Home Macchine & Motori Vettura ibrida in versione lusso: la nuova Lexus LS 500h

Vettura ibrida in versione lusso: la nuova Lexus LS 500h

342
0

Lexus LS nasce dal lavoro svolto in oltre sei anni da 1.400 ingegneri, coinvolti nello sviluppo di una vettura di lusso, in un progetto originale, chiamato “Project F1”.

Scendere e salire sulla nuova LS diventa oggi più comodo che mai per i modelli equipaggiati con sospensione pneumatica grazie alla funzione Premium Access, che alza automaticamente in soli quattro secondi la vettura di 30 millimetri raggiungendo un’altezza ideale di 555 mm. Una volta che tutti gli occupanti hanno effettuato l’accesso a bordo la vettura torna all’altezza normale di marcia. Lo stesso meccanismo si attiva all’arresto, quando uno degli occupanti scende dalla vettura. Per il conducente e il passeggero, la sensazione è quella di un’auto pronta ad accogliere gli occupanti, con i supporti delle cinture di sicurezza che si avvicinano di 50 millimetri e diventano quindi pronti per l’uso. Sul lato guida il supporto si solleva affinché la cintura di sicurezza possa essere allacciata più comodamente. La sensazione di benvenuto prosegue con l’allargamento delle imbottiture del sedile per accogliere il cliente nella posizione di guida. Il sedile si alza e sposta all’indietro automaticamente per consentire al conducente di uscire comodamente dalla vettura.

adv

Lexus ha rivoluzionato i principi stilistici della gamma LS, allontanandosi dal tradizionale concetto di ‘tre volumi’ caratteristico di un design più radicale, dalle forme simili a quelle di una coupé: linee più filanti, e quindi più adatte ai clienti di oggi, sono state ottenute senza sacrificare in alcun modo lo spazio e il comfort a bordo. La linea di cintura enfatizza il baricentro ribassato sottolineando lo sviluppo delle forme orizzontali. Le linee dei parafanghi si spingono verso l’esterno offrendo una sensazione di dinamismo e sottolineando la performance della vettura. L’aspetto ben piantato sull’asfalto non è un’illusione: la piattaforma GA-L ha consentito una riduzione dell’altezza pari a 15 millimetri, mentre il cofano e il vano di carico sono stati ulteriormente abbassati, rispettivamente di circa 30 e 40 millimetri. Un disegno anteriore che si impone in maniera audace grazie soprattutto alla griglia che si spinge verso l’esterno e alla forma del cofano, più basso rispetto al modello uscente, grazie alla possibilità concessa dalla nuova piattaforma di riposizionare le torri delle sospensioni anteriori. L’area che divide il cofano dal parafango accentua il contrasto tra le diverse superfici di questi due elementi. L’impatto del design anteriore è impreziosito dai gruppi ottici ultracompatti con triplo bi-LED (abbaglianti e anabbaglianti), inseriti in alloggiamenti incassati che si fondono con le luci di marcia diurna a LED, inserite a loro volta in una configurazione a forma di ‘L’ che avvolge l’intera silhouette della vettura. Al posteriore, la linea di cintura si unisce ai gruppi ottici per poi ripiegarsi su se stessa e unirsi al diffusore, richiamando le linee della griglia anteriore. La nuova LS debutta con una nuova gamma di cerchi, inclusi quelli da 20”i dotati di una struttura cava che aiuta a ridurre la risonanza generata dagli pneumatici.

Il design dei nuovi interni coniuga la tradizionale estetica giapponese alle più avanzate tecniche di produzione, un connubio che si rispecchia nell’illuminazione soffusa grazie cui i braccioli sembrano quasi fluttuare accanto ai pannelli delle portiere, e nel modo in cui la lavorazione del legno ha portato alla realizzazione di schemi eleganti e ben definiti.

