Home Macchine & Motori In arrivo il SUV elettrico 100% di Volvo

In arrivo il SUV elettrico 100% di Volvo

265
0
The fully electric XC40 SUV – Volvo’s first electric car and one of the safest on the road

Con l’introduzione del SUV Volvo XC40 a trazione esclusivamente elettrica, prevista nei prossimi giorni, Volvo Cars si accinge a lanciare non solo la sua prima vettura elettrica al 100% ma, nella più tipica tradizione Volvo, anche una delle automobili più sicure in circolazione, nonostante una serie di nuove sfide derivanti proprio dall’assenza di un motore endotermico.

“Indipendentemente dall’unità che consente a un’auto di muoversi, che si tratti di un motore elettrico o a combustione interna, una Volvo deve comunque garantire la massima sicurezza,” ha dichiarato Malin Ekholm, responsabile della sicurezza di Volvo Cars. “La XC40 a trazione esclusivamente elettrica sarà una delle vetture più sicure mai costruite dalla Casa.”

adv

Rinforzare la struttura anteriore

Pur basandosi sugli eccellenti standard di sicurezza della XC40 originale, gli esperti in sicurezza di Volvo Cars hanno dovuto riprogettare completamente e rinforzare la struttura anteriore per ovviare all’assenza di un blocco motore, così da soddisfare i rigorosi requisiti di Volvo Cars in fatto di sicurezza e garantire ai passeggeri un livello di sicurezza pari a quello offerto da qualsiasi altra Volvo.

“I principi fondamentali in fatto di sicurezza su cui si basa questo modello sono gli stessi che caratterizzano qualsiasi altra Volvo. Un’automobile deve essere progettata per garantire la sicurezza delle persone che sono a bordo,” ha aggiunto Malin Ekholm.

Mantenere intatta la batteria in caso incidente

Per proteggere i passeggeri e mantenere intatta la batteria in caso incidente, Volvo Cars ha inoltre messo a punto una nuova ed esclusiva ‘gabbia’ di sicurezza sia per i passeggeri sia per la batteria sulla XC40. La batteria è protetta da una scocca di sicurezza costituita da un telaio di alluminio estruso e inserita al centro della struttura della carrozzeria della vettura, così da creare una zona deformabile incorporata intorno alla batteria.

La scelta di collocare la batteria nel pavimento dell’auto ha il vantaggio di abbassare il baricentro di quest’ultima, riducendone la tendenza al ribaltamento.

La scocca della vettura non è stata rinforzata soltanto anteriormente, ma anche nella sezione posteriore. Qui il propulsore elettrico è stato integrato nella struttura della carrozzeria per assicurare una migliore ripartizione delle forze d’impatto verso l’esterno dell’abitacolo e ridurre quindi gli effetti di un eventuale impatto sulle persone a bordo dell’auto.

I sistemi di sicurezza attiva

La XC40 con alimentazione a batteria introduce nuove soluzioni tecnologiche anche per quanto riguarda i sistemi di sicurezza attiva. È il primo modello Volvo equipaggiato con la nuova piattaforma di sistemi di assistenza alla guida ADAS (Advanced Driver Assistance System) con software sviluppato da Zenuity, la joint-venture creata da Volvo Cars e Veoneer.

La nuova piattaforma ADAS è un sistema di sicurezza attiva moderno costituito da una serie di radar, videocamere e sensori a ultrasuoni. La sua natura scalabile consente ulteriori sviluppi e ottimizzazioni del sistema e il suo impiego come base per la futura introduzione della tecnologia di guida autonoma.

Volvo Cars comunicherà maggiori dettagli sulla XC40 a trazione esclusivamente elettrica nelle prossime settimane, prima della presentazione in anteprima al pubblico del nuovo modello, prevista per il 16 ottobre.

 

 

 

Articolo precedenteUn progetto per identificare i tessuti più a rischio di effetti collaterali dopo radioterapia
Articolo successivoDiabete e obesità: la chirurgia bariatrica fa ridurre gli eventi cardiovascolari
redazione
La redazione di Newence è composta prevalentemente da collaboratori con competenze maturate in ambito medico, scientifico e tecnologico. Rivedono e discutono in modo critico e analitico i più importanti lavori scientifici pubblicati sulle più autorevoli riviste scientifiche internazionali, fornendo utili spunti di riflessione e aggiornamento per i professionisti della sanità e informazioni affidabili e verificate dedicate al pubblico più vasto.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui