Home Macchine & Motori Torna in produzione la mitica Jaguar D-TYPE

Torna in produzione la mitica Jaguar D-TYPE

521
0

Jaguar Classic sta riprendendo la produzione dell’iconica auto da corsa di tipo D a Coventry, 62 anni dopo la costruzione dell’ultimo esemplare, 1956.

Il primo Jaguar D-type della nuova generazione, farà il suo mondo debutto al “Salon Retromobile” di Parigi questa settimana. Saranno solo 25 le nuove vetture del tipo D costruite manualmente presso la Jaguar Land Rover Classic Works nel Warwickshire.

adv

Nel 1955 Jaguar progettò di costruire 100 tipi di D, ma ne furono completati solo 75, Jaguar Classic sta ora realizzando l’ambizione originale dell’azienda creando 25 nuovissime auto sportive.

La D-type, che ha vinto la gara della 24 Ore di Le Mans tre volte tra il 1955 e il 1957, era spinta dal motore XK a sei cilindri. Ogni aspetto delle D-types create per i clienti dal 2018 verrà creato con specifiche originali e autentiche.

«La Jaguar D-type è una delle auto da competizione più iconiche e più belle di tutti i tempi, con un record eccezionale nelle gare automobilistiche più difficili del mondo ed è altrettanto spettacolare oggi. L’opportunità di continuare la storia di successo della D-type, completando la sua produzione a Coventry, è uno di quei progetti unici che i nostri esperti di livello mondiale della Jaguar Land Rover Classic sono orgogliosi di soddisfare». Dice Tim Hannig, direttore del Jaguar Land Rover Classic.

La scrupolosa ricerca degli esperti Jaguar Classic, con accesso esclusivo ai disegni e ai record originali della Jaguar, garantisce che ogni nuovo tipo D sarà costruito secondo le specifiche autentiche stabilite dal direttore delle competizioni Lofty England e dai suoi ingegneri negli anni ’50. I clienti di tipo D possono scegliere la Shortnose con le specifiche del 1955 o la Longnose del 1956.

Il prototipo Longnose è identificabile dal cofano motore esteso, dalla caratteristica ala dietro la testa del guidatore, dalla testata del cilindro grandangolare e dalle pinze dei freni a cambio rapido.

 

Articolo precedenteVolvo Ocean Race: la flotta sull’equatore, poco vento e molta incertezza
Articolo successivoAnticoagulanti orali e insufficienza renale: aumenta il rischio di eventi emorragici, ma non solo
franco.folino
Franco Folino è un medico chirurgo, specialista in cardiologia, e un giornalista. Ha iniziato a lavorare come cronista alla fine degli anni settanta, scrivendo articoli per diverse riviste italiane di sport motoristici, e in seguito anche in media televisivi privati, estendendo il suo interesse in altri campi dell’informazione. Ha pubblicato differenti articoli scientifici ed editoriali su prestigiose riviste internazionali. Ha contribuito alla nascita di Newence, diventandone il direttore responsabile dal marzo del 2017.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui