Home Evoluzione Nuove informazioni sulla pelliccia che ricopriva gli pterosauri

Nuove informazioni sulla pelliccia che ricopriva gli pterosauri

458
0
Reconstruction of one of the studied short-tailed pterosaurs. Credit: Yuan Zhang/Nature Ecology & Evolution

Alcuni pterosauri erano ricoperti da una varietà di diverse strutture simili a piume e peli. È quanto suggerito quanto emerge da una ricerca, pubblicata recentemente online sulla rivista Nature Ecology & Evolution.

Una pelliccia anche per i vertebrati

Le prime strutture piumate erano in precedenza ritenute uniche per il gruppo di dinosauri che comprende gli antenati degli uccelli moderni. Invece, gli pterosauri, che rappresentano i primi vertebrati a raggiungere il volo, sono tipicamente raffigurati dai ricercatori con una pelliccia.

adv

Lo studio dei fossili di pterosauro

Baoyu Jiang, Michael Benton e colleghi hanno utilizzato tecniche di imaging microscopico e spettroscopico per studiare i resti fossilizzati di due pterosauri ben conservati dalla coda corta. Questi esemplari hanno vissuto in quella che oggi è la Cina circa 160-165 milioni di anni fa.

Gli autori hanno scoperto che questi pterosauri avevano quattro diversi tipi di copertura superficiale. Questa includeva strutture isolanti, simili a pellicce, ricoprivano le loro teste, torsi, arti e code. In altre parti del corpo, quali testa e ali, spuntavano invece tre tipi di fibre curve, simili a fili, affini alle piume moderne.

Le funzioni della pelliccia

È probabile che i diversi strati di rivestimento che ricoprivano il corpo dei pterosauri abbiano svolto ruoli funzionali nella regolazione del calore, nel rilevamento, nella segnalazione e nell’aerodinamica. La scoperta che gli pterosauri avevano strutture simili a piume suggerisce che le penne siano o ancestrali, sia per i dinosauri che per gli pterosauri, o che si siano evolute indipendentemente in entrambi i lignaggi.

Dalla microscopia elettronica nuove informazioni sui dinosauri

In un articolo di News & Views associato, Liliana D’Alba scrive che, con i futuri miglioramenti nella microscopia elettronica a scansione, potremmo aspettarci ulteriori approfondimenti su come erano esattamente strutturati i dinosauri e gli pterosauri nella loro vita.

 

Zixiao Yang, et al. Pterosaur integumentary structures with complex feather-like branching. Nature 2018.

 

 

Articolo precedentePiù depressione, autolesionismo e comportamenti suicidari tra i giovani non eterosessuali
Articolo successivoL’effetto gregge esiste anche per l’uomo, e può essere sfruttato in modo positivo
redazione
La redazione di Newence è composta prevalentemente da collaboratori con competenze maturate in ambito medico, scientifico e tecnologico. Rivedono e discutono in modo critico e analitico i più importanti lavori scientifici pubblicati sulle più autorevoli riviste scientifiche internazionali, fornendo utili spunti di riflessione e aggiornamento per i professionisti della sanità e informazioni affidabili e verificate dedicate al pubblico più vasto.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui