Home Macchine & Motori Brexit: da Land Rover una netta e forte richiesta di chiarezza al...

Brexit: da Land Rover una netta e forte richiesta di chiarezza al governo britannico

195
0

Il Prof. Dr. Ralf Speth, Amministratore delegato di Jaguar Land Rover Automotive, il più grande produttore britannico di veicoli, ha chiesto nei giorni scorsi al governo del Regno Unito di fornire urgentemente certezze per le attività commerciali nei confronti dei paesi europei, senza dazi e senza attriti.

In vista della pubblicazione di un Libro bianco che illustra le relazioni commerciali proposte dal governo dopo la Brexit con l’UE, il dott. Speth ha dichiarato: “Il cuore e l’anima di Jaguar Land Rover sono nel Regno Unito. Tuttavia, noi e i nostri partner della catena di approvvigionamento, affrontiamo un futuro imprevedibile se i negoziati sulla Brexit non mantengono un commercio libero e privo di attriti con l’UE e un accesso illimitato al mercato unico”, ha continuato Speth.

adv

“Abbiamo urgente bisogno di maggiore certezza per continuare a investire consistentemente nel Regno Unito e salvaguardare i nostri fornitori, clienti e 40.000 dipendenti con sede in Gran Bretagna. Un pessimo accordo sulla Brexit costerebbe a Jaguar Land Rover oltre 1,2 miliardi di sterline ogni anno. Di conseguenza, dovremmo adeguare drasticamente il nostro profilo di spesa; abbiamo speso circa 50 miliardi di sterline nel Regno Unito negli ultimi cinque anni, con piani per ulteriori 80 miliardi di sterline in più nei prossimi cinque. Questo sarebbe in pericolo se dovessimo trovarci di fronte al risultato sbagliato. Per oltre 250 anni, dall’era di Adam Smith, la Gran Bretagna ha difeso i mercati liberi e ha puntato sul libero commercio. Se l’industria automobilistica del Regno Unito deve rimanere competitiva a livello mondiale e proteggere 300.000 posti di lavoro in Jaguar Land Rover e nella nostra catena di approvvigionamento, dobbiamo mantenere le attuali tariffe ed avere accesso al mercato senza dazi, senza modifiche alle attuali normative dell’UE. L’elettrificazione e la connettività offrono importanti opportunità economiche e di produttività: la Brexit è sbagliata e le persone, le imprese e la società in generale perdono la possibilità di guidare in una mobilità intelligente”.

 

Articolo precedenteLa supersportiva di Toyota: il progetto Supra
Articolo successivoLa malattia delle piccole vie aeree nella BPCO
redazione
La redazione di Newence è composta prevalentemente da collaboratori con competenze maturate in ambito medico, scientifico e tecnologico. Rivedono e discutono in modo critico e analitico i più importanti lavori scientifici pubblicati sulle più autorevoli riviste scientifiche internazionali, fornendo utili spunti di riflessione e aggiornamento per i professionisti della sanità e informazioni affidabili e verificate dedicate al pubblico più vasto.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui