Home Macchine & Motori L’importanza di rendere rumorose le macchine con motore elettrico: la soluzione di...

L’importanza di rendere rumorose le macchine con motore elettrico: la soluzione di Jaguar

319
0

Gli ingegneri di Jaguar hanno sviluppato un suono che può essere ascoltato a velocità fino a 20 km/h e supera il minimo di 56 dB richiesto dalla prossima legislazione europea – la più severa del mondo – per tutti i nuovi veicoli elettrici a partire da luglio 2019.

Il sound di I-PACE è stato testato dai membri di Guide Dogs for the Blind, l’ente di beneficenza leader nel Regno Unito per le persone non vedenti e segna l’inizio di una relazione continua tra le due organizzazioni.

adv

“L’assenza di rumore del motore tradizionale dai veicoli elettrici crea un problema per i pedoni vulnerabili, come i ciechi o gli ipovedenti, soprattutto nelle basse velocità nei centri urbani e nei parcheggi. Abbiamo sviluppato l’Audible Vehicle Alert System (AVAS) per l’I-PACE per garantire la sicurezza di tutti gli utenti della strada. La nostra tecnologia potenzialmente salvavita non può essere disattivata e, come principale organizzazione di beneficenza per le persone con perdita della vista, siamo lieti di avere il supporto di Guide Dogs per garantire che le persone siano al centro dei nostri test sui prodotti”, ha affermato Iain Suffield

specialista tecnico di rumore di jaguar, vibration & harshness.

Il rumore giusto

Gli ingegneri della Jaguar hanno lavorato per quattro anni per sviluppare un sonoro che sia udibile ma discreto e che non possa essere ascoltato dall’interno del veicolo. I tentativi iniziali di creare un rumore ispirato al suono del veicolo spaziale fantascientifico dovettero essere accantonati, dopo che i pedoni reagirono guardando il cielo, piuttosto che sulla strada, mentre il veicolo si avvicinava.

Gli ingegneri hanno testato i suoni in un certo numero di ambienti, tra cui una camera anecoica e vari scenari urbani, prima di stabilirsi sul suono finale per l’I-PACE. Viene emesso da un altoparlante situato dietro la griglia anteriore, può essere udito in ogni direzione e non può essere disattivato.

L’allarme aumenta di tono e volume in linea con la velocità del veicolo e, quando è in retromarcia, è accompagnato da un tono aggiuntivo che indica il cambio di direzione. AVAS non è richiesto a velocità più elevate in quanto vi è un sufficiente rumore del vento e dei pneumatici per consentire ai pedoni di sentire avvicinarsi il veicolo a emissioni zero.

John Welsman di Guide Dogs for the Blind, ha dichiarato: “La nostra organizzazione ha fatto una dura campagna per rendere obbligatorio per i veicoli elettrici un sistema di generazione del suono integrato e attivo, anche quando il veicolo è fermo su un passaggio pedonale. Plaudiamo alla Jaguar per essere stata la prima a lanciare un veicolo elettrico che soddisfi gli standard, prima ancora che la nuova legislazione entri in gioco e non vedo l’ora di lavorare con l’azienda in futuro”.

La Jaguar I-PACE

Jaguar ha presentato l’I-PACE, il suo primo veicolo completamente elettrico, all’inizio di quest’anno per offrire prestazioni di auto sportive sostenibili, tecnologia di intelligenza artificiale di nuova generazione e praticità SUV.

Equipaggiato con una batteria agli ioni di litio ultraridotta di ultima generazione, due motori progettati da Jaguar e una struttura in alluminio su misura, l’I-PACE è capace di 0-60 mph in 4,5 secondi e un’autonomia fino a 292 miglia (WLTP).

Guarda il video che illustra i sistemi sonori di Jaguar I-PACE.

 

 

Articolo precedenteOlfatto e memoria spaziale: un’associazione inaspettata
Articolo successivoLesioni del midollo: possibile un recupero motorio con la stimolazione epidurale mirata
redazione
La redazione di Newence è composta prevalentemente da collaboratori con competenze maturate in ambito medico, scientifico e tecnologico. Rivedono e discutono in modo critico e analitico i più importanti lavori scientifici pubblicati sulle più autorevoli riviste scientifiche internazionali, fornendo utili spunti di riflessione e aggiornamento per i professionisti della sanità e informazioni affidabili e verificate dedicate al pubblico più vasto.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui