Torna nella versione 2019 la Toyota GR Supra

La nuova Toyota GR Supra è la quinta generazione della leggendaria sportscar di Toyota nonché il primo modello GR prodotto dalla TOYOTA GAZOO Racing.

Il progetto è stato affidato al Chief Engineer Tetsuya Tada, strizzando l’occhio alla dinastia delle sportive Toyota (le Supra originali e le 2000GT dei tempi andati) con un format che prevede un motore anteriore con 6 cilindri in linea e trazione posteriore. È stato scelto un motore 3.0L, twin scroll turbo in grado di erogare 340 cavalli e un valore di coppia di 500 Nm, che accanto al cambio automatico a 8 rapporti assicura un’accelerazione potente e lineare

con elevati livelli di coppia disponibili con qualsiasi regime del motore. TOYOTA GAZOO Racing è stata fondamentale per la realizzazione della nuova Supra, collaudata in maniera estensiva sulla famosa Nordschleife del Nürburgring, sulle autobahn tedesche e su molti altri circuiti di tutto il mondo.

Le consegne ai clienti della nuova GR Supra inizieranno dopo l’estate. Tutte le unità saranno prodotte a Graz, in Austria.

Il design

Il design della nuova Supra incarna la tradizione delle grandi sportive Toyota. Un chiaro riferimento alla 2000GT è dato dal cofano allungato, dal corpo vettura compatto e dalla forma del tetto, mentre l’aspetto peculiare è raccolto dal design dell’anteriore e del posteriore, in particolare nella muscolosità dei parafanghi posteriori e nell’inarcamento dello spoiler.

La cifra stilistica della nuova Supra è stata inizialmente proposta con il prototipo Toyota FT-1, progettato dallo studio californiano CALTY e presentato al Salone di Detroit del 2014. Nobuo Nakamura, Chief Designer del progetto Supra, parla di ‘Condensed Extreme’, un concetto strettamente correlato al packaging della vettura, costituito principalmente da tre elementi: un passo ridotto, cerchi più ampi e aggressività su strada; un abitacolo due posti molto avvolgente; un cofano allungato e un corpo vettura compatto che sottolineano il format con 6 cilindri in linea e trazione posteriore.

Parlando del design definitivo, il tema ‘Condensed’ appare evidente nella relazione tra i larghi pneumatici, il passo ridotto e la lunghezza totale. Da notare come il passo sia di fatto più corto rispetto a quello della coupé GT86, e gli pneumatici più larghi.

Motore

Il cuore performante della nuova Toyota GR Supra è un motore tremila 6 cilindri in linea capace di erogare un massimo di 340 cavalli e un picco di coppia di 500 Nm, abbinato ad un turbocompressore twinscroll, iniezione diretta e fasatura variabile delle valvole, elementi che assicurano livelli di coppia ottimali anche con regimi del motore ridotti.

Il motore sfrutta inoltre un sistema di fasatura che assicura la massima precisione nel controllo dell’apertura e della chiusura delle valvole di scarico e di aspirazione, adattandolo alle condizioni di guida e agli input provenienti dal guidatore. Questo garantisce al sistema la gestione lineare della coppia e della potenza con qualsiasi regime del motore. L’alzata della valvola di aspirazione viene controllata in base alle condizioni di guida, riducendo le perdite e assicurando un incremento della potenza.

Il motore adotta l’iniezione diretta con una pressione di 35 Mpa per favorire l’atomizzazione e garantire un controllo ottimale per un’elevata efficienza di combustione.

Il design del turbocompressore twin-scroll divide in due parti il percorso dal collettore di scarico alla turbina, eliminando l’interferenza dei gas di scarico tra i cilindri e consentendo il funzionamento della turbina anche con regimi del motore ridotti, per una risposta pronta agli input provenienti dal pedale dell’acceleratore.

Trasmissione

La trasmissione è automatica a 8 rapporti e fornisce una cambiata fluida ed incredibilmente veloce, favorita da rapporti corti per le marce più basse. Il conducente può gestire il cambio direttamente dai paddle sul volante e selezionare le modalità di guida Normal oppure Sport in base alle esigenze e alle condizioni della strada.

La funzione Launch Control permette di incrementare l’accelerazione e la trazione nelle partenze da fermo, per passare da 0 a 100 km/h in soli 4,3 secondi. Il suono del motore, la sua risposta, il cambio, il sistema di sospensioni, quello sterzante e il differenziale autobloccante vengono automaticamente regolati quando si seleziona la modalità Sport. Il Controllo della Stabilità del veicolo dispone di una speciale funzione track: selezionandola, il conducente può ridurre l’intervento del sistema per ottenere il massimo controllo della performance.

Differenziale attivo

Tutte le Toyota GR Supra vendute in Europa monteranno un differenziale autobloccante capace di garantire una risposta immediata da 0% a 100% sia in fase di accelerazione che di decelerazione. Oltre a questo, una centralina dedicata controlla un ampio range di parametri tra cui angolo di sterzo, freno e acceleratore, giri motore a angolo di imbardata, per assicurare il funzionamento ottimale del sistema.

Il sistema assicura diversi benefici in termini di stabilità ed efficienza qualora le gomme raggiungano il loro limite prestazionale. L’effetto è percepibile in tutte le fasi della sterzata, massimizzando la stabilità per poi garantire aderenza in uscita dalle curve. Il funzionamento del sistema viene modificato quando si seleziona la modalità Sport, massimizzando la performance in curva con le velocità più sostenute, ad esempio sui circuiti.

Scocca e sospensioni

L’elevata rigidità della scocca ha consentito di affinare la geometria delle sospensioni e di tarare al meglio gli ammortizzatori. Il nuovo design della sospensione anteriore sfrutta uno schema MacPherson doppio giunto, mentre al posteriore troviamo un sistema multi-link a cinque bracci: la taratura specifica e l’ampio utilizzo di alluminio consentono di avere allo stesso tempo grande agilità e precisione di guida e riduzione delle masse non sospese. La nuova Toyota GR Supra adotta inoltre un set up specifico dell’assetto con una campanatura più ampia e una geometria ottimizzata.

La sospensione posteriore presenta un design altrettanto leggero grazie al telaio ausiliario e ai supporti che lo collegano alla scocca, assicurando un controllo incredibilmente preciso delle ruote. I cerchi in lega da 19” montano invece pneumatici Michelin Pilot Super Sport ad alto grip, leggermente più ampi al posteriore.

Il servosterzo elettrico è calibrato per la guida sportiva -e dotato delle modalità Comfort e Sport. L’impianto frenante è equipaggiato invece con potenti pinze Brembo.

Le Sospensioni Adattive Variabili (AVS) elevano la performance assicurando una risposta pronta nei cambi di direzione, adattando il funzionamento degli ammortizzatori sulle singole ruote per mantenere il miglior assetto possibile, un’eccellente reattività dello sterzo e il massimo comfort di guida. Numerosi sensori controllano costantemente lo stile di guida e le condizioni della strada, adeguando di conseguenza il lavoro degli ammortizzatori.

Il conducente può scegliere tra due modalità per il sistema AVS (NORMAL e SPORT) per adattare il comportamento della sospensione al suo stile di guida. La modalità NORMAL predilige il bilanciamento tra stabilità e piacere di guida, consentendo comunque una marcia sportiva senza sacrificare il comfort di bordo. La modalità SPORT assicura invece al veicolo un’attitudine più decisa, riducendo il rollio e garantendo maggiore reattività allo sterzo.

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

4 × 3 =