Home Diabetologia L’assunzione di glutine durante la gravidanza potrebbe far raddoppiare il rischio di...

L’assunzione di glutine durante la gravidanza potrebbe far raddoppiare il rischio di diabete di tipo 1 nei figli

179
0

Già in passato era stato osservato come l’introduzione precoce di alimenti contenenti glutine o cereali, prima dei 3 mesi di vita, si associava ad un aumentato rischio di autoimmunità diretta alle isole pancreatiche durante l’infanzia.

A distanza di molti anni da questi riscontri, un gruppo di ricercatori danesi ha voluto ora indagare se un’esposizione prenatale della madre al glutine, possa far aumentare il rischio di sviluppare diabete di tipo 1 nella prole.

adv

Questo studio, prospettico, pubblicato sul British Medical Journal, ha utilizzato i dati raccolti in un registro sanitario nazionale, in un periodo compreso tra il 1996 e il 2002.

Le informazioni sul consumo di glutine materno si sono basate su un apposito questionario, somministrato alla venticinquesima settimana di gravidanza. Le informazioni sull’incidenza di diabete di tipo 1 nei bambini sono state ottenute attraverso un collegamento con il Registro danese per il diabete infantile e dell’adolescenza.

Consumo materno di glutine e rischio di diabete di tipo 1 nei figli

Sono state considerate nell’analisi oltre 67.000 gravidanze. L’assunzione media di glutine è stata di 13 g/giorno, con un range variabile tra meno di 7 g/giorno fino a più di 20 g/giorno.

L’incidenza del diabete di tipo 1 tra i bambini nella coorte è stata dello 0,37% con un periodo medio di follow-up di 15,6 anni. Il rischio di diabete di tipo 1 nella prole è aumentato in modo proporzionale con l’assunzione di glutine materno durante la gravidanza. L’Hazard Ratio è risultato di 1,31 per un aumento di 10 g/giorno di glutine.

Le donne con il più alto apporto di glutine rispetto a quelle con il più basso apporto di glutine (≥20 v <7 g / die) avevano il doppio del rischio per lo sviluppo di diabete di tipo 1 nella loro prole.

Un rischio molto elevato

Quanto emerge da questo studio è particolarmente allarmante. Non solo per la conferma dell’effetto negativo del glutine sulla funzionalità pancreatica, ma soprattutto per l’elevato rapporto di rischio.

Certo questi riscontri andranno confermati in studi appositamente disegnati. Ad oggi sembra peraltro indispensabile una attenta restrizione dietetica in gravidanza, al fine di prevenire fenomeni autoimmunitari nella prole, diretti al pancreas. Un semplice provvedimento dietetico che può evitare ai figli una malattia così severa come il diabete di tipo 1.

 

Franco Folino

 

 

Julie C Antvorskov, et al. Association between maternal gluten intake and type 1 diabetes in offspring: national prospective cohort study in Denmark. BMJ 2018;362:k3547.

 

 

 

Articolo precedenteMaggiore autonomia per i modelli BMW puramente elettrici
Articolo successivoGli ictus sono più frequenti nelle popolazioni asiatiche
franco.folino
Franco Folino è un medico chirurgo, specialista in cardiologia, e un giornalista. Ha iniziato a lavorare come cronista alla fine degli anni settanta, scrivendo articoli per diverse riviste italiane di sport motoristici, e in seguito anche in media televisivi privati, estendendo il suo interesse in altri campi dell’informazione. Ha pubblicato differenti articoli scientifici ed editoriali su prestigiose riviste internazionali. Ha contribuito alla nascita di Newence, diventandone il direttore responsabile dal marzo del 2017.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui