S tronic a sette velocità sono in bagno d’olio. A richiesta elevata, viene attivata una seconda pompa azionata elettricamente.

Come per ogni modello Audi S, la trazione integrale quattro è di serie nella SQ2. Il suo elemento centrale è una frizione multidisco azionata idraulicamente. Distribuisce continuamente la coppia tra gli assi. Se le ruote anteriori perdono aderenza, la frizione multidisco può trasferire fino al 100 percento della forza sul retro in pochi millisecondi.

Durante la guida sportiva, può dirigere la coppia sull’assale posteriore non appena il guidatore gira la ruota. Sotto l’accelerazione, la coppia spinge letteralmente il SUV veloce nella curva. Il sistema di gestione quattro consente una rotazione precisa durante l’inversione del carico e offre il massimo controllo e affidabilità durante la deriva su una superficie stradale a basso attrito. Durante la guida veloce, la trazione quattro lavora a stretto contatto con il controllo della coppia selettivo della ruota, che attenua la manovrabilità con piccoli interventi di frenata sulle ruote interne a carico ridotto.

La sospensione sportiva S

Le sospensioni sportive S di Audi SQ2 si armonizzano in modo ottimale con il powertrain dinamico. Con una configurazione più sportiva rispetto al sistema su cui si basa, abbassa il corpo di 20 millimetri. L’aumento di potenza dello sterzo progressivo standard ha una caratteristica specifica S. La sua cremagliera è appositamente orientata in modo che il rapporto di sterzata diventi più diretto man mano che la ruota viene girata. Ciò riduce l’angolo di sterzo necessario e produce una sensazione di guida sportiva. L’agilità è migliorata durante le manovre, nel traffico urbano e nelle curve strette.

Il design esterno

Audi ha ulteriormente affinato il design esterno per il modello S. Otto doppie barre verticali dividono la grande griglia ottagonale Singleframe. Uno splitter anteriore si unisce ai bordi più esterni delle due prese d’aria dominanti per sottolineare l’intera larghezza del front-end SQ2 muscoloso. I fari a LED standard e le luci posteriori a LED con indicatori di direzione dinamici emettono una luce caratteristica a forma di freccia.

Un lungo spoiler sul bordo del tetto garantisce un carico aerodinamico sufficiente; l’inserto diffusore ospita quattro terminali di scarico.

Gli interni

La vettura ha una lunghezza esterna di 4.210 millimetri e un passo di 2.594 millimetri (9.7 piedi), consentendo un interno spazioso. Il bagagliaio ha un volume da 355 a 1.000 litri a seconda della posizione degli schienali posteriori a due o tre divisioni. L’equipaggiamento di serie include sedili sportivi, un bracciolo centrale anteriore, climatizzatore automatico, volante sportivo multifunzione – a scelta con paddle per il tronic S – e il sistema di informazione del guidatore con display a colori.

L’abitacolo virtuale Audi opzionale sostituisce il sistema informativo del conducente. Il conducente controlla il quadro strumenti completamente digitale tramite pulsanti sul volante. Il display da 12,3 pollici offre tre diverse visualizzazioni, tra cui una schermata che posiziona il contagiri davanti e al centro. Le informazioni più importanti sono anche visibili in un display a comparsa.

Connettività: MMI navigation plus e Audi connect

La gamma di infotainment nell’SQ2 copre un’ampia matrice. In alto c’è il sistema di navigazione MMI plus con MMI touch. I suoi menu sono chiaramente strutturati e il pulsante rotante sulla consolle centrale del tunnel include un touchpad che consente anche lo scorrimento e lo zoom. Anche il controllo vocale e la ricerca MMI sono veloci e affidabili.

Solitamente poche lettere o parole sono sufficienti per ottenere il risultato desiderato. MMI navigation plus ha un display da 8,3 pollici; il modulo di trasmissione dati supporta lo standard wireless LTE veloce e include un hotspot Wi-Fi per i dispositivi mobili dei passeggeri.

MMI navigation plus include anche il pacchetto Audi connect (opzionale con navigazione MMI). Una SIM card installata permanentemente nell’auto, Audi connect SIM, porta a bordo numerosi servizi online, tra cui informazioni sul traffico online, navigazione con Google Earth, informazioni su viaggi e parcheggi e accesso a Twitter e e-mail. L’app gratuita myAudi collega lo smartphone del proprietario con l’auto. Abilita funzioni come lo streaming multimediale online e il trasferimento del calendario sull’MMI.

I sistemi di assistenza alla guida

Audi pre sense front è di serie e utilizza il radar per riconoscere situazioni pericolose che possono verificarsi con pedoni che attraversano o altri veicoli davanti alla macchina. Il sistema avverte il conducente acusticamente e visivamente e avvia la frenata di emergenza se necessario. Questo può aiutare ad evitare o ridurre la gravità di una collisione.

Il pacchetto di assistenza raggruppa i sistemi opzionali più diffusi, tra cui il cruise control adattivo con funzione stop & go e l’assistente per gli ingorghi, che oltre al sensore radar utilizza anche la fotocamera anteriore. A velocità fino a 65 km / h può assistere con sterzo, accelerazione e frenata.

Audi active lane assist aiuta il guidatore a rimanere nella corsia di guida. L’assistenza al parcheggio opzionale può guidare automaticamente in spazi di parcheggio paralleli o perpendicolari. Il retro del sistema di assistenza al traffico incrociato entra in gioco quando il conducente vuole uscire da un parcheggio perpendicolare. Un’altra funzione di assistenza è l’assistenza laterale Audi. Insieme al sensore radar, visualizza un avviso visivo nel rispettivo specchio esterno per avvisare il conducente di un potenziale pericolo durante il cambio di corsia.

 

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

7 + due =