Home Astronomia Un’eclissi parziale di Sole, vista dallo spazio

Un’eclissi parziale di Sole, vista dallo spazio

271
0
Partial solar eclipse from space. Copyright ESA/Royal Observatory of Belgium

Grazie a una particolarità del nostro cosmo, la distanza media della Luna dalla Terra è esattamente quella necessaria per far sì che il nostro satellite appaia nel cielo con le stesse dimensioni del ben più voluminoso Sole. Una volta ogni tanto la Luna scivola direttamente tra la Terra e la nostra stella, in modo tale che sembra coprire completamente il Sole. Bloccando temporaneamente la sua luce, crea un’eclissi solare totale o parziale, a seconda della posizione in cui ci si trova sulla Terra e quanto si è allineati al cono d’ombra causato dalla Luna.

A volte l’allineamento è tale che la Luna copre solo parzialmente il disco del Sole. Un’eclissi parziale come questa è avvenuta lo scorso 11 agosto, ma è risultata visibile agli osservatori situati principalmente nell’Europa settentrionale e orientale, nelle parti settentrionali del Nord America e in alcune località settentrionali dell’Asia.

adv

Il satellite Proba-2

Il satellite Sun-watching Proba-2 dell’ESA in orbita attorno alla Terra, sorvola il nostro pianeta circa 14,5 volte al giorno. Con il suo costante cambiamento nell’angolo di visuale, è entrato e uscito dall’ombra della Luna due volte durante l’eclissi parziale.

Nella foto sono visibili le due immagini scattate dalla sonda. Le due eclissi parziali sono viste fianco a fianco. La prima, a sinistra, è stata catturata alle 08:40:12 GMT e la seconda, a destra, alle 10:32:17 GMT il giorno 11 agosto, in corrispondenza di due passaggi orbitali del Proba-2.

Le immagini sono state scattate dalla telecamera SWAP del satellite, che funziona a lunghezze d’onda ultraviolette estreme, per catturare l’atmosfera turbolenta e calda del Sole. Questo strumento consente inoltre una buona visualizzazione della corona del Sole, visibile sul contrasto dello sfondo, dove le temperature raggiungono circa un milione di gradi.

Per quanto riguarda la nostra stella, ricordiamo che lo scorso scorso 12 agosto è stata lanciata la sonda Parker Solar Probe della NASA , di cui abbiamo parlato in un precedente articolo.

 

Articolo precedenteDue nuovi biomarcatori per i pazienti con fibrillazione atriale
Articolo successivoLa simvastatina nella sindrome da distress respiratorio acuto: l’importanza del fenotipo
redazione
La redazione di Newence è composta prevalentemente da collaboratori con competenze maturate in ambito medico, scientifico e tecnologico. Rivedono e discutono in modo critico e analitico i più importanti lavori scientifici pubblicati sulle più autorevoli riviste scientifiche internazionali, fornendo utili spunti di riflessione e aggiornamento per i professionisti della sanità e informazioni affidabili e verificate dedicate al pubblico più vasto.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui