Home Macchine & Motori Un’auto elettrica, autonoma e disponibile per il trasporto pubblico urbano: la Renault...

Un’auto elettrica, autonoma e disponibile per il trasporto pubblico urbano: la Renault EZ-GO

262
0
2018 - EZ-GO

Al Salone di Ginevra, Renault ha introdotto un concetto di robo-vehicle, con un design iconico pensato per integrarsi nell’ambiente e massimizzare i nuovi modi di muoversi nelle città congestionate.

Primo del suo genere, Renault EZ-GO, un concetto di «robo-veicolo» elettrico, autonomo e condiviso è sia un veicolo che un servizio che consente alle persone di partire da una postazione fissa o mobile. Renault crede che l’integrazione di servizi per i veicoli e la connessione con le infrastrutture cittadine – sfruttando sensori, analisi dei dati, servizi connessi, sistemi multimodali e altro ancora – sarà una caratteristica chiave delle soluzioni di mobilità di successo e delle città intelligenti del futuro.

adv
2018 – EZ-GO

“I servizi di Ride-hailing e di mobilità condivisa rappresentano un’importante opportunità per Renault, soprattutto nelle città. Molte hanno una popolazione anziana – o molto giovane – e persone in cerca di nuove soluzioni per la mobilità”, ha affermato Thierry Bolloré, Direttore generale. “Abbiamo già iniziato a esplorare nuovi servizi di mobilità e, combinato con la nostra esperienza in auto individuali e veicoli commerciali leggeri, riteniamo che Groupe Renault sarà ben posizionata per servire questo potenziale mercato con servizi di mobilità elettrica, connessi e autonomi”.

EZ-GO è il primo di una serie di concept car Renault focalizzati sui servizi di mobilità che verranno svelati nel 2018. EZ-GO segue l’introduzione di successo della Renault demo elettrica, connessa, di livello 4, autonoma, SYMBIOZ, di cui abbiamo già parlato in un precedente articolo.

EZ-GO potrebbe essere gestito da società private o pubbliche, è complementare alle autovetture e alle opzioni di trasporto pubblico come la metropolitana o gli autobus. È stato progettato pensando a individui o piccoli gruppi.

Disponibile su richiesta, tramite un’applicazione e attraverso stazioni permanenti in tutta la città, il robo-veicolo combina la flessibilità e il comfort delle singole auto con l’efficienza, la sicurezza e la delega di guida senza preoccupazioni offerte dai trasporti pubblici.

“Abbiamo progettato Renault EZ-GO per essere un simbolo iconico per le città. Questo concetto elettrico e autonomo esplora l’impatto potenziale positivo della mobilità condivisa per tutti “, ha affermato Laurens van den Acker, Vicepresidente Senior Corporate Design. “Visivamente attraente e integrato nell’ambiente urbano, offre una” finestra aperta “senza precedenti a 360 gradi sulla città e uno spazio conviviale dove le persone possono rilassarsi e godersi il viaggio.”

2018 – EZ-GO

L’architettura innovativa di EZ-GO e lo stile simile a un bozzolo sono stati progettati per massimizzare il campo visivo dei sensori del sistema autonomo e consentire l’ingresso della luce naturale attraverso il tetto panoramico in vetro.

Una volta connesso alla sua stazione, EZ-GO offre un ampio pavimento piatto a filo con la rampa d’imbarco, rendendo facile salire a bordo, sia a piedi che con le ruote.

Renault EZ-GO ha una capacità di guida autonoma di livello 4, il che significa che il veicolo è in grado di gestire la distanza dal veicolo che precede, rimanere in corsia, cambiare corsia e girare tutto da solo in un incrocio. Può anche spostarsi in una posizione sicura in caso di incidenti eccezionali nelle sue vicinanze, da solo o attraverso la sua connettività con un centro di monitoraggio. Renault EZ-GO rafforza attivamente la sicurezza degli utenti grazie alla sua velocità limitata (50 km/h). 4CONTROL, l’innovativa tecnologia di sterzo a quattro ruote di Renault, conferisce agilità e maggiore sicurezza.

 

Articolo precedenteConfermata l’utilità del test all’ajmalina nella diagnosi di sindrome di Brugada
Articolo successivoUna dieta ricca di fibre promuove la crescita di batteri intestinali che attenuano il diabete tipo 2
franco.folino
Franco Folino è un medico chirurgo, specialista in cardiologia, e un giornalista. Ha iniziato a lavorare come cronista alla fine degli anni settanta, scrivendo articoli per diverse riviste italiane di sport motoristici, e in seguito anche in media televisivi privati, estendendo il suo interesse in altri campi dell’informazione. Ha pubblicato differenti articoli scientifici ed editoriali su prestigiose riviste internazionali. Ha contribuito alla nascita di Newence, diventandone il direttore responsabile dal marzo del 2017.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui