Pubblicati da Franco Folino

Più frequenti i casi di gastroenterite acuta in chi assume inibitori di pompa protonica

Gli inibitori di pompa protonica (PPI) sono tra i farmaci più utilizzati al mondo, a volte in modo inopportuno. Considerando che si tratta di un trattamento prevalentemente di tipo cronico, da tempo ci si chiede se l’uso prolungato di questi farmaci possa comportare effetti avversi rilevanti. Un recente studio, pubblicato con libero accesso sulla rivista […]

Un nuovo farmaco per il trattamento dell’emicrania: ubrogepant

Ubrogepant è un nuovo farmaco dedicato al trattamento dei pazienti con emicrania. Un recente studio, pubblicato nei giorni scorsi sul New England Journal of Medicine, ha dimostrato come una percentuale più alta di partecipanti che avevano ricevuto questa terapia, rispetto a quelli trattati con placebo, era rimasto senza dolore a due ore dalla somministrazione. Ubrogepant […]

La menopausa precoce, sia naturale che chirurgica, fa aumentare il rischio cardiovascolare

La menopausa precoce, sia naturale che chirurgica, prima dei 40 anni di età si associa a un aumento del rischio cardiovascolare. È quanto viene evidenziato da un recente studio, pubblicato sulla rivista JAMA, che ha valutato questo aspetto. Va peraltro sottolineato che l’aumento del rischio cardiovascolare messo in luce da questa nuova sperimentazione è di […]

Le esacerbazioni dell’asma durante una gravidanza mettono a rischio la salute di madre e bambino

È stato evidenziato come l’esacerbazione dell’asma durante una gravidanza porti ad un aumento del rischio di complicanze, come esiti perinatali avversi e disturbi respiratori della prima infanzia nei loro bambini. Queste indicazioni, proposte da un recente studio, pubblicato sullo European Respiratory Journal, indicano che un’adeguata gestione dell’asma può ridurre il rischio di esiti negativi per […]

Un solo antiaggregante a tre mesi dalla rivascolarizzazione coronarica

I pazienti che vengono sottoposti ad una rivascolarizzazione coronarica transcatetere vengono solitamente sottoposti ad un successivo regime terapeutico con doppia antiaggregazione piastrinica. Questo trattamento si è dimostrato efficace nel prevenire eventi cardiovascolari successivi, ma è purtroppo associato ad un inevitabile aumento del rischio emorragico e, proprio per questa ragione, si protrae solitamente solo per un […]

Stato epilettico: efficacia clinica simile per levetiracetam, fosfenitoina e valproato

I farmaci antiepilettici svolgono un ruolo cruciale nel trattamento dei pazienti con crisi comiziali, poiché la maggior parte di loro richiede un trattamento anticonvulsivante per un lungo periodo di tempo. Poiché fino al 30% dei pazienti è refrattario alle cure mediche, la ricerca in questo campo è particolarmente attiva. In particolare, nei pazienti con stato epilettico, […]

Un nuovo algoritmo per escludere la presenza di embolia polmonare

La diagnosi di embolia polmonare è spesso difficile, tanto che in alcuni casi di minore entità l’evento può passare del tutto inosservato. Anche se i sintomi che delineano l’embolia polmonare sono molti, la loro aspecificità può rendere arduo anche porre il solo sospetto clinico. Un recente studio, pubblicato nei giorni scorsi sul New England Journal […]

Un nuovo farmaco per ridurre il colesterolo: l’acido bempedoico

Un nuovo farmaco si aggiunge alla lista di quelli disponibili per combattere il colesterolo: l’acido bempedoico. In un recente studio, pubblicato sulla rivista JAMA, ha dimostrato di essere in grado di ridurre i livelli di colesterolo lipoproteico a bassa densità (LDL) in pazienti ad alto rischio cardiovascolare con ipercolesterolemia. La riduzione è avvenuta nonostante già […]

Target di colesterolo LDL a 70mg/dL anche per i pazienti con ictus o TIA

Le statine hanno un ruolo di primo piano nella riduzione del rischio cardiovascolare, con precisi target terapeutici per i pazienti con precedenti eventi coronarici. Non è così per i pazienti che hanno subito un’ischemia cerebrale, non essendoci precisi riferimenti in grado di guidare l’intensità della terapia. Un recente studio, pubblicato sul New England Journal of […]

La colchicina nella prevenzione degli eventi cardiovascolari dopo infarto miocardico

La colchicina dopo un infarto miocardico aiuta a ridurre il rischio di eventi ischemici successivi. Sono queste in sintesi le conclusioni di un recente studio pubblicato sul New England Journal of Medicine. La ricerca ha dimostrato come un farmaco antinfiammatorio sia in grado di contrastare le complicanze dell’aterosclerosi, nelle sue fasi più attive. Nuova vita […]