Home Geriatria Herpes zoster: il nuovo vaccino ricombinante è più efficace e conveniente rispetto...

Herpes zoster: il nuovo vaccino ricombinante è più efficace e conveniente rispetto al vaccino vivo

1349
0
melvil

La vaccinazione con il nuovo vaccino ricombinante per il virus zoster fornisce una maggiore protezione contro l’herpes zoster ed è maggiormente conveniente rispetto al vaccino vivo. Questo è quanti emerge dai risultati di un recente studio, pubblicato sulla rivista Annals of Internal Medicine, che ha analizzato il rapporto costo-efficacia dei due diversi vaccini.

Il vaccino per il virus zoster negli adulti

Il comitato consultivo statunitense sulle pratiche di immunizzazione (ACIP) ha recentemente sviluppato raccomandazioni per l’uso del nuovo vaccino ricombinante per il virus zoster per la prevenzione del virus dell’herpes zoster negli adulti. Negli studi clinici, il nuovo vaccino ha mostrato maggiore efficacia rispetto vaccino vivo.

Il rapporto costo-efficacia della vaccinazione

Ricercatori dell’Università del Michigan e dei Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie (CDC) hanno sviluppato un modello di simulazione utilizzando dati epidemiologici, clinici e di costo, statunitensi, per valutare il rapporto costo-efficacia della vaccinazione con vaccino ricombinante per il virus zoster rispetto al vaccino vivo.

Questi due trattamenti sono stati inoltre confrontati con un gruppo di controllo non vaccinato. Hanno inoltre esaminato l’efficacia in termini di costi della vaccinazione con vaccino ricombinante per le persone che avevano precedentemente ricevuto un vaccino vivo e se il vaccino ricombinante dovrebbe essere raccomandato preferenzialmente su quello vivo da un punto di vista economico.

I ricercatori hanno scoperto che la vaccinazione con il preparato ricombinante era economicamente vantaggiosa rispetto a quella fatta con vaccino vivo in un’ampia gamma di condizioni e produceva benefici sanitari più elevati a costi inferiori nella maggior parte delle condizioni.

Questo è stato dimostrato in persone con 60 anni o più, ed è stata la strategia preferita anche per coloro che avevano un’età compresa tra 50 e 59anni, in oltre il 95% delle simulazioni. Questi risultati sono stati segnalati all’ACIP e successivamente vaccino ricombinante per il virus zoster è stato raccomandato e incluso nel suo più recente programma di immunizzazione raccomandata per adulti.

(Leggi un altro recente articolo sul programma raccomandato di immunizzazione 2019 per gli adulti dell’ACIP, contro l’influenza, l’epatite A e l’epatite B.)

Il vaccino in Italia

Ricordiamo che il Piano Nazionale Prevenzione Vaccinale 2017-19 prevede che nell’anno del compimento dei 65 anni vengano offerte gratuitamente le vaccinazioni contro Herpes Zoster, pneumococco e influenza. Il vaccino contro l’Herpes Zoster attualmente autorizzato in Italia (Zostavax) è un vaccino vivo attenuato contenente un alto titolo di virus Varicella/Zoster. E’ prevista la somministrazione in singola dose per via sottocutanea o intramuscolare, indipendentemente dalla storia clinica di Herpes Zoster o Varicella.

Già atteso per gli ultimi mesi del 2018, l’arrivo del nuovo vaccino ricombinante in Italia dovrebbe essere ormai prossimo.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui