Il passaggio degli uragani favorisce i ragni più aggressivi

Esistono specie animali che sanno adattarsi particolarmente bene ad eventi climatici estremi, sopravvivendo sui loro consimili. Un recente studio condotto sugli aracnidi, e pubblicato nei giorni scorsi sulla rivista Nature Ecology & Evolution, ha evidenziato come le colonie di ragni aggressivi hanno tassi più elevati di sopravvivenza e riproduzione a seguito di cicloni tropicali rispetto a colonie più docili.

La ricerca suggerisce che eventi estremi potrebbero svolgere un ruolo nel modellare i comportamenti degli animali.

Cicloni tropicali e habitat naturali

I cicloni tropicali creano effetti devastanti su larga scala agli habitat naturali, influendo più o meno intensamente sulle differenti specie animali. Tuttavia, studiare gli effetti ecologici di questi eventi rari e spesso imprevedibili è una sfida, poiché richiede un confronto degli ambienti in cui vivono gli aracnidi prima e dopo il passaggio di una tempesta.

Le colonie di ragni: prima e dopo la tempesta

Alexander Little e colleghi hanno raccolto campioni da colonie del ragno Anelosimus studiosus prima e dopo che tre cicloni tropicali colpissero le coste del Golfo e dell’Atlantico degli Stati Uniti nel 2018. Anticipando la traiettoria dei cicloni tropicali, gli autori hanno valutato la dimensione delle colonie in base al percorso previsto del ciclone e testato quanto aggressivamente ogni colonia rispondesse a una preda simulata.

Per fare questo, gli autori hanno fatto vibrare la tela dei ragni e hanno contato il numero di questi che si lanciavano all’attaccato. Sono quindi tornati 48 ore dopo il passaggio del ciclone per vedere quali colonie erano sopravvissute e, in due occasioni successive, per contare quante uova erano state prodotte e quanti ragni erano nati.

Le colonie che erano più aggressive prima del transito del ciclone avevano tassi più elevati di riproduzione e sopravvivenza del ragno giovanile a dopo che una tempesta aveva colpito la colonia. Nelle regioni non interessate dai cicloni tropicali, sono state favorite le colonie più docili.

 

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

1 × 3 =