Anche il design è importante per le stazioni di ricarica elettrica del futuro

Per quasi 50 anni, Designworks ha dato forma alla mobilità di domani. Uno dei progetti più recenti dell’agenzia di design, consiste in una commessa di IONITY, per progettare una rete europea ad alta potenza (HPC) per veicoli elettrici. IONITY è una joint venture tra BMW Group, Daimler, Ford e Volkswagen AG che persegue l’obiettivo di rendere la mobilità elettrica disponibile anche per i viaggi a lunga distanza.

IONITY ha chiesto a Designworks di progettare l’architettura della stazione di ricarica, i piloni di ricarica e il concetto di interazione digitale. La commissione dei designer consiste nell’arredare IONITY con un’identità visiva riconoscibile, accogliente e all’avanguardia in Europa, migliorando significativamente l’esperienza di ricarica elettrica. L’obiettivo è di dissipare le preoccupazioni sulla gamma e rendere l’elettromobilità più attraente per i viaggi a lunga distanza.

“Per la selezione del partner di progettazione, i nostri criteri comprendevano una comprensione globale della mobilità futura nonché esperienza al di fuori dell’industria automobilistica, competenza in entrambe le interfacce analogiche e digitali, notevole competenza interculturale e la capacità di sviluppare concetti in vista di contesti futuri”, afferma Michael Hajesch, CEO di IONITY. “Nel creare la prima rete paneuropea di HPC, stiamo cercando di dare all’elettromobilità una spinta verso una svolta in Europa: il design, con il tremendo potenziale di raggiungere le persone e influenzarle in modo positivo, è un fattore chiave per noi”, ha aggiunto Hajesch.

 

La forma della ricarica elettrica rapida in Europa.

Utilizzando l’identità aziendale di IONITY e le questioni centrali della mobilità elettrica come punto di partenza, il team di progettazione ha sviluppato un vocabolario estetico indipendente destinato a stabilire le stazioni di ricarica rapida IONITY come fari lungo le principali rotte di trasporto europee. In linea con lo spirito della mobilità elettrica, l’architettura della stazione di ricarica trasmette un senso di spazio che è aperto, leggero, chiaro e di facile utilizzo. Per il team era importante che il design fosse molto invitante. Pertanto, il concetto creativo della stazione IONITY traduce il DNA dell’ospitalità in un ambiente architettonico che irradia un tipo speciale di fascino, giorno e notte.

L’estetica del design della stazione di ricarica è visibile anche nei piloni di ricarica: ottimizzazione di tutti gli elementi fino al loro fondamento geometrico, raggi ben definiti, grandi superfici tese e proporzioni equilibrate contribuiscono all’impressione invitante complessiva. In modo intuitivo, il design chiaro trasmette la facilità d’uso e la velocità di ricarica, che è notevolmente aumentata rispetto allo standard attuale. La perfetta integrazione di un’interfaccia utente touchscreen, un supporto e una presa per caricabatterie contribuiscono a questa chiarezza, rafforzando il messaggio di un’esperienza utente semplice. 

Di notte, i piloni di ricarica si illuminano con quello che sembra essere un anello di luce fluttuante, posto sopra il corpo del caricatore snello, utilizzando le modifiche di luce o colore per comunicare agli utenti informazioni sullo stato di carica.

“Per creare esperienze olistiche, è fondamentale dare a prodotti e interazioni la stessa attenzione e garantire un processo integrato”, afferma Holger Hampf, presidente di Designworks. “Il design dei poli di ricarica di IONITY trasmette il valore di questo approccio: Abbiamo coinvolto i clienti nel processo di progettazione e pensato ad ogni dettaglio analogico e digitale fino a quando non abbiamo raggiunto una soluzione che consentirà veramente un nuovo tipo di esperienza di ricarica “, continua.

 

Design per la mobilità di domani.

Il nome Designworks è stato alla base di una serie di progetti di mobilità pionieristici nel settore automobilistico, aeronautico e ferroviario, nonché nei settori delle infrastrutture, dell’edilizia e dell’agricoltura. Con la progettazione di stazioni IONITY, Designworks aggiunge un ulteriore traguardo al suo portafoglio lungo il percorso verso la mobilità di domani e plasmando il volto di quello che è attualmente uno dei progetti di infrastrutture più entusiasmanti d’Europa.

IONITY prevede di avere 400 stazioni lungo le principali autostrade europee, attive e funzionanti entro la fine del 2020. Le stazioni di ricarica, ognuna delle quali offrirà fino a sei caricabatterie, sono dotate della più recente tecnologia di ricarica elettronica. Saranno facilmente accessibili al pubblico, situati a una distanza di circa 120 km l’uno dall’altro. IONITY utilizza lo standard europeo di tariffazione “Combined Charging System” (CCS) con una capacità di carico fino a 350 kW e quindi fornirà compatibilità cross-brand con la maggior parte dei veicoli elettrici attuali e futuri. IONITY è dedicato a rendere l’elettromobilità una proposta fattibile per i viaggi a lunga distanza. La joint venture è stata creata da partner con una quota paritaria nel business e accoglie altri partner interessati ad ampliare la rete a medio-lungo termine.

Da ieri, fino al 15 giugno, IONITY e Designworks presenteranno congiuntamente il design dei nuovi pali di ricarica al CEBIT, il Festival europeo delle imprese per l’innovazione e la digitalizzazione. Durante una presentazione sul podio, il 14 giugno, Holger Hampf (Presidente di BMW Group Designworks) e Frank Plaschka (responsabile Communications di IONITY) discuteranno il ruolo del design nel plasmare le soluzioni di mobilità di domani.

 

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

quattro × 3 =