Maserati: anche la Ghibli si elettrifica, in versione mild hybrid

A Cura di Guidare nel Mondo

 

Anche Maserati si converte all’elettrico, presentando la nuova Ghibi Hybrid, uno dei progetti più ambiziosi per la casa del tridente, dopo l’annuncio del nuovo motore per la super sportiva MC20.

La sfida per Maserati è, di fatto, entrare nel mondo dell’elettrificazione senza snaturare la filosofia e i valori tipici del marchio. Il risultato è aver creato una vettura ibrida, ma con l’inconfondibile sound che contraddistingue da sempre ogni sua vettura.

Maserati Ghibi Hybrid: il design

Ghibli Hybrid è immediatamente riconoscibile per un nuovo design che interessa particolari sia esterni che interni. Il comune denominatore degli interventi, sviluppati dal Centro Stile Maserati, è il colore blu, scelto per connotare le vetture interessate dalla tecnologia ibrida.

Esternamente il colore blu personalizza le tre prese d’aria laterali, le pinze dei freni e la saetta all’interno dell’ovale che racchiude il Tridente sul montante posteriore. Lo stesso colore blu si ritrova negli interni della vettura, in particolare nelle cuciture che ricamano i sedili.

La nuova Ghibli Hybrid porta al debutto anche nuovi contenuti estetici a cominciare dalla nuova griglia frontale, dove le “stecche” sono state ridisegnate per rappresentare il diapason, lo strumento musicale che produce un suono puro e che ricorda anche il simbolo del Tridente. Significativi gli interventi nella parte posteriore della vettura, dove è stata completamente ridisegnata la fanaleria, con un profilo che riprende il concetto stilistico di un boomerang, ispirato alla 3200 GT e al concept Alfieri.

Per ulteriori dettagli su questa e altre auto e scoprire itinerari di viaggio, sulle strade del mondo, visita il sito

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

uno × due =