La nuova LS sfoggia un abitacolo dedicato al lato guida ma che considera anche il resto degli occupanti, con una seduta che avvolge delicatamente il passeggero anteriore. Gli inserti in pelle, il minuzioso lavoro di cucitura, i dettagli metallizzati e quelli in legno aggiungono un ulteriore tocco di benvenuto, con un ampio ventaglio di tessuti e superfici gradevoli sia al tatto che alla vista. I sedili sono rivestiti con una nuova pelle semi-anilina incredibilmente morbida ed elastica. Per ottenere la massima qualità, soltanto l’1% dei migliori pellami viene scelto per la conciatura. La plancia dispone di numerose alette fisse metalliche, sistemate orizzontalmente, che nascondono le alette mobili che orientano il flusso di aria proveniente dalle bocchette di ventilazione. I display sono posizionati tutti alla stessa altezza con un layout che assicura al cliente la massima comodità di utilizzo. Posizionato di fronte al lato guida, il quadro strumenti è inserito dentro una cornice in pelle traforata ed è dotato di un display Optitron la cui forma sinuosa ricorda quella di una ghiera di orologio. È inoltre disponibile un display Head-up ad alta definizione, il più grande del segmento. Il nuovo volante sfoggia un disegno a tre razze con un diametro inferiore di 10 mm rispetto a quello del modello uscente. Il profilo dello sterzo varia intorno alla circonferenza per offrire un’impugnatura ideale.

La nuova LS monta un nuovo sedile sul lato guida dotato di regolazione elettrica a 28 posizioni e di un nuovo controllo per adattare il supporto nella zona lombare, del bacino e dei fianchi. La struttura garantisce un sostegno laterale ottimale, consentendo a qualsiasi individuo di trovare la posizione ideale al volante.

Il touchscreen multi-funzione collocato sul bracciolo centrale serve a controllare con la massima precisione il posizionamento dei sedili posteriori e il funzionamento del sistema audio, del clima, della tendina parasole e dell’illuminazione interna. Il sedile del passeggero e il monitor dei sedili posteriori vengono a loro volta regolati in automatico per adattarsi alla configurazione selezionata. I sedili posteriori sono regolabili in 22 posizioni diverse, che modificano il supporto lombare, del bacino e dei fianchi e la lunghezza del cuscino per le gambe.

Per garantire la quintessenza del comfort, Lexus si è rivolta ad esperti massaggiatori giapponesi che hanno aiutato lo sviluppo di un sistema di massaggi Shiatsu per i sedili, un sistema capace di effettuare una pressione sui punti del corpo per assicurare agli occupanti il massimo del relax.

La funzione di massaggio per i sedili posteriori è oggi ancora più completa, coprendo anche la zona dei fianchi e della schiena.

Lexus è riuscita a progettare un climatizzatore ancora più compatto che assicura a tutti gli occupanti il massimo del comfort. Le dimensioni ridotte dell’unità hanno contribuito all’abbassamento della linea del cofano e del baricentro. Anche l’unità del posteriore è stata resa più compatta, senza quindi inficiare la capacità del vano di carico. La configurazione delle bocchette di ventilazione ha consentito di abbassare la linea del tetto, mantenendo allo stesso tempo una performance ottimale. Il sistema Lexus Climate Concierge controlla in automatico il riscaldamento (anche quello dei sedili e del volante) e il flusso dell’aria verso i singoli sedili. Una serie di sensori a infrarossi monitora la temperatura corporea dei passeggeri e sulla base di questi dati il sistema adegua la climatizzazione all’interno dell’abitacolo. Il sistema prevede il controllo del clima prendendo in considerazione anche i fattori esterni, come la maggiore esposizione al sole di una zona dell’auto rispetto a un’altra.

L’abitacolo della nuova LS è stato progettato per offrire un ambiente interno silenzioso e rilassante. L’Active Noise Control rileva i suoni provenienti dal vano motore riuscendo ad eliminare determinate frequenze correggendo i suoni Antiphase attraverso gli altoparlanti. La qualità straordinaria degli impianti audio Mark Levinson è da anni una dotazione unica per alcuni dei modelli Lexus più esclusivi. Gli impianti vengono progettati in collaborazione con gli ingegneri Lexus per adattarsi al meglio alle caratteristiche di ogni singolo modello. La nuova LS è equipaggiata con un nuovo impianto Mark Levinson QLI Reference Surround System, il cui suono è prodotto da 23 altoparlanti ad elevata efficienza posizionati in sedici zone dell’abitacolo e che utilizzano un amplificatore a 16 canali.

La nuova ammiraglia Lexus vanta un’applicazione estensiva di tecnologie di sicurezza estremamente avanzate, portando l’assistenza alla guida ad un nuovo livello. Oltre all’equipaggiamento con il Lexus Safety System+, un pacchetto di sistemi di sicurezza attiva che Lexus offre in dotazione sull’intera gamma, la nuova LS è il primo modello equipaggiabile con pacchetto Lexus Safety System+ A: disponibile di serie sulla LS Hybrid, il pacchetto dispone di una gamma completa di sistemi di sicurezza attiva e di diverse funzioni di assistenza alla guida. Il sistema Lexus CoDrive sfrutta le funzioni Dynamic Radar Cruise Control e Lane Tracing Assist per offrire un livello di guida autonoma paragonabile al livello 2 degli standard internazionali SAE.

Il sistema Pre-Crash (PCS-A) è un sistema che sulla nuova LS è stato arricchito con l’inserimento della funzione Pedestrian Alert e del primo sistema Active Steering Assist. Il sistema PCS consente oggi di rilevare la presenza di eventuali pedoni: un computer utilizza i dati di un radar a onde millimetriche, una telecamera stereo e proiettori a infrarossi nei fari per calcolare costantemente il rischio di collisione per poi segnalarlo al conducente ed attivare eventualmente il Brake Assist e il Pre-Collision Braking. Il nuovo PCS riesce persino a rilevare la presenza di ciclisti e quella dei pedoni nelle ore notturne. L’Active Steering determina le possibilità di impatto con un pedone oppure con una struttura di forma continua (a.e. un guardrail), e se il rilevamento dovesse prevedere un’elevata probabilità di contatto, oppure che il solo controllo della frenata possa risultare insufficiente e che si necessiti del controllo dello sterzo, il sistema andrebbe immediatamente ad attivare la sterzata automatica dopo aver attivato un avviso e applicato un’ulteriore forza frenante.

Progettato per prevenire il rischio di collisioni alle intersezioni stradali, l’FCTA adotta dei radar direzionali e rappresenta il primo sistema ad allertare il conducente sulla direzione del primo veicolo in avvicinamento. Se la vettura dovesse continuare la marcia nonostante la presenza di un altro veicolo in prossimità dell’intersezione, l’avvertimento verrebbe ulteriormente evidenziato attraverso il suono di un cicalino e un avviso sul display multi-informazioni. Il sistema Lane Tracing Assist allerta il guidatore nel caso in cui il veicolo stia deviando dalla propria corsia. Oltre al rilevamento della corsia gestito da una telecamera, l’identificazione della traiettoria abilita il supporto anche quando la segnaletica risulti irriconoscibile, come ad esempio in caso di traffico altamente congestionato e con una distanza minima rispetto alla vettura antecedente.

Oltre ad altri numerosi ausili alla guida, la vettura è dotata di un nuovo sistema di sospensione pneumatica a controllo elettronico: il sistema sfrutta un sistema chiuso in cui l’aria compressa è immagazzinata in un serbatoio pneumatico, aria che poi viene ripartita alla sospensione nel momento in cui è necessario incrementare l’altezza della vettura.

