Home Astronomia La NASA assegna gli equipaggi ai primi voli di prova dei veicoli...

La NASA assegna gli equipaggi ai primi voli di prova dei veicoli spaziali commerciali

202
0
credit: NASA

La NASA ha presentato al mondo il 3 agosto 2018, i primi astronauti statunitensi che voleranno su un veicolo spaziale commerciale, di fabbricazione americana, da e verso la Stazione Spaziale Internazionale. Si tratta di un’impresa che farà tornare al lancio di astronauti dal suolo statunitense, per la prima volta dal il ritiro dello space shuttle nel 2011.

L’agenzia ha assegnato nove astronauti per equipaggiare il primo volo di prova e la missione sia del CST-100 Starliner di Boeing che del Crew Dragon di SpaceX. Gli astronauti sono, da sinistra a destra: Sunita Williams, Josh Cassada, Eric Boe, Nicole Mann, Christopher Ferguson, Douglas Hurley, Robert Behnken, Michael Hopkins e Victor Glover.

adv

Le dichiarazioni della NASA

“Oggi, i nostri sogni di maggiori successi nello spazio sono alla nostra portata”, ha affermato l’amministratore della NASA Jim Bridenstine. “Questo abile gruppo di astronauti americani, in volo su un nuovo veicolo spaziale sviluppato dai nostri partner commerciali Boeing e SpaceX, lancerà una nuova era di volo spaziale umano. L’annuncio di oggi avanza la nostra grande visione americana e rafforza la leadership nazionale nello spazio”.

La NASA ha lavorato a stretto contatto con le aziende durante la progettazione, lo sviluppo e i test per garantire che i sistemi soddisfino i requisiti di sicurezza e le prestazioni della NASA.

“Gli uomini e le donne che assegniamo a questi primi voli, sono in prima linea in questo nuovo entusiasmante periodo per il volo spaziale umano”, ha dichiarato Mark Geyer, direttore del Johnson Space Center della NASA a Houston. “Sarà emozionante vedere i nostri astronauti decollare dal suolo americano, e non vediamo l’ora di vederli a bordo della Stazione Spaziale Internazionale.”

La NASA e il futuro dell’uomo nello spazio

La presenza costante della NASA sulla stazione spaziale per quasi 18 anni ha permesso dimostrazioni tecnologiche e ricerche in biologia e biotecnologia, scienza terrestre e spaziale, salute umana, scienze fisiche. Questa ricerca ha portato a notevoli miglioramenti nella tecnologia, nelle infrastrutture e nella medicina e in migliaia di tecnologie di spinoff che hanno migliorato la qualità della vita sulla Terra.

La nuova capacità di volo spaziale fornita da Boeing e SpaceX consentirà alla NASA di mantenere un equipaggio di sette astronauti sulla stazione spaziale, massimizzando così la ricerca scientifica che porta a scoperte e che aiuti anche a comprendere e mitigare le sfide dei voli spaziali di lunga durata.

Il programma di voli commerciali della NASA sta facilitando lo sviluppo di una capacità di trasporto spaziale degli Stati Uniti con l’obiettivo di raggiungere un accesso sicuro, affidabile ed economicamente vantaggioso da e verso la Stazione Spaziale Internazionale e l’orbita bassa della Terra. Le partnership pubblico-privato promosse dal programma, stimoleranno la crescita di una robusta industria commerciale spaziale e stimoleranno innovazioni che cambiano la vita per le generazioni future.

 

Articolo precedente625 cavalli per un’auto dal cuore sportivo: la nuova BMW M5 Competition
Articolo successivoLa preparazione alle passeggiate spaziali all’Agenzia Spaziale Europea
redazione
La redazione di Newence è composta prevalentemente da collaboratori con competenze maturate in ambito medico, scientifico e tecnologico. Rivedono e discutono in modo critico e analitico i più importanti lavori scientifici pubblicati sulle più autorevoli riviste scientifiche internazionali, fornendo utili spunti di riflessione e aggiornamento per i professionisti della sanità e informazioni affidabili e verificate dedicate al pubblico più vasto.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui