Home Astronomia La cometa Swift-Tuttle e le stelle cadenti di agosto

La cometa Swift-Tuttle e le stelle cadenti di agosto

1026
0
The cautionary tail of Comet Swift–Tuttle. Copyright E. E. Barnard/Internet Archive

La cometa Swift-Tuttle, formalmente 109P / Swift-Tuttle, è un’enorme, gelida cometa su un’orbita con un periodo di 133 anni attorno al Sole. È lei a causare, con i detriti lasciati lungo il suo cammino, le spettacolari piogge di meteoriti che annualmente, ad agosto, si vedono dalla Terra.

L’immagine che vi proponiamo (cliccate sull’immagine per vederla interamente) mostra la cometa fotografata il 4 aprile 1892 (in alto) e il 6 aprile 1892 (in basso) dal Professor EE Barnard. E’ stata ripresa dalla Tavola III di “A Popular History of Astronomy in the nineteenth century” di Agnes M. Clerke (terza edizione), per gentile concessione di Internet Archive.

adv

Una volta all’anno, la Terra passa attraverso una sezione della coda cometaria di Swift-Tuttle, costituita da una nuvola di particelle espulse dalla cometa. Quando queste minuscole particelle entrano nell’atmosfera terrestre, a velocità estremamente elevate, bruciano, dando vita allo spettacolo meraviglioso che siamo abituati ad osservare.

Le stelle cadenti nel 2018

Ogni anno da metà luglio a fine agosto, gli appassionati sono attratti dallo spettacolo dei detriti cosmici incandescenti, che attraversano i cieli notturni. Quest’anno la “doccia” raggiungerà il picco dalla sera di domenica 12 agosto alle prime ore di lunedì 13 agosto. Fortunatamente, a facilitare la visione sarà la fase di luna nuova, che lascerà il cielo buio per quello che è destinata a diventare la migliore osservazione di stelle cadenti degli ultimi anni.

La cometa Swift-Tuttle

Scoperta nel 1862, la cometa Swift-Tuttle ha un diametro di 26 km. Ha una dimensione di due volte e mezzo quella dell’asteroide che ha spazzato via i dinosauri e viaggia quattro volte più velocemente.

Come il più grande oggetto del Sistema Solare a passare ripetutamente vicino alla Terra, i movimenti della cometa Swift-Tuttle sono stati meticolosamente studiati dagli scienziati di tutto il mondo. Il più recente “perielio”, il punto nella sua orbita in cui è più vicina al Sole, è stato nel 1992, e il prossimo sarà al 12 luglio 2126.

Stelle cadenti: le orbite future della cometa

Fortunatamente tutte le orbite della cometa Swift-Tuttle per i prossimi 2.000 anni sono state calcolate in modo da verificare quanto si avvicini alla Terra. Il nostro pianeta è sicuro al 100%. La cometa passerà a 22,9 milioni di km dalla Terra nel 2126 e a 22 milioni di km nel 2261.

Un incontro ravvicinato è atteso intorno al 15 settembre del 4479, quando si prevede che lo Swift-Tuttle passi entro 1,6 milioni di km dalla Terra, ovvero più di 90 volte più vicina del Sole o solo circa quattro volte la distanza della Luna.

Quindi, per il prossimo futuro continueremo a goderci lo splendido spettacolo messo in scena ogni anno dai resti lasciati dalla cometa nel nostro Sistema Solare. Questi incredibili eventi servono anche a ricordare che il nostro pianeta è stato colpito in passato da enormi rocce cosmiche spaziali, e potenzialmente può esserlo ancora.

 

 

Articolo precedenteL’importanza dell’allattamento al seno precoce, entro la prima ora di vita
Articolo successivoUn trattamento a basse dosi di rivaroxaban, in pazienti asiatici con fibrillazione atriale
redazione
La redazione di Newence è composta prevalentemente da collaboratori con competenze maturate in ambito medico, scientifico e tecnologico. Rivedono e discutono in modo critico e analitico i più importanti lavori scientifici pubblicati sulle più autorevoli riviste scientifiche internazionali, fornendo utili spunti di riflessione e aggiornamento per i professionisti della sanità e informazioni affidabili e verificate dedicate al pubblico più vasto.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui