Yamaha: la nuova MT-125

Equipaggiata con un nuovo motore hi-tech che offre prestazioni ancora più brillanti, ridisegnata con linee più estreme, MT-125 è una moto che permette di avvicinarsi alla categoria 125 cc senza rinunciare a potenza e tecnologia.

Il potente nuovo motore con VVA

La nuova MT-125 è spinta da un nuovo motore che beneficia di alcune tra le tecnologie più innovative adottate nella categoria 125 cc. Una di queste è il sistema Variable Valve Actuation (VVA) che assicura prestazioni al limite del contagiri, ma è anche in grado di erogare una coppia corposa anche ai bassi regimi.

VVA è un sistema intelligente che incorpora due camme di aspirazione, ognuna con il suo bilanciere. La camma inferiore lavora fino a 7.400 giri/min, e ha una fasatura e un profilo studiati per offrire una coppia lineare con un’ampia banda di erogazione, per aumentare le prestazioni ai regimi medio-bassi. Sopra i 7.400 giri/min un solenoide fa passare il motore dalla camma inferiore a quella superiore, con un profilo più alto e una diversa fasatura. Si ottengono così prestazioni superiori a regimi di giri elevati, da 7.400 giri/min fino alla potenza massima a 10.000 giri/min, ben 1.000 giri/min più in alto rispetto al modello precedente.

Oltre ad aumentare il “tetto” della potenza massima, il nuovo motore VVA ha gli ingranaggi della trasmissione rivisti, per accelerazioni brillanti. Grazie ai numerosi componenti hi-tech è più fluido e consuma meno.

Frizione antisaltellamento (A&S)

La nuova frizione antisaltellamento rappresenta una miglioria notevole per il 2020 e offre una serie di importanti vantaggi al pilota. La sensazione di leggerezza alla leva della frizione riduce l’intensità dello sforzo fisico del pilota, per una guida più confortevole nei frequenti stop and go del traffico cittadino.

La frizione antisaltellamento permette anche scalate rapide e progressive, per mantenere la stabilità del telaio e offrire un controllo superiore mentre si scalano le marce, una caratteristica molto importante con fondi stradali bagnati o scivolosi.

Il design

La nuova MT-125 adotta un nuovo serbatoio del carburante da 10 litri e anche il codone è molto più corto. Soluzioni che, insieme al nuovo gruppo ottico anteriore, rendono più compatto il profilo della moto.

Il serbatoio ridisegnato, la nuova sella monoblocco permettono al pilota di muoversi liberamente spostando il peso del corpo in frenata e in curva. Per ottenere una posizione di guida decisamente più eretta le pedane sono state spostate in avanti e la posizione del manubrio più in alto, una configurazione che contribuisce a centralizzare le masse a favore della maneggevolezza.

La moto è equipaggiata con una nuova strumentazione LCD che contribuisce a trasmettere l’immagine di una qualità superiore. La strumentazione presenta un display LCD in negativo che comprende il tachimetro centrale digitale, il contagiri a barre, il contachilometri per la riserva e l’orologio, dati istantanei sul consumo medio di carburante, velocità media e una schermata di benvenuto.

La forcella a steli rovesciati da 41 mm e telaio rinnovato

La forcella con steli rovesciati da 41 mm è reattiva e offre un’escursione di 130 mm.

Grazie all’interasse di 1.325 mm, più corto di 30 mm rispetto alla versione precedente, e alla geometria dello sterzo rivista, il nuovo telaio Deltabox e il forcellone in alluminio contribuiscono alla centralizzazione delle masse per una guida ancora più sportiva, agile e ricca di emozioni. Il nuovo telaio ha un eccellente bilanciamento tra rigidità verticale, torsionale e orizzontale e il perno del nuovo forcellone è maggiorato.

Il nuovo e leggero forcellone è realizzato in alluminio e incorpora speciali nervature di rinforzo nelle superfici interne. Realizzato per accoppiarsi alla nuova gomma posteriore da 140, contribuisce a trasmettere sull’asfalto tutta la potenza del nuovo motore.

Il modello Yamaha MT-125 sarà disponibile da dicembre presso i concessionari Yamaha al prezzo di listino di 4.790 euro f.c.

 

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

15 − 14 =