Un'immagine della tiroide.

Ipotiroidismo subclinico: il trattamento con levotiroxina non migliora i sintomi

Negli anziani con ipotiroidismo subclinico e un alto carico di sintomi, la L-tiroxina non ha migliorato la sintomatologia né ha alleviato la stanchezza, rispetto ad un trattamento con placebo. Questi risultati, frutto di uno studio randomizzato, pubblicato nei giorni scorsi sulla rivista Annals of Internal Medicine, non supportano l’uso di routine della L-tiroxina in questa popolazione.

La levotiroxina nel trattamento dell’ipotiroidismo subclinico

L’ipotiroidismo subclinico è una forma precoce di una condizione in cui la ghiandola tiroidea non produce abbastanza ormone tiroideo, con conseguenti livelli ormonali leggermente anormali. Il recente studio TRUST (Thyroid hormone Replacement for Untreated older adults with Subclinical hypothyroidism Trial) ha confrontato un trattamento con ormone tiroideo contro placebo in un gruppo di adulti anziani con ipotiroidismo subclinico e non ha riscontrato alcuna differenza nei sintomi. Tuttavia, si continua a discutere se un sottogruppo di pazienti con ipotiroidismo subclinico che presentano sintomi maggiori potrebbe beneficiare di un trattamento ormonale.

La terapia ormonale tiroidea con levotiroxina ha due indicazioni principali: il trattamento di tutti gli stati di ipotiroidismo e la terapia TSH-soppressiva del gozzo nodulare non tossico.

La levotiroxina per alleviare i sintomi dell’ipotiroidismo subclinico

I ricercatori dell’Ospedale universitario di Berna e dell’Università di Berna, in Svizzera, hanno studiato 638 persone di età pari o superiore a 65 anni con ipotiroidismo subclinico persistente per determinare se la L-tiroxina potesse migliorare i sintomi legati alla riduzione dell’ormone e la stanchezza, in un gruppo di anziani con ipotiroidismo subclinico e un elevato carico di sintomi.

I ricercatori hanno scoperto che i pazienti trattati con il farmaco attivo non hanno avuto un miglioramento maggiore dei sintomi, della qualità della vita o della forza all’handgrip, indipendentemente dalla gravità dei sintomi prima del trattamento. In assenza di un altro studio clinico randomizzato, specificamente progettato per le persone con ipotiroidismo subclinico e alto carico di sintomi, questi risultati non giustificano l’uso di routine della terapia con L-tiroxina in questi pazienti.

 

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

20 + 2 =