Porsche: la nuova versione 2020 della 911 Targa

A cura di Guidare nel Mondo

 

Porsche completa il suo trio di auto sportive per l’estate: oltre alla Coupé e alla Cabriolet, la terza variante di carrozzeria della nuova generazione 911 fa il suo debutto con i modelli 911 Targa 4 e 911 Targa 4S a trazione integrale.

La caratteristica distintiva del modello Targa rimane il suo innovativo sistema di tetto completamente automatico e, proprio come il leggendario modello originale Targa del 1965, è caratterizzato da un ampio telaio avvolgibile, una sezione del tetto mobile sopra i sedili anteriori e un finestrino posteriore avvolgente. Il tetto può essere comodamente aperto e chiuso in soli 19 secondi.

Porsche 911 Targa: motore e trasmissione

La vettura è spinta da un motore boxer da tre litri a sei cilindri con doppio turbocompressore. La 911 Targa 4 ora eroga 283 kW (385 CV) a 6.500 giri / min, e, in combinazione con il pacchetto Sport Chrono opzionale, accelera da zero a 100 km/h in soli 4,2 secondi, un decimo più veloce di prima. La coppia massima di 450 Newton metri viene erogata in un ampio intervallo di velocità del motore tra 1.950 e 5.000 giri / min.

Il motore della 911 Targa 4S vanta 331 kW (450 CV) e genera una coppia massima di 530 Nm (fino a 30 Nm) tra 2.300 e 5.000 giri / min. Raggiunge i 100 km/h in soli 3,6 secondi nelle stesse condizioni – quattro decimi più veloci del suo predecessore. La velocità massima della 911 Targa 4 è di 289 km/h, mentre la 4S raggiunge i 304 km/h.

Entrambe le auto sportive sono equipaggiate di serie con cambio a doppia frizione (PDK) a otto velocità e Porsche Traction Management (PTM) per la trazione integrale. In alternativa, la 911 Targa 4S può essere ordinata con il cambio manuale a sette velocità di nuova concezione, nel quale è incluso il pacchetto Sport Chrono.

La nuova tecnologia è stata inoltre integrata per estendere la gamma di funzionalità per entrambi i modelli 911 e, per la prima volta, è disponibile Porsche InnoDrive, che include il controllo automatico della velocità adattivo. Grazie alla funzione Smartlift avanzata, l’altezza da terra può essere programmata in modo tale da essere sollevata per l’uso quotidiano.

L’elenco di opzioni è completato da una vasta gamma di Porsche Tequipment e nuove opzioni di personalizzazione di Porsche Exclusive Manufaktur. La Targa 911 farà il suo debutto a giugno.

Porsche 911 Targa: Trazione integrale ottimizzata e sospensioni

L’unità frizione e differenziale è raffreddata ad acqua e ha dischi frizione rinforzati per una maggiore robustezza e una maggiore capacità di carico. L’aumentata coppia di azionamento della frizione migliora la precisione di regolazione e la funzione dell’azionamento dell’asse anteriore aggiuntivo.

Il sistema di smorzamento variabile a controllo elettronico PASM (Porsche Active Suspension Management) fa parte dell’attrezzatura standard dei nuovi modelli 911 Targa. Questo sistema regola automaticamente le caratteristiche di smorzamento in termini di comfort di guida e maneggevolezza per ogni situazione di guida e ha due mappe regolabili manualmente: Normale e Sport.

Porsche Torque Vectoring Plus (PTV Plus), che include un bloccaggio del differenziale posteriore elettronico con distribuzione della coppia completamente variabile, viene aggiunto come dotazione standard per Targa 4S ed è disponibile come opzione sulla Targa 4.

Come le altre varianti Porsche 911 di ottava generazione, anche i modelli Targa sono dotati di modalità Porsche Wet di serie. I sensori montati negli alloggiamenti delle ruote anteriori sono in grado di rilevare l’acqua sul fondo stradale e, se vengono rilevati volumi significativi di acqua, un segnale nell’abitacolo fornisce una raccomandazione per il guidatore di passare manualmente alla modalità bagnato. La reattività di guida viene quindi adattata alle condizioni per garantire la massima stabilità di guida.

Per ulteriori dettagli su questa e altre auto e scoprire itinerari di viaggio, sulle strade del mondo, visita il sito

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

1 × 2 =