Home Ambiente Uno dei più antichi crateri della Terra scoperto sotto un ghiacciaio della...

Uno dei più antichi crateri della Terra scoperto sotto un ghiacciaio della Groenlandia

388
0
Radar data from an intensive aerial survey of the Hiawatha crater in May 2016 is shown here in aqua-colored curtains. A blue arrow points to the central peak of the crater. Credits: NASA/Cindy Starr

Un team internazionale di ricercatori, tra cui un glaciologo della NASA, ha scoperto un grande cratere da impatto meteorico, nascosto sotto più di mezzo miglio di ghiaccio nel nord-ovest della Groenlandia. Il cratere – il primo di queste dimensioni trovato sotto la calotta glaciale della Groenlandia – è uno dei 25 più grandi crateri da impatto sulla Terra. Ha una profondità di circa 1000 piedi e oltre 19 miglia di diametro, un’area leggermente più grande di Washington.

Un cratere sotto il ghiaccio

Il gruppo, guidato dai ricercatori del Centro di geoGenetica dell’Università di Copenhagen, ha lavorato negli ultimi tre anni per verificare la scoperta, fatta inizialmente nel 2015 utilizzando i dati della NASA.

adv

Il loro studio è stato pubblicato nel numero del 14 novembre della rivista Science Advances.

“La NASA mette i dati che raccoglie liberamente a disposizione degli scienziati e del pubblico, in tutto il mondo”, ha detto Joe MacGregor, un glaciologo della NASA presso il Goddard Space Flight Center a Greenbelt, nel Maryland.

I ricercatori hanno avvistato per la prima volta il cratere a luglio 2015, mentre stavano ispezionando una nuova mappa della topografia al di sotto della calotta glaciale della Groenlandia. Questa era stata redatta con i dati del radar che ha penetrato il ghiaccio nell’operazione IceBridge della NASA. Una missione aerea pluriennale per tracciare i cambiamenti nel ghiaccio polare. Sono stati utilizzati anche dati provenienti da precedenti missioni aeree della NASA in Groenlandia.

Gli scienziati hanno notato un’enorme depressione circolare sotto il ghiacciaio di Hiawatha, che si trova all’estremità della calotta glaciale nella Groenlandia nordoccidentale.

Utilizzando immagini satellitari dallo strumento Moderate Resolution Imaging Spectroradiometer, montato sui satelliti Terra e Aqua della NASA, MacGregor ha esaminato anche la superficie del ghiaccio nella regione del ghiacciaio di Hiawatha e ha trovato rapidamente prove di un modello circolare sulla superficie del ghiaccio, corrispondente a quello osservato nel letto mappa topografica.

Un radar che penetra il ghiaccio

Per confermare i loro sospetti, nel maggio 2016 il team ha inviato un aereo di ricerca dall’Istituto tedesco Alfred Wegener per sorvolare il ghiacciaio Hiawatha e mappare il cratere e il ghiaccio sovrastante con un radar all’avanguardia, in grado di penetrare nel ghiaccio, fornito dall’Università del Kansas.

“Le precedenti misurazioni radar del ghiacciaio Hiawatha facevano parte di uno sforzo a lungo termine della NASA per mappare la copertura ghiacciata mutevole della Groenlandia”, ha detto MacGregor. “Quello di cui avevamo davvero bisogno per testare la nostra ipotesi era un sondaggio radar denso e focalizzato là. Il sondaggio ha superato tutte le aspettative e ha analizzato la depressione con dettagli incredibili: un bordo chiaramente circolare, un sollevamento centrale, una stratificazione del ghiaccio disturbata e indisturbata e detriti basali – è tutti qui.”

Il cratere si è formato meno di 3 milioni di anni fa, secondo lo studio, quando un meteorite largo oltre mezzo miglio si schiantò nel nord-ovest della Groenlandia. La depressione risultante fu successivamente coperta dal ghiaccio.

“Il cratere è eccezionalmente ben conservato e questo è sorprendente perché il ghiaccio del ghiacciaio è un agente erosivo incredibilmente efficiente che avrebbe rapidamente rimosso le tracce dell’impatto”, ha detto Kurt Kjær, professore al Center for GeoGenetics presso il Museo di Storia Naturale della Danimarca e autore principale dello studio.

Uno dei più giovani crateri della Terra

Il cratere da impatto Hiawatha è coperto dalla lastra di ghiaccio della Groenlandia, che scorre appena oltre il bordo del cratere, formando un bordo semicircolare.

Kjær afferma che l’impatto potrebbe essersi verificato verso la fine dell’ultima era glaciale, il che avrebbe posto il cratere tra i più giovani del pianeta.

Nelle estati del 2016 e del 2017, il team di ricerca è tornato sul ghiacciaio di Hiawatha per mappare le strutture tettoniche nella roccia vicino ai piedi del ghiacciaio e raccogliere campioni di sedimenti sradicati dalla depressione attraverso un canale di acqua di fusione.

“Alcune delle sabbie di quarzo provenienti dal cratere avevano caratteristiche di deformazione planare indicative di un impatto violento: questa è una prova decisiva che la depressione al di sotto del ghiacciaio di Hiawatha è un cratere di meteorite”, ha detto il professore Nicolaj Larsen dell’Università di Aarhus in Danimarca, uno degli autori dello studio.

Studi precedenti hanno dimostrato che i grandi impatti possono influenzare profondamente il clima terrestre, con conseguenze importanti per la vita.

I ricercatori hanno in programma di continuare il loro lavoro in quest’area, affrontando le restanti domande su quando e come l’impatto dei meteoriti sul ghiacciaio di Hiawatha si siano verificati.

 

 

Articolo precedenteLe molte applicazione dei Pseudo Satelliti di alta quota, gli HAPS
Articolo successivoLa sonda InSight della NASA è atterrata su Marte, presto le informazioni sul suo sottosuolo
redazione
La redazione di Newence è composta prevalentemente da collaboratori con competenze maturate in ambito medico, scientifico e tecnologico. Rivedono e discutono in modo critico e analitico i più importanti lavori scientifici pubblicati sulle più autorevoli riviste scientifiche internazionali, fornendo utili spunti di riflessione e aggiornamento per i professionisti della sanità e informazioni affidabili e verificate dedicate al pubblico più vasto.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui