Primi testi di guida autonoma per elicotteri ed aerei. Il futuro dell’aeronautica

I piloti delle forze armate statunitensi hanno utilizzato un’autonomia supervisionata per dirigere un n optionally-piloted helicopter (OPV) in una serie di missioni. Lo scopo è stato quello di dimostrare la tecnologia sviluppata da Sikorsky, una società Lockheed Martin e la Defense Advanced Research Projects Agency (DARPA). È stata la prima volta che piloti non Sikorsky gestivano il velivolo, un elicottero commerciale S-76B modificato.

“Il futuro aereo a decollo verticale richiederà robusti sistemi autonomi e pilotati in modo ottimale per completare le missioni e migliorare la sicurezza”, ha affermato Chris Van Buiten, vicepresidente di Sikorsky Innovations. “Non potremmo essere più entusiasti di accogliere gli aviatori dell’Esercito nella cabina di pilotaggio, per sperimentare in prima persona l’affidabilità della tecnologia sviluppata dagli ingegneri innovativi di Sikorsky e DARPA. Questi aviatori hanno sperimentato la stessa tecnologia che stiamo installando e testando sul Black Hawk che prenderà il suo primo volo nei prossimi mesi.”

Tecnologie per l’automazione

Lo Sikorsky Autonomy Research Aircraft (SARA), che ha più di 300 ore di volo autonomo, ha dimostrato con successo le capacità avanzate sviluppate come parte della terza fase del DARPA’s Aircrew Labor In-Cockpit Automation System program. L’aereo è stato utilizzato in momenti diversi da piloti a bordo e piloti a terra. L’hardware e il software autonomo della tecnologia MATRIX ™ di Sikorsky, installato su SARA, ha eseguito vari scenari tra cui:

  • Decollo e atterraggio automatici: l’elicottero ha eseguito autonomamente il decollo, ha raggiunto la sua destinazione e è atterrato autonomamente
  • Evitamento Ostacoli: il LIDAR dell’elicottero e le telecamere hanno permesso di rilevare ed evitare oggetti sconosciuti come fili, torri e veicoli in movimento
  • Selezione automatica zona di atterraggio: i sensori LIDAR dell’elicottero determinano una zona di atterraggio sicura
  • Contour Flight: l’elicottero volava basso a terra e dietro gli alberi

 

Guarda il video della dimostrazione.

Il futuro dell’aviazione nel volo autonomo

Nei prossimi mesi, Sikorsky per la prima volta farà volare un Black Hawk equipaggiato con ALIAS. La società sta lavorando a stretto contatto con la Federal Aviation Administration per certificare la tecnologia ALIAS / MATRIX in modo che sia disponibile sugli aerei commerciali e militari attuali e futuri.

“Stiamo dimostrando una soluzione di autonomia certificabile che cambierà drasticamente il modo in cui i piloti volano”, ha dichiarato Mark Ward, pilota pilota di Sikorsky, Stratford, Connecticut. “Siamo fiduciosi che la tecnologia MATRIX permetterà ai piloti di concentrarsi sulle loro missioni.”

Attraverso il programma DARPA/ALIAS, Sikorsky sta sviluppando un approccio OPV che darà modo agli operatori di pilotare gli aerei in modo sicuro, affidabile e conveniente. Questo consentirà il volo con equipaggio di due, uno o zero piloti. Il programma migliorerà l’aiuto alle decisioni degli operatori per le operazioni presidiate, consentendo al tempo stesso di effettuare operazioni con equipaggio, senza equipaggio e con equipaggio ridotto.

 

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

1 × tre =