LS Hybrid monta una motorizzazione Full Hybrid che sfrutta il nuovo, rivoluzionario Multi Stage Hybrid System, una tecnologia inizialmente introdotta sulla coupé LC Hybrid. Il sistema sfoggia un motore benzina 3.5 V6 aspirato a ciclo Atkinson, due motori elettrici e una batteria agli ioni di litio estremamente compatta. Realizzato con componenti ultraleggere, equipaggiato con iniezione diretta D-4S e coadiuvato dalla fasatura di distribuzione variabile VVT-i per le valvole di aspirazione (in questo caso con sistema VVT-iW ‘Wide’) e di scarico, il motore sviluppa elevati livelli di coppia con qualsiasi velocità, fino ai 6.600 giri/min. La potenza totale del sistema è pari a 264 kW / 359 CV, per un’accelerazione da 0 a 100 km/h in 5,5 secondi per quelli a trazione integrale (dati sono soggetti ad omologazione definitiva).

Il Multi-Stage Hybrid System massimizza la potenza del motore termico e di quello elettrico grazie al nuovo dispositivo multifase che modifica la potenza in quattro tempi diversi per sfruttare al massimo i giri del motore con qualsiasi velocità della vettura, realizzando un sistema capace di rispondere in maniera diretta agli input del guidatore e di ottenere una performance dinamica straordinaria e un piacere di guida senza precedenti, mantenendo allo stesso tempo la proverbiale linearità e l’efficienza dei modelli targati Lexus. In un veicolo Full Hybrid convenzionale la potenza del motore termico viene amplificata dal motore elettrico attraverso un riduttore, ma con il nuovo Multi-Stage Hybrid System la potenza del motore V6 e del motore elettrico possono essere massimizzate dal cambio automatico, consentendo un maggior spunto anche nelle partenze da fermo. Lexus è riuscita ad incrementare la potenza massima del motore da 6.000 a 6.600 gri/min, e grazie al nuovo Multi-Stage Hybrid System è stato possibile aumentare la potenza in prima, seconda e terza marcia, in maniera tale da raggiungere il picco di regime già intorno ai 50 km/h. Il Multi Stage Hybrid System consente alla LS Hybrid di raggiungere velocità superiori (fino a 140 km/h) con il motore termico spento rispetto ad altri modelli Lexus, ed è capace di fornire maggiore potenza nelle partenze da fermo.

La geometria del sistema ha permesso il posizionamento del sistema Multi-Stage subito alle spalle del dispositivo di ripartizione della potenza. Per quanto il dispositivo multifase modifichi la potenza in quattro tempi diversi, il cambio in posizione D dispone di uno schema di controllo che simula quello di un cambio a 10 rapporti. Con l’aumento della velocità, il motore inizia ad incrementare i suoi giri in maniera diretta e progressiva eliminando l’effetto ‘ad elastico’ tipico di alcuni cambi a variazione continua. Una volta arrivato al decimo rapporto, il controllo del CVT consente la marcia con regimi del motore limitati per una performance fluida e soprattutto sostenibile in termini di consumi.

Il cambio beneficia di una nuova versione del Controllo AI-SHIFT solitamente in dotazione sui normali cambi automatici. Questo sistema consente una selezione intelligente della marcia in linea con le condizioni di guida e con gli input del guidatore, per esempio quando si deve percorrere una strada in pendenza. Il sistema include inoltre un controllo automatico della modalità di guida che consente di modificare il comportamento del cambio in base allo stile di guida del conducente senza dover selezionare manualmente una modalità differente.

La nuova LS Hybrid sarà disponibile a partire da gennaio al prezzo di €105.000 per la versione Exclusive e €140.000 per la versione Luxury.

Articolo precedenteCon una dieta adeguata si può ottenere una remissione del diabete di tipo 2, senza utilizzare farmaci
Articolo successivoVolvo Ocean Race: Dongfeng Race Team vince la In-port race di Città del Capo
franco.folino
Franco Folino è un medico chirurgo, specialista in cardiologia, e un giornalista. Ha iniziato a lavorare come cronista alla fine degli anni settanta, scrivendo articoli per diverse riviste italiane di sport motoristici, e in seguito anche in media televisivi privati, estendendo il suo interesse in altri campi dell’informazione. Ha pubblicato differenti articoli scientifici ed editoriali su prestigiose riviste internazionali. Ha contribuito alla nascita di Newence, diventandone il direttore responsabile dal marzo del 2017.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui