Audi Q8 in versione ibrida plug-in: alte prestazioni gestite dall’elettronica

A Cura di Guidare nel Mondo.

Audi presenta la Q8 in versione ibrida plug-in. Il SUV Coupé è disponibile in due versioni ad alte prestazioni. La Q8 55 TFSI e quattro raggiunge una potenza di sistema di 381 CV. La Q8 60 TFSI e quattro raggiunge i 462 CV. Trattandosi di un sistema elettrico con un limitato sistema di accumulo di energia, l’autonomia elettrica prevista è di 47 Km nel ciclo WLTP.

La potenza di due motori

Audi continua la sua offensiva di elettrificazione con la Q8 TFSI e quattro: il SUV Coupé è già il settimo modello con trazione ibrida plug-in che è stato recentemente introdotto sul mercato dalla metà del 2019.

Come ogni ibrida plug-in la vettura combina la potenza di due motori: quello a combustione, il 3.0 TFSI, che eroga 340 CV, con 450 Nm di coppia, e il motore elettrico a eccitazione permanente, con una potenza di picco di 100 kW. Il motore elettrico compatto è integrato nell’alloggiamento del tiptronic a otto velocità. Insieme all’accoppiamento, che collega il 3.0 TFSI alla trasmissione, forma quello che è noto come il modulo ibrido.

La batteria agli ioni di litio è installata sotto il bagagliaio. Contiene 104 celle a sacchetto di ultima generazione raggruppate in 13 moduli. Ciascuna di queste celle con rivestimento esterno flessibile fornisce una capacità elettrica di 48 Ah e il sistema di batterie ha una capacità energetica di 17,8 kWh. Si tratta di 0,5 kWh in più rispetto alla batteria con cui la Q7 TFSI e quattro è stata venduta per la prima volta nel 2019.

Il raffreddamento a liquido, che forma il proprio circuito a bassa temperatura, è un fattore importante per la capacità energetica e le prestazioni della batteria. All’occorrenza può essere collegato al circuito del liquido di raffreddamento dell’impianto di condizionamento, oppure abbinato al secondo circuito di bassa temperatura, che controlla la temperatura del motore elettrico e dell’elettronica di potenza. Converte la corrente continua della batteria in corrente trifase per alimentare il motore elettrico. Durante il recupero, restituisce corrente continua alla batteria.

Il motore elettrico e il 3.0 TFSI trasmettono le loro forze a un tiptronic a otto velocità. La sua pompa dell’olio elettrica garantisce l’alimentazione anche quando il motore a benzina V6 è disattivato. La trazione integrale permanente quattro utilizza un differenziale centrale con regolazione puramente meccanica. Durante il normale funzionamento di guida, distribuisce il 40 percento della coppia all’assale anteriore e il 60 percento al posteriore; se necessario, può dirigere la maggior parte della potenza sull’asse con una migliore trazione. Fino all’85 percento può essere distribuito all’asse anteriore e fino al 70 percento all’asse posteriore.

Per ulteriori dettagli su questa e altre auto e scoprire itinerari di viaggio, sulle strade del mondo, visita il sito

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

12 − undici =