La nuova Audi A6 Avant Plug-in

Audi A6 Avant in versione ibrida plug-in

A cura di Guidare nel Mondo

 

L’Audi propone al pubblico la sua station wagon full size A6 Avant come ibrido plug-in. La potenza di sistema è di 270 kW (367 CV) (consumo di carburante combinato in l / 100 km: 2,1–1,9; consumo di energia elettrica combinato in kWh / 100 km: 18,1–17,6; emissioni di CO2 combinato in g/km: 48–44).

La propulsione combina un motore 2.0 TFSI con 185 kW di potenza e 370 Nm di coppia con un potente motore elettrico. La macchina sincrona a eccitazione permanente ha una potenza di picco di 105 kW e una coppia di picco di 350 Nm. Insieme alla frizione di separazione, è integrato in un cambio S tronic a sette velocità, che trasferisce la coppia motrice a una trasmissione quattro.

L’Audi A6 Avant PHEV ha quindi una trazione integrale efficiente e permanentemente disponibile per un livello altrettanto elevato di trazione e maneggevolezza dinamica. La coppia del sistema raggiunge già il suo massimo di 500 Nm ad una velocità di 1.250 giri / min.

L’autonomia in elettrico dell’Audi A6 Avant 55 TFSI e quattro arriva fino a 51 chilometri nel ciclo WLTP.

L’A6 Avant PHEV accelera da 0 a 100 km / h in 5,7 secondi. La sua velocità massima è di 250 km / h – in modalità solo elettrica, l’ibrido plug-in può raggiungere una velocità fino a 135 km/h.

Audi A6 Avant ibrida plug-in: gestione delle unità e strategia operativa predittiva

Il concetto di guida del modello Audi PHEV è progettato in modo che i clienti possano fare la maggior parte della loro guida quotidiana elettricamente e quindi a zero emissioni locali. Possono scegliere tra le tre modalità di guida “EV” per la guida completamente elettrica, “Hybrid” per la combinazione efficiente di entrambi i tipi di guida e “Hold” per conservare l’energia elettrica disponibile in qualsiasi momento.

In modalità “ibrida”, la strategia operativa predittiva garantisce la massima efficienza e la massima quantità possibile di guida elettrica. Controlla la trasmissione in modo che l’ultima fase del viaggio prima di arrivare a destinazione possa essere coperta in modalità completamente elettrica e la batteria venga caricata in anticipo tramite il motore a combustione, ove necessario. A tale scopo, utilizza una grande quantità di informazioni, tra cui la navigazione, gli eventi del traffico online, lo stile di guida del cliente e i sensori del veicolo come la telecamera e il radar. Pianifica la gestione degli azionamenti e decide tra la ruota libera con il motore disattivato e il recupero per inerzia.

Per altri dettagli su quest’auto e scoprire itinerari di viaggio, da percorrere in auto, sulle strade del mondo, visita il sito

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

7 − 5 =