Home Diabetologia Diabete e dieta: la metformina aiuta mantenere la perdita di peso nel...

Diabete e dieta: la metformina aiuta mantenere la perdita di peso nel lungo termine

5
0

Nella sperimentazione clinica Diabetes Prevention Program (DPP), e nel suo follow-up a lungo termine tra le persone che hanno perso almeno il 5% del loro peso corporeo durante il primo anno, il mantenimento della perdita di peso era più probabile tra i soggetti trattati con metformina rispetto a quelli che assumevano placebo o erano indirizzai a raccomandazioni sullo stile di vita.

Un’età più avanzata e una maggiore perdita di peso nel primo anno sono stati i predittori più coerenti per una perdita di peso duratura. Sono questi i risultati di uno studio di coorte pubblicati sulla rivista Annals of Internal Medicine.

Prevenire il diabete

La perdita di peso svolge un ruolo centrale negli sforzi per prevenire o ritardare il diabete di tipo 2. Pertanto, l’identificazione di fattori predittivi per una perdita di peso che persista nel lungo termine potrebbe portare a una migliore gestione della dieta.

Il DPP è stato uno studio controllato, randomizzato, che ha confrontato la perdita di peso e la prevenzione del diabete con metformina, un intervento intensivo sullo stile di vita (ILS) o placebo, tra più di 3.000 partecipanti con prediabete. Il suo Outcomes Study (DPPOS) ha osservato i pazienti dopo la conclusione della fase di trattamento. Il DPP / DPPOS è lo studio più ampio e più lungo sulla metformina per la prevenzione del diabete.

I risultati

Dopo il primo anno, il doppio dei partecipanti al gruppo ILS rispetto al gruppo metformina ha perso almeno il 5% del peso corporeo. Tuttavia, coloro che sono stati assegnati al gruppo metformina hanno avuto maggiore successo nel mantenere la loro perdita di peso tra i 6 e 15 anni.

I ricercatori hanno notato che una maggiore perdita di peso a un anno prevedeva la perdita di peso a lungo termine in tutti i gruppi. La perdita di peso precoce era importante anche per quanto riguarda l’incidenza del diabete. I ricercatori hanno scoperto che i tassi cumulativi di incidenza del diabete nell’arco di 15 anni erano più bassi tra quelli che avevano perso almeno il 5% del loro peso nel primo anno.

Secondo gli autori dello studio, la futura ricerca dovrebbe concentrarsi sul fatto che la metformina potrebbe essere un utile intervento per il mantenimento della perdita di peso insieme a interventi sullo stile di vita, farmaci o dispositivi antiobesità o chirurgia bariatrica.

 

 

Articolo precedentePossedere un cane aiuta a svolgere un’adeguata attività fisica
Articolo successivoTerapia genica: eliminare le alterazioni genomiche trapiantando un intero cromosoma
La redazione di Newence è composta prevalentemente da collaboratori con competenze maturate in ambito medico, scientifico e tecnologico. I primi sono medici chirurghi, con specializzazioni in differenti aree e discipline mediche, che rivedono in modo critico e analitico i più importanti lavori scientifici pubblicati sulle più autorevoli riviste scientifiche internazionali, proponendo articoli che forniscono ai professionisti della sanità un agile strumento di aggiornamento. Altri collaboratori, di formazione medica o con altre competenze, contribuiscono alla composizione degli articoli inseriti nelle rubriche di carattere non scientifico, tra cui quelle dedicate ad argomenti sportivi e quelle che propongono temi su viaggi e turismo. La redazione cura inoltre la valutazione, elaborazione e pubblicazione di comunicati stampa di aziende e organizzazioni governative e non governative.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

3 × quattro =