Home Macchine & Motori Moto per sognatori: BMW R 1250 GS e R 1250 RT

Moto per sognatori: BMW R 1250 GS e R 1250 RT

687
0
BMW R 1250 GS

Per più di 35 anni, il motore boxer bicilindrico piatto nei modelli BMW Motorrad GS e RT è stato un sinonimo di propulsione potente e affidabile. In particolare quando si tratta di partire per un lungo viaggio, o semplicemente il piacere di un breve fine settimana. Per oltre 25 anni, BMW Motorrad ha utilizzato la tecnologia a 4 valvole, combinata con la tecnologia di iniezione catalitica elettronica e a circuito chiuso per ottenere la migliore erogazione di potenza e coppia, efficienza e compatibilità ambientale.

Il motore boxer BMW

adv

Con il motore boxer ulteriormente avanzato, i nuovi R 1250 GS e R 1250 RT non solo raggiungono un nuovo livello di potenza e coppia. È stato anche possibile ottimizzare in modo significativo l’affinamento e la scorrevolezza, specialmente all’interno della gamma di giri del motore più bassa. Inoltre, il nuovo motore offre livelli migliorati di emissione e consumo di carburante e un suono particolarmente soddisfacente.

A tale scopo, è stata utilizzata per la prima volta nella produzione in serie dei motori BMW Motorrad la BMW ShiftCam Technology: ciò consente la variazione dei tempi delle valvole e della corsa della valvola sul lato aspirazione. Inoltre, gli alberi a camme di aspirazione sono progettati per l’apertura asincrona delle due valvole di aspirazione, con conseguente aumento del vortice della miscela fresca e in entrata, quindi con una combustione più efficace. Altre modifiche tecniche al motore riguardano la trasmissione a camme, ora gestita da una catena dentata (in precedenza una catena a rulli), un rifornimento di olio ottimizzato, valvole di iniezione a doppio getto e un nuovo sistema di scarico.

Due modalità di guida, ASC e Hill Start Control di serie.

Ci sono due modalità di guida disponibili come standard per poter adattare la moto alle preferenze individuali del pilota. Lo standard Automatic Stability Control ASC garantisce un elevato livello di sicurezza di guida grazie alla migliore trazione possibile. L’assistente per la disattivazione Hill Start Control è anch’esso una funzione standard in entrambi i modelli, consentendo una comoda compensazione in pendenza.

Modalità di guida Pro

L’opzione “Riding Modes Pro” è ora disponibile come equipaggiamento opzionale, con la modalità di guida aggiuntiva “Dynamic”, Dynamic Traction Control DTC, e nella R 1250 GS anche le modalità di guida “Dynamic Pro”, “Enduro” e ” Enduro Pro “. DTC consente un’accelerazione ancora più efficiente e sicura. ABS Pro (parte della modalità di guida Pro nella R 1250 GS, una caratteristica standard nella R 1250 RT) offre una sicurezza ancora maggiore in frenata. Il nuovo Dynamic Brake Control DBC offre ulteriore sicurezza in frenata, anche in situazioni difficili, evitando l’attivazione involontaria dell’acceleratore. Grazie all’intervento nel controllo del motore, la coppia motrice viene ridotta durante la frenata in modo da sfruttare appieno la potenza decelerante della ruota posteriore. Ciò mantiene la moto stabile e riduce la distanza di frenata.

Sospensione elettronica Dynamic ESA “Next Generation”

Con l’equipaggiamento opzionale BMW Motorrad Dynamic ESA “Next Generation”, lo smorzamento si adegua automaticamente alla situazione in base allo stato di guida e alle manovre, e c’è anche una compensazione automatica in tutti gli stati di carico. Ciò consente di adattare con precisione il motociclo agli stati di guida, ottenendo un comfort di smorzamento ottimale e una risposta di marcia molto stabile.

Lampada frontale a LED

La nuova R 1250 GS ora dispone di un proiettore LED di serie. Oltre a questo, la luce di guida diurna a LED è disponibile come accessorio opzionale sia per l’R 1250 GS che per l’R 1250 RT, che dispone di fari alogeni.

Connettività

La nuova R 1250 GS dispone ora della funzionalità di connettività di serie, incluso uno schermo TFT a colori da 6,5 ​​pollici. In combinazione con il Multi-Controller BMW Motorrad standard, questo significa che il pilota può accedere alle funzioni di veicolo e di connessione in modo particolarmente rapido e conveniente.

Chiamata d’emergenza intelligente

Garantire l’assistenza più rapida possibile in caso di incidente o in situazioni di emergenza e pericolo può salvare la vita delle persone.

 

 

Articolo precedenteLe comete che sfiorano la Terra
Articolo successivoMortalità infantile: molti progressi, ma molto resta da fare
redazione
La redazione di Newence è composta prevalentemente da collaboratori con competenze maturate in ambito medico, scientifico e tecnologico. Rivedono e discutono in modo critico e analitico i più importanti lavori scientifici pubblicati sulle più autorevoli riviste scientifiche internazionali, fornendo utili spunti di riflessione e aggiornamento per i professionisti della sanità e informazioni affidabili e verificate dedicate al pubblico più vasto.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui