Andrea Pavan ha vinto il 31° BMW International Open

Andrea Pavan ha vinto il 31° BMW International Open. L’italiano ha mostrato i nervi più forti in una giornata conclusiva estremamente combattuta al GC München Eichenried. Ha conquistato il secondo spareggio sconfiggendo l’inglese Matthew Fitzpatrick, che si è dovuto accontentare del secondo posto. Martin Kaymer, che ha guidato fino a metà gara, ha chiuso al 16° posto e ha perso la sua seconda vittoria al BMW International Open, dopo aver vinto il suo evento di casa nel 2008.

Il Tour Europeo

Questa è stata solo la seconda vittoria di Pavan nel Tour Europeo, ed è stato premiato per il suo impegno con un assegno di 333.330 Euro. Il numero 133 al mondo aveva già trionfato al Czech Masters nel 2018. Il trentenne è il primo vincitore italiano del BMW International Open.

Il suo giro finale con sei colpi sotto il par di domenica è stato il secondo miglior risultato della giornata, con solo Thorbjørn Olesen (DEN) e Bernd Wiesberger (AUT, entrambi -7) che hanno migliorato il loro punteggio. Dopo che lui e Fitzpatrick hanno condiviso la prima buca di spareggio, Pavan ha fatto il breakthrough al secondo tentativo, grazie a un tiro di avvicinamento eccezionale.

Una vittoria surreale

“È incredibile. Questa vittoria sembra un po’ surreale, ha detto un Pavan raggiante. “Ho giocato insieme a Filippo Bergamaschi oggi – un amico italiano. Ciò ha sicuramente aiutato. È così difficile vincere un torneo. Mi sento fortunato a stare qui con il trofeo. Il mio caddy, Cristian Alejandro Molina, è bravo. Questa vittoria appartiene a lui almeno quanto a me.”

Il BMW International Open era ancora aperto fino alla fine del round finale. Un’occhiata alla classifica mostra quanto combattuta la domenica sia stata: non meno di sette giocatori: il campione in carica Matt Wallace (ENG), Rafa Cabrera Bello (ESP), Edoardo Molinari (ITA), Jordan Smith (ENG), Matthias Schwab (AUT), Alvaro Quiros (ESP) e Christiaan Bezuidenhout (RSA) – sono finiti in parità per il terzo posto a 13 sotto il par.

I contendenti di casa

Kaymer, il primo e ancora l’unico tedesco a vincere il BMW International Open, era rimasto in testa alla classifica venerdì, dopo i turni di 67 e 66.

Nonostante questo, il 34enne era ancora in uno stato d’animo positivo: “Il killer per me questo fine settimana sono state le buche sei e undici. Ero quattro sopra il par per colpa di quelle due buche. Avrei potuto facilmente essere quattro sotto il par e aver vinto il torneo. Tuttavia, mi concentrerò sugli aspetti positivi: ho avuto una settimana davvero eccezionale in molti aspetti, e ho giocato 68 buche molto bene”.

Oltre a Kaymer, anche i tedeschi Max Kieffer (-5, T37), Dominic Foos, Max Schmitt (entrambi -1, T53) e Marcel Schneider (par, T60) hanno superato il taglio.

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

6 + sette =