La sigaretta elettronica come porta di accesso al fumo di tabacco

Un breve research report, pubblicato su Annals of Internal Medicine, indica come circa 1,9 milioni di adulti che attualmente usano le e-sigarette non hanno mai fumato sigarette di tabacco. Da notare inoltre che il 60% degli utenti di sigarette elettroniche valutati in questo studio era di età inferiore ai 25 anni.

Fumo di sigaretta e mortalità

Il fumo di sigaretta è la principale causa di morte prevenibile negli Stati Uniti. Come tale, l’uso di sigarette elettroniche è considerato uno dei tanti metodi per smettere di fumare. Tuttavia, le autorità sanitarie si preoccupano del fatto che l’uso di sigarette elettroniche da parte di persone che non hanno mai fumato tabacco possa superare l’utilità potenziale delle e-sigarette come ausilio alla disassuefazione dal fumo.

Lo studio

I ricercatori dell’American Heart Association hanno utilizzato i dati del Behavioral Risk Factor Surveillance System 2016 per esaminare la distribuzione per età, la prevalenza a livello statale, le percezioni sulla salute e i comportamenti degli adulti statunitensi che utilizzavano esclusivamente la sigaretta elettronica.

I ricercatori hanno scoperto che circa l’1,4% della popolazione adulta degli Stati Uniti era costituita esclusivamente da utenti di sigarette elettroniche e circa il 17,7% di essi la utilizzava quotidianamente. Il Michigan ha avuto la più alta prevalenza di utenti unici di e-cigarette e l’Alaska ne ha registrato il minimo.

Gli utenti unici di e-cigarette avevano una maggiore prevalenza di fattori di stile di vita ad alto rischio (consumo di alcolici, comportamenti sessuali ad alto rischio e uso di marijuana) avevano una salute mentale e fisica auto-valutata peggiore rispetto ai non utilizzatori.

Questo è il primo studio che descrive abitudini e stile di vita degli utenti di sigarette elettroniche. Ricerche precedenti hanno suggerito che l’uso esclusivo di sigarette elettroniche potrebbe servire da porta d’accesso al fumo di sigaretta o all’uso di droghe illecite, tuttavia quest’ultima ricerca non valuta questi aspetti.

 

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

16 − cinque =