Pubblicati da Franco Folino

Ipertensione polmonare: alla soglia di 30mmHg in ventricolo destro aumenta la mortalità

La diagnosi di ipertensione polmonare si basa ad oggi sui valori di pressione in arteria polmonare misurati al cateterismo cardiaco destro. Più precisamente il valore soglia è stabilito a valori medi superiori a 25mmHg. I pazienti con ipertensione polmonare hanno solitamente una prognosi sfavorevole, ma non sono mai stati stabiliti precisi criteri ecocardiografici per valutare […]

Insufficienza cardiaca: rivaroxaban e aspirina insieme, riducono il numero di eventi cardiovascolari

In pazienti con cardiopatia coronarica o arteriopatia periferica, e una storia di insufficienza cardiaca, la combinazione rivaroxaban e aspirina rispetto all’aspirina da sola produce benefici assoluti maggiori, rispetto a quelli senza scompenso cardiaco. Queste in sintesi le conclusioni di una nuova analisi condotta sui dati raccolti nello studio COMPASS e pubblicata sulla rivista Circulation. Lo […]

Diabete tipo 2: la vitamina D non riduce il rischio di sviluppare la malattia

In persone ad alto rischio di diabete di tipo 2, l’assunzione di vitamina D3 non comporta una riduzione delle probabilità di sviluppare la malattia. Sono questi i risultati di un recente studio, pubblicato sul New England Journal of Medicine, che sembrano non lasciare speranze all’utilizzo di questi integratori. Diabete tipo 2 e vitamina D Il […]

Aspirina in prevenzione primaria: troppi rischi per ottenere benefici limitati

Secondo un recente studio, pubblicato sul Journal of the American College of Cardiology, l’aspirina utilizzata in prevenzione primaria riduce gli eventi ischemici non fatali, ma fa aumentare corrispondentemente gli eventi emorragici non fatali. La review, frutto di una collaborazione tra ricercatori internazionali, ha preso in considerazione 15 studi randomizzati e controllati, valutando complessivamente i risultati […]

Dopo un’emorragia cerebrale, si può riprendere il trattamento antiaggregante?

Non è infrequente che un paziente in trattamento antiaggregante subisca un ictus emorragico. Dopo la naturale sospensione del farmaco a seguito dell’evento, si pone il problema di riprendere o meno la terapia antipiastrinica una volta superata la fase acuta. Un nuovo studio che ha esplorato questa situazione sembra portare risultati tranquillizzanti, evidenziando solo un modesto […]

L’insufficienza renale mette a rischio di scompenso cardiaco, e viceversa

Che rapporto esiste tra insufficienza renale cronica e insufficienza cardiaca? In base a quanto emerge da un recente studio la relazione sembra molto stretta e, cosa ancor più importante, reciproca. Una recente sperimentazione, pubblicata sulla rivista JACC, ha evidenziato come le percentuali di ospedalizzazione per scompenso cardiaco erano più elevate tra i pazienti con valori […]

Le statine fanno aumentare i livelli plasmatici di lipoproteina (a)

Una recente meta-analisi, pubblicata sullo European Heart Journal, ha rivelato che le statine aumentano significativamente i livelli plasmatici di lipoproteina (a), una componente lipidica del plasma considerata responsabile di differenti malattie cardiovascolari. La lipoproteina (a) La lipoproteina (a) è una particella associata ad un aumentato rischio di cardiopatia ischemica, aterosclerosi, stenosi calcifica della valvola aortica, […]

Un nuovo calcolatore per stratificare il rischio di sviluppare un’insufficienza cardiaca

Esistono differenti calcolatori che permettono di calcolare il rischio di sviluppare malattie cardiovascolari a 10 anni. Questi consentono di stratificarlo in modo personalizzato, in base a caratteristiche individuali e cliniche, e di attivare quindi le misure più appropriate per contrastare possibili eventi futuri. Infarto e ictus non sono però le sole patologie a gravare sulla […]

Pacemaker, ICD, CRT: una busta antibatterica avvolge lo stimolatore e riduce le infezioni

Uno studio sponsorizzato dall’azienda produttrice di stimolatori cardiaci Medtronic, pubblicato recentemente sul New England Journal of Medicine, ha dimostrato come l’utilizzo di un involucro antibatterico attorno allo stimolatore ha determinato una riduzione delle infezioni in sede di impianto. Pacemaker, ICD e CRT: le infezioni della tasca I dispositivi elettronici impiantabili cardiaci sono strumenti che hanno […]

Ipertensione polmonare: l’efficacia del sildenafil dipende in parte da un polimorfismo genetico

Un recente studio condotto alla ricerca di terapie più efficaci per il trattamento dell’ipertensione arteriosa polmonare ha dimostrato che il trattamento con sildenafil migliora il quadro della malattia nei cani. La ricerca, pubblicata sulle pagine della rivista Scientific Reports, ha inoltre evidenziato che la presenza del polimorfismo genetico PDE5A:E90K ha attenuato l’efficacia di sildenafil in […]