L’intelligenza artificiale nella gestione dei dati provenienti dai satelliti in orbita

I satelliti che osservano e misurano il nostro pianeta forniscono un’enorme quantità di dati che aiutano non solo a comprendere come il nostro mondo sta cambiando, ma aiutano anche la società alimentando una miriade di applicazioni quotidiane. L’ESA sta ora esplorando come si possa ottenere ancora di più da questi preziosi dati usando l’intelligenza artificiale (AI).

Satelliti e intelligenza artificiale

Mentre i dati satellitari portano a nuove scoperte scientifiche, l’IA può creare percorsi verso una nuova osservazione della Terra. I satelliti ci forniscono enormi quantità di dati, oltre 150 terabyte al giorno, che non vengono sempre elaborati in modo efficiente.

Alla luce della crescente importanza dell’intelligenza artificiale, un gruppo selezionato di scienziati e esperti si è incontrato di recente al centro di osservazione della Terra dell’ESA, in Italia, per condividere strategie e obiettivi dei suoi benefici.

“Nei prossimi 10 anni con così tanti nuovi satelliti in fase di sviluppo, avremo bisogno di affrontare la questione dell’estrazione di informazioni dalle loro osservazioni e di utilizzarle in termini di una sempre crescente varietà di applicazioni e servizi”, ha dichiarato Pierluigi Silvestrin, Responsabile dell’osservazione terrestre dell’ESA.

“È qui che l’intelligenza artificiale è fondamentale e offre un’opportunità cruciale da non perdere per risolvere questi problemi”.

Rafforzare la ricerca e l’innovazione in Europa

Il seminario si è svolto in collaborazione con la Confederation of Laboratories for Artificial Intelligence in Europe (CLAIRE), che comprende 250 laboratori e gruppi di ricerca, nonché 2700 sostenitori individuali. Il suo obiettivo principale è rafforzare la ricerca e l’innovazione in Europa.

Ci sono enormi opportunità che possono venire dalla ricerca di intelligenza artificiale, che si dice sia diventata il motore dell’innovazione, della crescita futura e della competitività per le società e le industrie di tutto il mondo.

L’intelligenza artificiale ha un grande potenziale in termini di ottenere una comprensione dettagliata dell’osservazione della Terra, in particolare a sostegno del cambiamento climatico e di altre questioni globali.

Le mille applicazioni dell’intelligenza artificiale

Steffen Fritz, dell’Istituto internazionale per l’analisi dei sistemi applicati, ha affermato: “Possiamo utilizzare l’intelligenza artificiale per la modellizzazione, nonché le informazioni sull’uso del suolo e sulla copertura del suolo per gli obiettivi di sviluppo sostenibile”.

L’intelligenza artificiale può rafforzare i progressi nella ricerca e nell’innovazione, che fondamentalmente porteranno a migliori analisi e previsioni.

Inoltre, un nuovo satellite, parte di un tandem di due piccoli satelliti, sarà lanciato nell’estate di quest’anno e presenta un processore AI che consentirà di prendere decisioni indipendenti in merito alla raccolta di immagini.

Josef Aschbacher, direttore dei programmi di osservazione della Terra dell’ESA, ha affermato: “L’intelligenza artificiale è una tecnologia innovativa fondamentale per il settore europeo dell’osservazione della terra. Rafforzando le nostre capacità di intelligenza artificiale, possiamo rafforzare l’osservazione della Terra”.

 

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

diciassette − 3 =