Home Igiene Una buona forma fisica in gioventù riduce il rischio di disabilità in...

Una buona forma fisica in gioventù riduce il rischio di disabilità in età adulta

8
0
Participants of a walk against Diabetes and for general fitness around Nauru airport. Photo by Lorrie Graham. Contact photolibrary@ausaid.gov.

La scarsa forma fisica, l’obesità e una combinazione di questi due fattori in giovane età, sono fortemente associati a disabilità croniche in età più avanzata, a causa di una vasta gamma di malattie. A lanciare questo allarme è uno studio svedese, pubblicato sulla rivista Annals of Internal Medicine.

Le pensioni di invalidità come indicatore

In molti paesi le pensioni di invalidità sono concesse a persone in età lavorativa, a persone che probabilmente non lavoreranno mai a tempo pieno, a causa di una malattia cronica o di una lesione funzionale significativa. Oltre a fungere da importante indicatore per le malattie croniche, le pensioni di invalidità sono associate ad alti costi sociali, sia clinicamente che economicamente. Pertanto, l’identificazione di fattori di rischio precoci e potenzialmente modificabili per la successiva disabilità è di grande importanza per la salute pubblica.

Forma fisica e peso corporeo come fattori di rischio per la disabilità

Nel più ampio studio di questo tipo, i ricercatori dell’Istituto Karolinska, in Svezia e dell’Università di Granada, in Spagna, hanno condotto uno studio che ha valutato la forma fisica cardiorespiratoria e il peso in più di 1 milione di uomini di età compresa tra 16 e 19 anni. Nell corso di un follow-up mediano di 28,3 anni hanno poi valutato quanti di loro avessero ricevuto una pensione di invalidità. I risultati dimostrano come una scarsa forma fisica cardiorespiratoria sia fortemente associata alla successiva assegnazione di una pensione di invalidità, per qualsiasi causa.

Anche l’obesità è associata a un rischio di disabilità, con i maggiori rischi osservati per l’obesità grave e patologica.

Tuttavia, i ricercatori hanno notato che rispetto a non essere in buona forma fisica, esserlo moderatamente o molto si associava a un ridotto rischio di disabilità, indipendentemente dall’indice di massa corporea. Secondo i ricercatori, questi risultati suggeriscono che essere fisicamente in forma è un indicatore importante della salute, indipendentemente dal peso corporeo.

 

 

Articolo precedenteDeep impact: nel 2022 il primo esperimento per tentare di deviare la traiettoria degli asteroidi
Articolo successivoL’intelligenza artificiale come aiuto nella diagnosi delle malattie pediatriche
La redazione di Newence è composta prevalentemente da collaboratori con competenze maturate in ambito medico, scientifico e tecnologico. I primi sono medici chirurghi, con specializzazioni in differenti aree e discipline mediche, che rivedono in modo critico e analitico i più importanti lavori scientifici pubblicati sulle più autorevoli riviste scientifiche internazionali, proponendo articoli che forniscono ai professionisti della sanità un agile strumento di aggiornamento. Altri collaboratori, di formazione medica o con altre competenze, contribuiscono alla composizione degli articoli inseriti nelle rubriche di carattere non scientifico, tra cui quelle dedicate ad argomenti sportivi e quelle che propongono temi su viaggi e turismo. La redazione cura inoltre la valutazione, elaborazione e pubblicazione di comunicati stampa di aziende e organizzazioni governative e non governative.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

due × uno =