Home Astronomia Davide e Golia cosmici osservati dal telescopio Hubble

Davide e Golia cosmici osservati dal telescopio Hubble

12
0
Credit: ESA/Hubble, NASA

Le galassie hanno una grande varietà di forme e dimensioni e gli astronomi utilizzano questo fatto per classificarle in base al loro aspetto. NGC 1512, la grande galassia a sinistra dell’immagine di copertine, è classificata come una spirale a barra, così chiamata per la fascia composta da stelle, gas e polvere che taglia il suo centro. Il piccolo NGC 1510 a destra è una galassia nana. Nonostante le loro dimensioni molto diverse, ogni galassia interessa l’altra attraverso la gravità, causando cambiamenti lenti nel loro modo di apparire.

La barra di NGC 1512 funge da imbuto cosmico, che convoglia le materie prime necessarie alla formazione delle stelle dall’anello esterno fino al cuore della galassia. Questo flusso di gas e polvere alimentano la nascita di stelle nel disco azzurro, interno, brillante e scintillante noto come anello stellare circumnucleare, che si estende a 2400 anni luce.

Sia la barra sia l’anello sono considerati almeno in parte il risultato del conflitto cosmico tra le due galassie, con una fusione costante che si sta protraendo da 400 milioni di anni.

NGC 1512, che era già stato oggetto di osservazioni in passato da Hubble, è anche sede di una seconda regione dove si formano stelle, posta nel suo anello esterno. Quest’area è punteggiata da dozzine di regioni di HII, dove le grandi catene di idrogeno sono soggette a radiazioni intense da stelle vicine appena formatesi. Questa radiazione provoca il bagliore del gas e crea i nodi luminosi di luce visibili in tutto l’anello.

NGC 1512 si estende oltre quanto possiamo vedere nell’immagine, al di là dell’anello esterno, mostrando braccia a spirale dalle forme bizzarre, che si pensa siano deformate dalle forti interazioni gravitazionali con NGC 1510.

NGC 1510 non è l’unica galassia che subisce le enormi forze gravitazionali di NGC 1512. Le osservazioni fatte nel 2015 hanno mostrato che le regioni esterne delle braccia a spirale di NGC 1512 erano un tempo parte di una galassia separata e più antica. Questa galassia è stata strappata e assorbita dalla NGC 1512, proprio come sta facendo ora a NGC 1510.

La coppia dimostra come le interazioni tra galassie, anche se di dimensioni molto differenti tra loro, possono avere un’influenza notevole sulle loro strutture, cambiando le dinamiche dei loro gas e delle polveri. Tali interazioni tra le galassie, e in particolare le loro fusioni, svolgono un ruolo chiave nell’evoluzione del cosmo.

 

Credit: ESA/Hubble, Digitized Sky Survey, Nick Risinger (skysurvey.org) Music: Johan B Monell.

Articolo precedentePiù della metà degli abitanti del mondo è infetta da Helicobacter pilori
Articolo successivoUn nuovo score predittivo per le riospedalizzazioni in pazienti con BPCO
Franco Folino è un medico chirurgo, specialista in cardiologia, e un giornalista. Ha iniziato a lavorare come cronista alla fine degli anni settanta, scrivendo articoli per diverse riviste italiane di sport motoristici, e in seguito anche in media televisivi privati, estendendo il suo interesse in altri campi dell’informazione. Una volta specializzato in cardiologia, ha pubblicato differenti articoli scientifici ed editoriali su prestigiose riviste internazionali. Ha contribuito alla nascita di Newence, diventandone il direttore responsabile dal marzo del 2017. I suoi principali campi di interesse in ambito medico sono il sistema neurovegetativo cardiovascolare e gli effetti dell’inquinamento atmosferico sulla salute. Appassionato di viaggi, ha percorso molti chilometri sulle strade dell'Europa, del Nord America e dell’America Latina, sempre alla ricerca delle espressioni più autentiche della natura, pubblicando alcuni libri dedicati al Sudamerica.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

4 × due =