Home Macchine & Motori Stelvio Quadrifoglio: regalo di Natale di Alfa Romeo

Stelvio Quadrifoglio: regalo di Natale di Alfa Romeo

369
0

Il nuovo Stelvio Quadrifoglio è stato appena presentato nella cornice di Dubai, sul Jebel Jais, al confine con l’Oman, la montagna più alta degli Emirati Arabi, ben 1.934 metri di altezza. La strada che porta sino in vetta, simile al Passo dello Stelvio, è uno straordinario percorso di curve e tornanti che ha esaltato le doti di questo nuovo gioiello Alfa Romeo. Un percorso che ha messo in risalto al contempo le linee filanti del design e soprattutto le eccezionali doti dinamiche, di accelerazione, handling, frenata e velocità. Dopo averla provata in questo luogo magnifico, Stelvio Quadrifoglio ha ricevuto elogi dalla stampa nazionale e internazionale che ha espresso giudizi estremamente lusinghieri, da quella inglese a quella tedesca, da quella spagnola a quella francese.

adv

Dopo la presentazione sui monti del Medio Oriente ecco l’arrivo in Italia con un’anteprima nazionale ad un evento speciale, che trova il suo completamento nella presenza della Giulia Quadrifoglio, la capostipite della nuova generazione Alfa Romeo, anch’essa in mostra presso la storica dimora milanese. Entrambi i modelli con una sfavillante livrea rossa.

Stelvio Quadrifoglio vanta numerosi primati nella sua categoria. Lo scorso settembre sul circuito del Nürburgring ha ottenuto il nuovo record di categoria: 7 minuti, 51 secondi e 7 decimi. Primato che avviene un anno dopo, sempre nel famoso “Inferno Verde”, ottenuto dalla Giulia Quadrifoglio.

Stelvio Quadrifoglio è equipaggiato con l’esclusivo motore 2.9 V6 Bi-Turbo benzina, in alluminio e ispirato da tecnologie e competenze tecniche Ferrari, che eroga 510 CV di potenza massima a 6.500 giri/min e sviluppa una coppia massima di 600 Nm tra i 2.500 e i 5.000. L’unità è abbinata al cambio automatico a otto marce con calibrazione specifica, che consente cambiate in soli 150 millisecondi in modalità di guida Race. Eccezionali le prestazioni: accelerazione da 0 a 100 km/h in appena 3,8 secondi e velocità massima di 283 km/h, la più elevata della categoria. Ma il SUV sportivo di Alfa Romeo si dimostra anche particolarmente efficiente nelle emissioni e nei consumi, grazie al sistema di disattivazione dei cilindri a controllo elettronico e alla funzione “sailing”, disponibile in modalità Advanced Efficiency.

Per la prima volta il motore 2.9 V6 Bi-Turbo benzina da 510 CV è abbinato all’innovativo sistema di trazione integrale Q4 che garantisce il massimo livello in termini di prestazioni, motricità, piacere di guida e sicurezza in tutte le situazioni. Inoltre, Stelvio Quadrifoglio è dotato dell’esclusiva unità di controllo AlfaTM Chassis Domain Control ed è l’unico SUV della sua categoria a offrire di serie il differenziale AlfaTM Active Torque Vectoring. Inoltre, adotta di serie le sospensioni attive AlfaTM Active Suspension. Stelvio Quadrifoglio detiene due primati nella categoria che ne fanno il SUV più prestazionale del segmento: con un peso a secco di 1.830 kg, il modello vanta il miglior rapporto peso/potenza della categoria (3,6 kg/CV) e la migliore potenza specifica (176 CV/l). Questi risultati straordinari, indice di un elevato piacere di guida, sono stati raggiunti attraverso la perfetta distribuzione dei pesi tra i due assi e l’utilizzo di materiali ultraleggeri come la fibra di carbonio per l’albero di trasmissione e l’alluminio per motore, sospensioni, freni, porte, passaruota, cofano e portellone posteriore.

Ulteriore peculiarità di Stelvio Quadrifoglio è l’innovativo sistema elettromeccanico Integrated Brake System (IBS) – contenuto esclusivo del marchio Alfa Romeo, che ha esordito su Giulia. A richiesta, disponibili anche i dischi freno carbo-ceramici ad alte prestazioni.

Tra le maggiori caratterizzazioni del nuovo modello ci sono i paraurti specifici, il cofano con sfoghi strutturali per il passaggio dell’aria dall’interno verso l’esterno del vano motore; le minigonne sportive e i possenti archi passaruota, tutti in tinta carrozzeria; lo scarico specifico dual mode con  quattro terminali.

La stessa impronta sportiva, con un tocco di eleganza tipicamente italiana, si ritrova all’interno dove l’abitacolo è stato “cucito” come un abito raffinato, con cura artigianale e materiali pregiati: fibra di carbonio, pelle e Alcantara. E al centro della plancia spicca il nuovo sistema infotainment AlfaTM Connect 3D NAV 8.8″. Il sistema è dotato di Apple CarPlay, il modo più smart e sicuro per utilizzare l’iPhone durante la guida, ed è compatibile anche con Android Auto per portare il meglio di Google direttamente in vettura.

 

 

Articolo precedenteMAPFRE verso la vittoria nella terza tappa della Volvo Ocean Race
Articolo successivoSostituzione valvolare mitralica transcatetere: primi risultati di efficacia
franco.folino
Franco Folino è un medico chirurgo, specialista in cardiologia, e un giornalista. Ha iniziato a lavorare come cronista alla fine degli anni settanta, scrivendo articoli per diverse riviste italiane di sport motoristici, e in seguito anche in media televisivi privati, estendendo il suo interesse in altri campi dell’informazione. Ha pubblicato differenti articoli scientifici ed editoriali su prestigiose riviste internazionali. Ha contribuito alla nascita di Newence, diventandone il direttore responsabile dal marzo del 2017.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui