Cambiamenti climatici, siccità…e il prezzo della birra è destinato a salire

Il susseguirsi di questi eventi può sembrare poco logico, ma in realtà i cambiamenti climatici e la produzione di birra sono uniti da un elemento comune che è l’orzo.

Si prevede che i raccolti di orzo diminuiscano in modo sostanziale, man mano che gravi siccità e temperature estreme diventano più frequenti a causa dei cambiamenti climatici. Sembrano queste le preoccupanti conseguenze prospettate da uno studio recentemente pubblicato su Nature Plants.

La prima e più significativa conseguenza che sembra presentarsi a seguito della riduzione dell’orzo è la inevitabile riduzione della produzione di birra. Il suo approvvigionamento diventerà quindi più scarso e il suo costo incrementerà sensibilmente.

L’ingrediente principale della birra

La birra è la bevanda alcolica più popolare al mondo per volume consumato. Il suo ingrediente principale, l’orzo, è particolarmente sensibile agli eventi meteorologici estremi. Sebbene la frequenza e la gravità della siccità e degli eccessi di calore aumentino, la vulnerabilità dell’offerta di birra a tali estremi non era mai stata valutata. Questo aumentato rischio di siccità viene prospettato da una serie di futuri scenari climatici, sviluppati da cinque modelli di sistemi terrestri.

Lo studio

Wei Xie e colleghi modellano la vulnerabilità alle condizioni meteorologiche estreme sia della produzione di orzo che della successiva fornitura di birra. Gli autori ritengono che la perdita media dei rendimenti a mala pena varia dal 3% al 17%, a seconda della gravità prevista del tempo.

Il calo dei raccolti di orzo si tradurrà in diminuzioni proporzionalmente maggiori nell’orzo reso disponibile per la produzione di birra, dato che vengono privilegiate materie prime essenziali. Gli autori suggeriscono che ciò si tradurrà in corrispondenti diminuzioni del consumo di birra e in sensibili aumenti dei prezzi della bevanda, a seconda dello stato economico e della cultura nazionale.

Uno dei paesi più colpiti, ad esempio, dovrebbe essere l’Irlanda, dove i prezzi della birra potrebbero aumentare tra il 43% e il 338% entro il 2099, questo in base allo scenario climatico più severo.

 

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

3 × 4 =