Chi assume farmaci per pressione o colesterolo fa meno attività fisica e può diventare obeso

Si raccomanda sempre uno stile di vita salutare, indipendentemente dal fatto che siano prescritti o meno farmaci per ridurre la pressione sanguigna o il colesterolo. Tuttavia, un nuovo studio, pubblicato sul Journal of American Heart Association ha scoperto che molti pazienti perdono queste sane abitudini dopo aver iniziato i farmaci prescritti.

I ricercatori finlandesi hanno scoperto che i pazienti a rischio di malattie cardiache e ictus, che assumevano farmaci per abbassare il colesterolo o la pressione sanguigna, avevano maggiori probabilità di ridurre i livelli di attività e aumentare di peso.

Farmaci e stile di vita

“I farmaci non devono essere visti come un pass gratuito per continuare o iniziare uno stile di vita malsano. La nostra ricerca ha cercato di determinare se le persone che hanno iniziato i farmaci stavano apportando i cambiamenti dello stile di vita necessari per godere di benefici per la salute”, ha affermato Maarit J. Korhonen, autore principale dello studio e ricercatore senior presso l’Università di Turku in Finlandia.

I ricercatori hanno studiato oltre 40.000 lavoratori del settore pubblico (età media 52 anni, oltre l’80% di donne) in Finlandia a cui non era stata precedentemente diagnosticata una malattia cardiaca o un ictus. Ai partecipanti sono stati somministrati due o più sondaggi, a intervalli di 4 anni, dal 2000 al 2013. I sondaggi includevano una base e un questionario di follow-up per valutare l’indice di massa corporea, l’attività fisica, il consumo di alcol e la storia del fumo. Al tempo stesso sono stati ottenuti dati di farmacia, per determinare se i partecipanti avevano iniziato a prendere farmaci per la pressione alta o statine.

L’uso dei farmaci da parte dei partecipanti è stato classificato come: pazienti che avevano iniziato farmaci preventivi tra la visita basale e i sondaggi di follow-up di quattro anni; pazienti che non avevano iniziato i farmaci.

Con i farmaci si riduce l’attività fisica

I ricercatori hanno scoperto che rispetto a coloro che non avevano iniziato i farmaci, quelli che lo avevano fatto erano caratterizzati da una maggiore propensione a ridurre la loro attività fisica e avevano l’8% in più di probabilità di diventare fisicamente inattivi. Inoltre, presentavano l’82% di probabilità in più di diventare obesi o di avere un aumento dell’indice di massa corporea.

Infine, i pazienti che assumevano farmaci avevano il 26% di probabilità in più di smettere di fumare e di ridurre il loro consumo di alcol.

Mentre le persone spesso ingrassano quando smettono di fumare, questo non spiegava l’aumento dell’indice di massa corporea riscontrato nello studio. I partecipanti che hanno preso i loro farmaci e hanno smesso di fumare hanno guadagnato più peso di quelli che non hanno preso i farmaci e hanno smesso di fumare.

“Le persone che iniziano con i farmaci dovrebbero essere incoraggiate a continuare o iniziare a controllare il proprio peso, essere fisicamente attive, gestire il consumo di alcol e smettere di fumare”, ha detto Korhonen.

 

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

11 + 8 =