La Porsche elettrica è ormai una realtà: Taycan

La produzione in serie della prima Porsche puramente elettrica inizierà il prossimo anno. Nel frattempo, al veicolo è stato dato il nome ufficiale: lo studio di concetto “Mission E”, diventerà sul mercato Taycan. Questo nome può essere approssimativamente tradotto come “giovane cavallo vivace”, facendo riferimento all’immagine al centro dello stemma Porsche. “La nostra nuova auto sportiva elettrica è forte e affidabile; è un veicolo che può coprire costantemente lunghe distanze e che incarna la libertà”, spiega Oliver Blume, presidente del consiglio direttivo di Porsche AG.

Due motori sincroni a eccitazione permanente (PSM) con una potenza del sistema di oltre 600 CV (440 kW) accelera l’auto sportiva elettrica a 100 km / h in ben meno di 3,5 secondi e a 200 km / h in meno di dodici secondi. Questa prestazione si aggiunge a un livello di potenza continuo che non ha precedenti tra i veicoli elettrici. L’autonomia massima del veicolo è di oltre 500 km in conformità con il NEDC.

In Porsche, i nomi dei veicoli in genere hanno un collegamento concreto con il modello corrispondente e le sue caratteristiche: il nome Boxster descrive la combinazione del motore boxer e del design roadster; Cayenne denota fierezza, la Cayman è incisiva e agile, e la Panamera una Gran Turismo standard, che ha vinto la Carrera Panamericana. Il nome Macan deriva dalla parola indonesiana tigre, con connotazioni di elasticità, potenza e dinamica.

Porsche prevede di investire più di sei miliardi di euro in elettromobilità entro il 2022, raddoppiando le spese che la società aveva inizialmente previsto. Degli ulteriori tre miliardi di euro, saranno utilizzati circa 500 milioni di euro per lo sviluppo di varianti e derivati ​​Taycan, circa un miliardo di euro per l’elettrificazione e l’ibridazione della gamma di prodotti esistenti, diverse centinaia di milioni per l’espansione dei siti produttivi, oltre a 700 milioni di euro per nuove tecnologie, infrastrutture di ricarica e mobilità intelligente.

Presso la sede Porsche di Zuffenhausen sono attualmente in costruzione un nuovo reparto di verniciatura, un’area dedicata all’assemblaggio per Taycan e un ponte trasportatore per i corpi verniciati e delle unità motrici nell’area di assemblaggio finale. Sono inoltre previsti investimenti per il Centro di sviluppo Weissach. La produzione del Taycan sta creando circa 1.200 nuovi posti di lavoro.

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

19 − 8 =