Home Macchine & Motori La fine del diesel per le auto Porsche

La fine del diesel per le auto Porsche

183
0

Porsche ha sempre abbinato la sua gamma di prodotti alle esigenze dei suoi clienti e alla ricerca dell’eccellenza tecnologica. Ecco perché la casa automobilistica sta intensificando le sue attività nei settori della tecnologia ibrida e dell’elettromobilità e, in futuro, non offrirà più veicoli con propulsione diesel.

Verso la mobilità elettrica

Entro il 2022, Porsche investirà più di sei miliardi di euro nella mobilità elettrica, creando le basi per una crescita sostenibile nel futuro. L’interesse per i modelli ibridi sta già decollando. Il 63% delle Panamera vendute in Europa, ad esempio, sono modelli ibridi. La domanda di modelli diesel, d’altra parte, sta calando. Nel 2017, la quota diesel delle Porsche di tutto il mondo era del 12%. Porsche non ha avuto un diesel nel suo portafoglio da febbraio di quest’anno. A causa di questo cambiamento, la società ha deciso di non offrire più propulsione diesel in futuro.

adv

Mai più diesel

“Porsche non sta demonizzando il diesel. È, e rimarrà, un’importante tecnologia di propulsione. Noi come produttori di auto sportive, tuttavia, per i quali il diesel ha sempre avuto un ruolo secondario, siamo giunti alla conclusione che vorremmo che il nostro futuro fosse privo di diesel. Naturalmente continueremo a occuparci dei nostri attuali clienti diesel con la professionalità che si aspettano”, afferma Oliver Blume, CEO di Porsche AG.

Più auto elettriche

Con il Taycan, Porsche porterà sul mercato la sua prima auto sportiva puramente elettrica nel 2019. La sua produzione è CO2 neutra e viene fornita con elettricità verde tramite un’infrastruttura di ricarica ultraveloce diffusa in Europa (vedi articolo in altra parte del giornale).

Entro il 2025, ogni secondo nuovo veicolo Porsche potrebbe avere un motore elettrico – ibrido o puramente elettrico. Il produttore di auto sportive si sta inoltre concentrando su motori a combustione interna ottimizzati. Le auto sportive puriste, emozionanti e potenti continueranno quindi a svolgere un ruolo importante nel portafoglio di prodotti Porsche.

Blume sottolinea: “Il nostro obiettivo è quello di occupare l’avanguardia tecnologica. Stiamo intensificando la nostra attenzione sul nucleo del nostro marchio, allineando costantemente la nostra azienda alla mobilità del futuro”.

 

 

Articolo precedenteLa sigaretta elettronica come porta di accesso al fumo di tabacco
Articolo successivoDa Pozzuoli una speranza di cura per la distrofia muscolare di Duchenne
redazione
La redazione di Newence è composta prevalentemente da collaboratori con competenze maturate in ambito medico, scientifico e tecnologico. Rivedono e discutono in modo critico e analitico i più importanti lavori scientifici pubblicati sulle più autorevoli riviste scientifiche internazionali, fornendo utili spunti di riflessione e aggiornamento per i professionisti della sanità e informazioni affidabili e verificate dedicate al pubblico più vasto.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui