Quei batteri nelle feci che fanno aumentare le prestazioni fisiche

Uno studio pubblicato recentemente online sulla rivista Nature Medicine indica che specifici batteri contenuti nel microbioma intestinale di atleti di alto livello, corridori, potrebbero contribuire a migliorare le prestazioni sportive.

Il microbioma umano

Il microbioma umano è il complesso dei microrganismi che si trovano all’interno del corpo umano. Una preponderante concentrazione di questi è localizzata nell’intestino e si è visto come le caratteristiche di questa composizione batterica esercitino importanti influenze sulla salute.

Proprio poche settimane fa vi avevamo dato conto di un articolo che evidenziava importanti influenze del microbioma su malattie infiammatorie intestinali, diabete e parti prematuri. Le possibili influenze del microbioma vanno però oltre.

Già precedenti studi avevano associato l’esercizio fisico con cambiamenti nel microbioma, ma gli effetti di questi cambiamenti sulla performance atletica erano mai stati valutati con precisione.

Il ruolo del microbioma

A cercare di dirimere la questione ci ha pensato un gruppo di ricercatori nordamericani che hanno analizzato campioni di feci di 15 maratoneti di Boston e 10 soggetti di controllo non-runner per una settimana prima della maratona e una settimana dopo.

I risultati hanno evidenziato come i batteri del genere Veillonella sono diventati più abbondanti nelle feci degli atleti dopo l’esercizio. Non solo, è emerso inoltre che questi batteri avevano tutti i geni necessari per consumare il lattato, un metabolita che si crea quando l’esercizio fisico è particolarmente intenso.

Questi risultati sono stati convalidati in una coorte indipendente di 87 atleti.

In un altro esperimento, gli autori hanno isolato un ceppo di Veillonella da uno dei maratoneti e l’hanno somministrato a 16 topi. Hanno scoperto che i topi trattati con questi batteri hanno aumentato le loro prestazioni del 13%in un test su un tapis roulant di laboratorio, rispetto ad un gruppo di controllo.

Chissà se queste scoperte apriranno nuove prospettive per il doping

 

Jonathan Scheiman, et al. Meta-omics analysis of elite athletes identifies a performance-enhancing microbe that functions via lactate metabolism. Nature Medicine, 2019.

 

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

11 + sei =