Home Macchine & Motori Iniziata ufficialmente la produzione di motori elettrici Audi

Iniziata ufficialmente la produzione di motori elettrici Audi

232
0
In the picture: A finished electric motor

In Ungheria sta iniziando una nuova era per Audi. Alla fine di luglio è iniziata ufficialmente la produzione in serie di motori elettrici, a Győr. L’impianto di produzione è stato messo in servizio da Péter Szijjártó, ministro per il commercio estero e gli affari esteri, Peter Kössler, membro del consiglio di amministrazione per la produzione e la logistica di AUDI AG e Achim Heinfling, amministratore delegato di AUDI HUNGARIA Zrt. I motori elettrici sono prodotti su una superficie di 8.500 metri quadrati con un innovativo concetto di produzione.

“Audi Hungaria è stata coinvolta nella scrittura della storia di crescita dei Quattro Anelli per 25 anni. La nostra filiale ungherese sta ora entrando in un settore completamente nuovo di competenza con la produzione di motori elettrici. Questo know-how esclusivo fa di Győr il nostro impianto principale per motori elettrici e incarna la nostra trasformazione strategica in un fornitore di mobilità sostenibile “, ha dichiarato Peter Kössler, membro del consiglio di amministrazione per la produzione e la logistica di AUDI AG.

adv

“Audi Hungaria sta assumendo un ruolo pionieristico nella produzione di motori elettrici. Sono orgoglioso degli alti livelli di competenza e motivazione dei nostri dipendenti. Hanno avviato con successo la produzione del nostro nuovo motore elettrico con grande impegno “, ha dichiarato Achim Heinfling, Managing Director di AUDI HUNGARIA Zrt.

I primi motori elettrici di Audi Hungaria saranno utilizzati nell’Audi e-tron. È il primo modello di Audi interamente elettrico e sarà realizzato nello stabilimento Audi di Bruxelles.

Per la produzione di motori elettrici, Audi Hungaria ha installato le innovative apparecchiature e isole di produzione in appena un anno.

L’attuale capacità produttiva è di circa 400 motori elettrici ogni giorno e può essere gradualmente aumentata. Attualmente, circa 100 persone sono impiegate in questa nuova area, e saranno aumentate a più di 130 entro la fine dell’anno. La produzione avviene su un ciclo di un turno, ma presto cambierà a tre turni.

Il motore elettrico di Győr offre numerose novità. Con lo statore, uno dei componenti principali del motore, l’obiettivo è quello di inserire il filo di rame smaltato più sottile possibile nel telaio: più l’avvolgimento è stretto, più efficiente è l’erogazione di potenza. Un nuovo centro di avvolgimento e inserimento di Audi Hungaria consente di avvolgere la quantità ottimale di filo di rame smaltato in modo particolarmente compatto e quindi di inserirlo nell’involucro.

Vengono prodotti due sistemi di azionamento elettrico per ogni Audi e-tron, poiché sia ​​l’asse anteriore che quello posteriore sono motrici, secondo la tradizione quattro.

Audi Hungaria ha prodotto 1.965.165 motori l’anno scorso, rendendo l’azienda uno dei produttori di motori più grandi al mondo. Nello stabilimento di Győr, nel 2017 sono stati prodotti sei diversi motori a benzina e tre diversi motori diesel con una potenza che va da 63 kilowatt (86 CV) a 470 kW (639 CV).

 

 

Articolo precedenteIl 22% delle morti infantili nell’area subsahariana sono dovute all’inquinamento atmosferico
Articolo successivoLe abitudini alimentari dell’uomo del Similau: un onnivoro di 5.300 anni fa
redazione
La redazione di Newence è composta prevalentemente da collaboratori con competenze maturate in ambito medico, scientifico e tecnologico. Rivedono e discutono in modo critico e analitico i più importanti lavori scientifici pubblicati sulle più autorevoli riviste scientifiche internazionali, fornendo utili spunti di riflessione e aggiornamento per i professionisti della sanità e informazioni affidabili e verificate dedicate al pubblico più vasto.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui