Home In Evidenza Una lente a contatto che misura la pressione oculare e somministra farmaci...

Una lente a contatto che misura la pressione oculare e somministra farmaci all’occhio

327
0

Una nuova ricerca ha presentato una innovativa lente a contatto in grado di rilevare la pressione intraoculare e di somministrare farmaci anti-glaucoma su richiesta. Lo studio, pubblicato sulla rivista Nature Communications, descrive questo dispositivo, flessibile e senza batteria, con un design compatto, che può rivelarsi come un sistema promettente per il trattamento del glaucoma.

I glaucomi

I glaucomi sono malattie dell’occhio che possono portare alla perdita della vista a causa di un danno progressivo del nervo ottico. Spesso si associa un’elevata pressione oculare e la perdita della vista è solitamente molto lenta, tanto da passare inosservata. Il glaucoma rappresenta la seconda causa più comune di cecità al mondo.

adv

La pressione oculare può variare con le attività svolte nel corso della giornata e con il ritmo circadiano, il che rende il trattamento difficile in quanto richiede il monitoraggio a lungo termine e continuo delle condizioni dell’occhio. I dispositivi teranostici – che combinano terapia e diagnostica – sono in grado di monitorare una determinata condizione e applicare un trattamento appropriato.

La somministrazione automatica di un farmaco anti-glaucoma

Xi Xie, Cheng Yang e colleghi hanno sviluppato una lente a contatto teranostica, che utilizza il rilevamento elettrico per misurare la pressione intraoculare e può fornire un farmaco su richiesta. Il dispositivo è stato testato negli occhi di suini e conigli ed è stato in grado di rilevare i cambiamenti nella pressione intraoculare.

Quando la pressione intraoculare misurata raggiunge un livello di rischio elevato, il modulo di somministrazione del farmaco, alimentato senza fili, ha la capacità di attivare la somministrazione di un farmaco anti-glaucoma nella camera anteriore dell’occhio, attraverso le barriere corneali.

Gli autori suggeriscono che la fabbricazione del dispositivo è compatibile con i processi di produzione esistenti su larga scala ed economici. Tuttavia, indicano che sono necessarie ulteriori ricerche prima che possa passare ai test clinici.

Articolo precedenteCOVID-19 lungo: dopo due anni la metà dei pazienti presenta ancora almeno un sintomo
Articolo successivoCinque versioni per la nuova Porsche Taycan Sport Turismo
redazione
La redazione di Newence è composta prevalentemente da collaboratori con competenze maturate in ambito medico, scientifico e tecnologico. Rivedono e discutono in modo critico e analitico i più importanti lavori scientifici pubblicati sulle più autorevoli riviste scientifiche internazionali, fornendo utili spunti di riflessione e aggiornamento per i professionisti della sanità e informazioni affidabili e verificate dedicate al pubblico più vasto.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui