Toyota: la piccola Yaris si trasforma in SUV

A cura di Guidare nel Mondo

 

Toyota ha recentemente svelato una nuova versione della Yaris: la Yaris Cross. La nuova vettura della casa giapponese si presenta come un vero e proprio SUV, ma di piccole dimensioni, con un profilo che ricorda quello della RAV 4.

Un SUV ibrido

La Yaris Cross è costruita sulla nuova piattaforma di auto compatte GA-B di Toyota, caratterizzata da un elevato livello di rigidità della scocca, e presenta una buona altezza di marcia e la trazione integrale intelligente AWD-i.

La nuova vettura utilizza la tecnologia ibrida di quarta generazione di Toyota, utilizzando per prima l’ultimo sistema 1.5, sviluppato direttamente dai propulsori più grandi da 2,0 e 2,5 litri, utilizzati dai recenti nuovi modelli come Corolla, C-HR, RAV4 e Camry. È dotato di un nuovo motore a benzina da 1,5 litri a tre cilindri a ciclo Atkinson, progettato per ridurre l’attrito e le perdite meccaniche e ottimizzare la velocità di combustione. Il risultato è una coppia elevata a bassi regimi del motore e un’eccellente efficienza del carburante. L’efficienza termica del motore è valutata al 40%, che è maggiore rispetto ai motori diesel comparabili e garantisce un forte risparmio di carburante e basse emissioni di CO2.

Il nuovo sistema ibrido ha una potenza massima di 116 CV DIN. In termini di efficienza delle emissioni, il modello a trazione anteriore parte da meno di 90 g/km di CO2, la versione AWD-i da meno di 100 g/km (Dati correlati NEDC; Dati WLTP a partire da meno di 120 g / km per FWD e sotto 135g / km per AWD-i; tutte le cifre provvisorie sono soggette all’omologazione finale).

Trazione integrale intelligente

Il sistema dirige la coppia motrice sull’asse posteriore quando si parte e quando si accelera. Nella guida normale, la Yaris Cross funziona con la trazione anteriore, ma quando vengono rilevate condizioni di scarsa aderenza, la trazione integrale viene automaticamente attivata. Questo può essere, ad esempio, su ciottoli bagnati, sotto la pioggia, su neve bagnata o compatta o sulla sabbia.

Design

Lance Scott, direttore generale del design presso lo studio EDD della Toyota a Nizza, in Francia, ha dichiarato: “Fin dall’inizio del concetto di design, avevamo in mente il cliente europeo, ma dovevamo capire di più su di loro. Quindi siamo usciti e abbiamo intervistato clienti reali per capire il loro stile di vita, ciò che piaceva, quali erano le loro attività quotidiane e come si divertivano.” Ha continuato: “Nella vista dall’alto, o vista in pianta come la chiamiamo, abbiamo “tagliato” o “rasato” il corpo per dargli una forma a diamante che ci ha concesso dello spazio per enfatizzare i parafanghi. Questa forma del corpo a diamante unita ai quattro parafanghi audaci ci ha dato una forma energica che era sia forte che sofisticata. Chiaramente, vogliamo che la macchina venga immediatamente percepita come un SUV, quindi abbiamo enfatizzato una maggiore altezza da terra, un forte asse orizzontale che offre un ottimo equilibrio e equilibrio, grandi passaruota quadrati e ovviamente grandi ruote … fino a 18″.”

Per altri articoli sul mondo dei motori e scoprire itinerari di viaggio, da percorrere in auto, sulle strade del mondo, visita il nostro sito:

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

1 × 3 =