Sconvolte le regole: mangiare carne rossa e lavorata non è dannoso per la salute

Sulla base di una serie di cinque revisioni sistematiche sulla relazione tra consumo di carne e salute, un gruppo di esperti raccomanda che la maggior parte delle persone continui a consumare carne rossa e carne trasformata ai livelli medi attuali. Le stime suggeriscono che gli adulti del Nord America e dell’Europa consumano carne rossa e carne lavorata da tre a quattro volte alla settimana. Le revisioni e le raccomandazioni sono state pubblicate nei giorni scorsi sulla rivista Annals of Internal Medicine.

Cinque revisioni sistematiche

I ricercatori della Dalhousie University e della McMaster University in Canada, insieme ai centri spagnolo (Iberoamericano) e il Polish Cochrane Centers, hanno eseguito quattro revisioni sistematiche parallele incentrate sia su studi controllati, randomizzati, che su studi osservazionali, per affrontare il possibile impatto della carne rossa e del consumo di carne lavorata sugli eventi cardiometabolici e sul cancro.

Una quinta revisione sistematica ha analizzato i valori e le preferenze delle persone sul consumo di carne e gli effetti sulla salute.

Sulla base di tali revisioni, un gruppo composto da quattordici membri di sette paesi ha votato sulle raccomandazioni per il consumo di carne rossa e trasformata. La loro conclusione è contraria a quasi tutte le altre linee guida esistenti: la maggior parte degli adulti dovrebbe continuare a mangiare come d’abitudine carne rossa e trasformata.

Consumo di carne e il rischio di malattie cardiache, diabete o cancro

Tra i 12 studi randomizzati che hanno arruolato circa 54.000 individui, i ricercatori non hanno trovato un’associazione statisticamente significativa o importante tra il consumo di carne e il rischio di malattie cardiache, diabete o cancro.

Tra gli studi di coorte con milioni di partecipanti, i ricercatori hanno riscontrato una riduzione molto piccola del rischio tra coloro che consumavano tre porzioni in meno di carne rossa o trasformata a settimana. Tuttavia, l’associazione era molto incerta.

Oltre a studiare gli effetti sulla salute, gli autori hanno anche esaminato gli atteggiamenti delle persone e i valori relativi alla salute che riguardano il consumo di carne rossa e trasformata.

Hanno scoperto che le persone mangiavano carne perché piaceva o la percepivano sana e sarebbero state riluttanti a cambiare le proprie abitudini. Gli autori affermano di non aver preso in considerazione nelle loro raccomandazioni motivi etici o ambientali per astenersi dalla carne, tuttavia si tratta di preoccupazioni valide e importanti, sebbene non riguardino la salute individuale.

Le raccomandazioni nutrizionali NutriRECS

I ricercatori hanno utilizzato il processo di sviluppo delle linee guida per le raccomandazioni nutrizionali (NutriRECS), che include una rigorosa metodologia di revisione sistematica e metodi GRADE per valutare la certezza delle prove, per ciascun risultato e per passare dalle prove alle raccomandazioni dietetiche delle linee guida.

Secondo gli autori, questo è importante perché le raccomandazioni sulle linee guida dietetiche richiedono una considerazione attenta della certezza delle prove, l’entità dei potenziali danni e benefici e l’esplicita considerazione dei valori e delle preferenze delle persone. La maggior parte delle raccomandazioni nutrizionali si basano su studi osservazionali inaffidabili. Tuttavia, gli autori notano che le loro raccomandazioni sono deboli, basate su prove di scarsa certezza.

Il commento editoriale

Gli autori di un editoriale di accompagnamento della Indiana University School of Medicine affermano che, sebbene le nuove raccomandazioni siano destinate a essere controverse, si basano sulle revisioni più complete mai sviluppate fino ad oggi. Coloro che cercheranno di contestare i risultati di NutriRECS avranno difficoltà a trovare prove adeguate con cui controbattere.

 

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

2 × 4 =