Home Malattie infettive L’epidemia di Ebola arriva in Uganda

L’epidemia di Ebola arriva in Uganda

7
0

Il Ministero della salute e l’Organizzazione mondiale della sanità (OMS) hanno confermato un caso di malattia da virus Ebola in Uganda. Sebbene ci siano state numerose segnalazioni precedenti, questo è il primo caso confermato in Uganda durante l’epidemia di Ebola in corso nella vicina Repubblica Democratica del Congo.

Il caso confermato è un bambino di 5 anni della Repubblica Democratica del Congo che ha viaggiato con la sua famiglia il 9 giugno 2019. Il bambino e la sua famiglia sono entrati nel paese attraverso il posto di frontiera di Bwera e hanno cercato assistenza medica all’ospedale di Kagando, dove gli operatori sanitari hanno identificato l’Ebola come possibile causa di malattia.

Il bambino è stato trasferito alla Bwera Ebola Treatment Unit per la gestione. La conferma è stata fatta oggi dall’Uganda Virus Institute (UVRI). Il bambino è sotto cura e riceve un trattamento di supporto presso la Bwera ETU e i contatti sono monitorati.

Ebola in Uganda

Il Ministero della Salute e l’OMS hanno inviato una squadra di risposta rapida a Kasese per identificare altre persone che potrebbero essere a rischio e assicurarsi che siano monitorate e ricevano le cure necessarie se si ammalano. L’Uganda ha precedenti esperienze nella gestione delle epidemie di Ebola.

In preparazione di un possibile caso importato durante l’attuale epidemia nella Repubblica Democratica del Congo, l’Uganda ha vaccinato circa 4.700 operatori sanitari in 165 strutture sanitarie (inclusa la struttura in cui viene curato il bambino). Il monitoraggio della malattia è stato intensificato e gli operatori sanitari sono stati addestrati a riconoscere i sintomi della malattia.

In risposta a questo caso, il Ministero sta intensificando l’educazione della comunità, il sostegno psicosociale e intraprenderà la vaccinazione per coloro che sono entrati in contatto con il paziente e gli operatori sanitari a rischio che non erano stati precedentemente vaccinati.

I sintomi di Ebola

La malattia da virus Ebola è una malattia grave che si diffonde attraverso il contatto con i fluidi corporei di una persona malata (fluidi come vomito, feci o sangue). I primi sintomi sono simili ad altre malattie e quindi richiedono attenzione, specialmente nelle aree dove c’è trasmissione di Ebola. I sintomi possono essere improvvisi e includono: febbre, affaticamento, dolore muscolare, mal di testa e gola infiammata.

Alle persone che sono state in contatto con qualcuno con la malattia viene offerto il vaccino e viene chiesto di monitorare la propria salute per 21 giorni per assicurarsi che non si ammalino.

Il vaccino

Il vaccino sperimentale utilizzato nella Repubblica Democratica del Congo e dagli operatori sanitari e di prima linea in Uganda è stato finora efficace nel proteggere le persone dallo sviluppo della malattia e ha aiutato coloro che sviluppano la malattia ad avere migliori possibilità di sopravvivenza.

Le terapie sperimentali e le terapie avanzate di supporto, insieme ai pazienti che cercano cure precoci una volta che hanno i sintomi, aumentano le possibilità di sopravvivenza.

 

 

Articolo precedenteIl calcio coronarico si associa ad una disfunzione sistolica e diastolica subclinica del ventricolo sinistro
Articolo successivoMercedes-Benz GLB: un SUV compatto, ma non troppo
La redazione di Newence è composta prevalentemente da collaboratori con competenze maturate in ambito medico, scientifico e tecnologico. Rivedono e discutono in modo critico e analitico i più importanti lavori scientifici pubblicati sulle più autorevoli riviste scientifiche internazionali, fornendo utili spunti di riflessione e aggiornamento per i professionisti della sanità e informazioni affidabili e verificate dedicate al pubblico più vasto.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

4 × cinque =