Home Igiene L’esposizione alla luce solare migliora apprendimento e memoria

L’esposizione alla luce solare migliora apprendimento e memoria

313
0

L’esposizione alla luce solare stimola l’apprendimento e la memoria. Sono queste le conclusioni cui è giunto un recente studio pubblicato sulla rivista Cell.

Già era stato ben documentato come la luce solare inducesse effetti positivi sull’umore ed è altrettanto ben noto come sia indispensabile una esposizione adeguata alla luce solare per consentire un corretto metabolismo osseo.

adv

D’altra parte sappiamo anche come l’eccessiva esposizione ai raggi UV possa causare seri problemi alla salute, che vanno dal semplice eritema alle neoplasie cutanee.

Se il mantenimento di una normale trofia ossea è legata all’esposizione alla luce per la corrispondente produzione di vitamina D, anche il miglioramento di apprendimento e memoria hanno un ben preciso meccanismo, finora non conosciuto con precisione, mediato dal glutammato.

Più precisamente i ricercatori hanno dimostrato che nel topo l’esposizione alla luce solare, in modo moderato, porta a un aumento di concentrazione dell’acido urocanico, che attraversando la barriera emato-encefalica si trova in più elevate concentrazioni anche a livello cerebrale.

L’acido urocanico è un prodotto intermedio della trasformazione dell’istidina, aminoacido a sua volta precursore dell’istamina, in glutammato.

Lo studio, utilizzando una spettrometria di massa a singola cellula con etichettatura isotopica ha rivelato una nuova via metabolica intra-neuronale che converte l’acido urocanico in glutammato grazie all’esposizione ai raggi UV. Questa sostanza è risultata così aumentata nelle vescicole sinaptiche dei terminali nervosi localizzati nella corteccia motoria e nell’ippocampo.

Nella valutazione degli animali studiati, i ricercatori hanno evidenziato come l’esposizione ai raggi UV ha migliorato l’apprendimento e la memoria di riconoscimento degli oggetti. A controprova, l’iniezione di acido urocanico ha riprodotto effetti simili sugli animali studiati.

Questi risultati non solo confermano gli effetti positivi dell’esposizione alla luce solare su apprendimento e memoria, ma hanno il pregio di precisare il meccanismo con cui questi fenomeni si realizzano, lasciando ovviamente spazio a fantasie sulla possibile induzione artificiale di questi benefici effetti neurocomportamentali.

 

Cover image volume 174, Issue 1

 

Hongying Zhu, et al. Moderate UV Exposure Enhances Learning and Memory by Promoting a Novel Glutamate Biosynthetic Pathway in the Brain. Cell Volume 173, Issue 7, p1716–1727.

 

 

 

Articolo precedenteUn’app marchiata Jaguar: l’auto elettrica sul palmo della mano
Articolo successivoCambiamenti climatici: siccità e vasti incendi in Svezia, visti dal satellite
redazione
La redazione di Newence è composta prevalentemente da collaboratori con competenze maturate in ambito medico, scientifico e tecnologico. Rivedono e discutono in modo critico e analitico i più importanti lavori scientifici pubblicati sulle più autorevoli riviste scientifiche internazionali, fornendo utili spunti di riflessione e aggiornamento per i professionisti della sanità e informazioni affidabili e verificate dedicate al pubblico più vasto.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui