La prima auto sportiva Porsche completamente elettrica: Taycan

Numerosi giri su un circuito non sono un problema per la prima auto sportiva completamente elettrica di Zuffenhausen. In un test iniziale, una versione pre-serie di questa vettura a trazione integrale da 440 kW (600 CV) ha accelerato da 0 a 200 km/h 26 volte in successione. La Sprint Challenge si è svolta in un aeroporto a Lahr, nel sud del Baden. I tempi medi di accelerazione sono stati di poco meno di dieci secondi. La differenza tra i tentativi più veloci e quelli più lenti è stata di soli 0,8 secondi.

Le prove sono state eseguite in entrambe le direzioni sulla pista di rullaggio dell’aeroporto. L’intera striscia, lunga circa 2,3 chilometri, è stata utilizzata durante le prove. La temperatura esterna era di 28 gradi Celsius.

Le innovazioni tecniche

Una gamma completa di innovazioni tecniche della Taycan garantiscono cifre di accelerazione mozzafiato, potenza di trazione tipica di un’auto sportiva e una potenza superiore, costantemente disponibile.

I due potenti motori elettrici sugli assi anteriore e posteriore sono i cosiddetti motori sincroni a eccitazione permanente (PSM). Sono dotati di un rotore con magneti permanenti di alta qualità che generano un campo magnetico naturale. Di conseguenza, il rotore si muove in sincronia con il campo magnetico rotante dello statore, da cui il nome PSM.

Un inverter a impulsi specifica la frequenza del campo rotante nello statore, determinando quindi la velocità del rotore. Il design, la funzione e l’eccellente comportamento termico dei motori sincroni a eccitazione permanente consentono loro di offrire le elevate prestazioni.

Una caratteristica speciale dei motori elettrici del Taycan è il cosiddetto avvolgimento a forcina, in cui le bobine del solenoide dello statore sono costituite da fili rettangolari anziché rotondi. I fili sono piegati e, prima di essere inseriti nel nucleo laminato dello statore, la loro forma sembra una forcina, da cui il loro nome.

Le estremità aperte sono saldate insieme mediante un raggio laser. La tecnologia a forcina consente di imballare i fili in un modo più condensato e quindi integrare più rame nello statore. Ciò aumenta la potenza e la coppia allo stesso livello di volume. Un altro vantaggio importante per un’auto ad alte prestazioni come la Taycan è che uno statore a forcella può essere raffreddato in modo considerevolmente più efficiente.

Un sistema a 800 volt

Il Taycan è il primo veicolo di produzione con una tensione di sistema di 800 volt anziché i normali 400 volt per le auto elettriche. Tra le altre cose, ciò offre un’elevata potenza e capacità di carica continue per consentire sia una guida veloce che un caricamento veloce, riducendo il peso del cablaggio ad alta tensione.

In combinazione con il concetto di trasmissione (tecnologia PSM e 800 volt), la gestione termica garantisce un’elevata riproducibilità quando è richiesta energia. Il sistema di raffreddamento è adattato alle esigenze del singolo veicolo e consente di ottenere le prestazioni tipiche di un’auto sportiva, più volte in successione. In inverno, la gestione termica intelligente consente funzioni di riscaldamento efficienti e orientate alla domanda.

Questa vettura elettrica di Porsche ha una velocità massima di oltre 250 km/h. Accelera da 0 a 100 km/h in meno di 3,5 secondi e la sua batteria agli ioni di litio ha una capacità lorda di circa 90 kWh. La Taycan sarà presentata a settembre e lanciato sul mercato alla fine dell’anno.

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

18 − 14 =