Home Covid-19 Scoperti anticorpi che inibiscono la risposta contro il virus nelle forme gravi...

Scoperti anticorpi che inibiscono la risposta contro il virus nelle forme gravi di COVID-19

21
0

I pazienti che si sono ammalati di una forma grave di COVID-19 hanno sviluppato anticorpi che inibiscono un’efficace risposta contro il virus. Questa particolare e preoccupante scoperta è il frutto di uno studio condotto su un piccolo gruppo di pazienti, pubblicata recentemente sulla rivista Nature.

L’analisi, condotta su 21 pazienti con COVID-19 lieve o grave, rivela come nei pazienti con malattia grave il sistema immunitario non riesce a generare le popolazioni cellulari protettive riscontrate invece nei pazienti con malattia lieve. Nel documento vengono identificati potenziali obiettivi per trattamenti che potrebbero riattivare un’efficace risposta antivirale.

Anticorpi che inibiscono attivamente la produzione delle cellule immunitarie

Matthew Krummel e colleghi hanno studiato le differenze nelle risposte immunitarie tra pazienti con COVID-19 lieve o grave (rispettivamente 11 e 10 pazienti). I pazienti con COVID-19 lieve producono cellule immunitarie protettive tramite un processo chiamato espressione genica indotta da interferone.

Gli interferoni sono una famiglia di proteine prodotte sia da cellule del sistema immunitario, come i globuli bianchi, sia da cellule tissutali, in risposta alla presenza di virus e batteri. Fanno parte alla classe delle citochine.

In caso di aggressione da parte di agenti infettivi, il loro ruolo è quello di attivare le cellule immunitarie, come i linfociti T e i macrofagi, inibire l’ingresso del virus nelle cellule e inibire la replicazione di virus all’interno delle cellule infette.

Tuttavia, i profili di espressione genica, stimolati dall’interferone, sono risultati ridotti nei pazienti con malattia grave, in tutte le popolazioni immunitarie analizzate nello studio.

Una specifica via di segnalazione

Nello studio, gli autori dimostrano che i pazienti con COVID-19 grave producono anticorpi che inibiscono attivamente la produzione delle cellule immunitarie protettive stimolate dall’interferone.

Sono stati svolti esperimenti al fine di identificare il meccanismo con cui avviene questa inibizione della risposta immunitaria. Grazie a queste ricerche è stata identificata una specifica via di segnalazione responsabile dell’inibizione dell’espressione genica stimolata dall’interferone che avviene nei pazienti con COVID-19 grave.

Gli autori suggeriscono che i farmaci noti per inibire questa specifica via di segnalazione, rappresentano una potenziale nuova linea di trattamento immunoterapico per i pazienti con COVID-19, che potrebbe proteggere quei pazienti dai sintomi della malattia grave. Sono peraltro necessari ulteriori lavori per studiare le risposte anticorpali che si generano in corso di una malattia da COVID-19 e gli autori concludono che è probabile che la natura esatta della risposta anticorpale possa variare tra i pazienti.

Con i limiti legati al piccolo numero di pazienti studiati, la ricerca ha comunque il pregio di mettere in luce un importante fenomeno che può influire in modo negativo sulla guarigione dei pazienti con COVID-19.

 

 

Articolo precedenteLa Terra perde il suo ghiaccio sempre più velocemente (Video)
Articolo successivoVolkswagen: arriva la Tiguan in versione R da 320 CV
La redazione di Newence è composta prevalentemente da collaboratori con competenze maturate in ambito medico, scientifico e tecnologico. I primi sono medici chirurghi, con specializzazioni in differenti aree e discipline mediche, che rivedono in modo critico e analitico i più importanti lavori scientifici pubblicati sulle più autorevoli riviste scientifiche internazionali, proponendo articoli che forniscono ai professionisti della sanità un agile strumento di aggiornamento. Altri collaboratori, di formazione medica o con altre competenze, contribuiscono alla composizione degli articoli inseriti nelle rubriche di carattere non scientifico, tra cui quelle dedicate ad argomenti sportivi e quelle che propongono temi su viaggi e turismo. La redazione cura inoltre la valutazione, elaborazione e pubblicazione di comunicati stampa di aziende e organizzazioni governative e non governative.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

due × due =