La futura vettura a guida autonoma di Toyota si intravede nel concept LQ

Toyota Motor Corporation ha annunciato la presentazione di “LQ”, un concept dotato di capacità di guida automatizzata e “Yui”, un potente agente interattivo basato sull’intelligenza artificiale progettato per imparare dal guidatore e offrire un’esperienza di mobilità personalizzata.

Il veicolo sarà esposto al pubblico al “Future Expo”, una mostra speciale del Tokyo Motor Show del 2019 al via da oggi fino al 4 novembre.

Esperto di mobilità

LQ presenta un agente di intelligenza artificiale di bordo chiamato “Yui” che offre un’esperienza di mobilità personalizzata basata sullo stato emotivo e sulla vigilanza del guidatore.

Al fine di garantire sicurezza e comfort, l’intelligenza artificiale può interagire con il guidatore utilizzando comunicazioni vocali interattive, funzioni interne progettate per aumentare la vigilanza o ridurre lo stress, l’illuminazione del veicolo, il condizionamento dell’aria, le fragranze e altre interazioni uomo-macchina. Yui può anche selezionare e riprodurre musica in base all’ambiente di guida e fornire informazioni in tempo reale su argomenti di interesse per il conducente.

Sicurezza, tranquillità e un’esperienza di mobilità confortevole

La LQ è dotata di una funzione di guida automatica equivalente SAE2 livello 4. Presenta inoltre un sistema automatizzato di parcheggio assistito che elimina la necessità di cercare spazi di parcheggio, guidando automaticamente tra un punto di consegna e un parcheggio assegnato, migliorando l’accessibilità per le persone con limitazioni di mobilità, inclusi anziani, persone con disabilità fisiche, donne in gravidanza, clienti con bambini piccoli e chiunque abbia difficoltà a parcheggiare. Il sistema massimizza anche lo spazio nel parcheggio riducendo lo spazio tra i veicoli adiacenti a 20 centimetri.

Il parcheggio automatizzato utilizza un sistema a bordo del veicolo che identifica la posizione attuale del veicolo utilizzando più telecamere, sonar e radar, mappe stradali 2D, telecamere installate nel parcheggio e un centro di controllo. I sensori del veicolo e le telecamere del parcheggio monitorano anche altri veicoli e pedoni sul percorso di guida automatizzato, arrestando automaticamente il veicolo quando viene rilevato un altro veicolo o un pedone.

Il display a Realtà Aumentata AR-HUD

Il display a Realtà Aumentata (AR-HUD) utilizza la realtà aumentata per espandere l’area di visualizzazione delle informazioni del display. Informazioni di guida come avvisi di corsia, segnali stradali e indicazioni stradali possono essere visualizzate in modo tridimensionale e di facile comprensione sullo scenario visto attraverso il parabrezza. Il sistema aiuta a mantenere gli occhi del conducente sulla strada grazie a un ampio schermo (equivalente a 230 pollici) che ha una profondità da 7 a 41 metri davanti al veicolo.

Un sedile gonfiabile per non addormentarsi alla guida

L’avanzato sistema di sedili è costituito da più camere d’aria gonfiabili incorporate nel sedile con un sistema di climatizzazione interno che aiuta a mantenere il conducente sveglio o rilassato a seconda della situazione di guida. Quando il sistema riconosce che il conducente è stanco, gonfia la camera d’aria nello schienale per sostenere una postura eretta e dirige l’aria fresca dal sistema di ventilazione situato nel sedile.

Quando le condizioni consentono al conducente di rilassarsi, come ad esempio nella modalità di guida automatizzata, la vescica d’aria nello schienale si gonfia e si contrae gradualmente per incoraggiare la respirazione addominale.

 

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

quattordici + 17 =